TECNICHE PER PITTURA D INTERNI: caratteristiche e realizzazione

17 Febbraio 2016 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto articolo tecniche pittura interni foto articolo tecniche pittura interni foto articolo tecniche pittura interni È molto probabile che un preventivo imbianchino differisca anche in relazione alle tecniche di pittura d'interni con le quali si è deciso di applicare i colori per pareti oltre, ovviamente, che per i materiali utilizzati (da privilegiarsi quelli atossici e anallergici, quelli antimuffa, e perché no, vernici ecologiche e pitture ad acqua). 


Tra le tecniche di pittura d'interni, potrebbe essere stato inserito nel preventivo di cui sopra lo spugnato, che prevede di applicare il colore con una spugna o uno straccio appallottolato. Quello che se ne ricava è un effetto irregolare che dipende dalla tramatura e dalla grandezza della spugna e dai colori scelti: se si punta all’eleganza si potrebbe optare per spugnature color crema da applicare ad una base bianca; se si stanno valutando delle idee per dipingere il soggiorno tentando di aggiungergli un  tocco di delicatezza si potrebbero chiedere all’esperto delle spugnature color pastello (azzurro, rosa, tortora, grigio chiaro) su una base color avorio o crema; se invece vogliamo aggiungere teatralità alla nostra cucina possiamo optare per spugnature rosse o blu su una base bianca, oppure una base colorata, ad esempio verde, con spugnature dello stesso colore ma di una sfumatura più chiara o più scura a seconda dei casi (quindi anche in relazione alla presenza e alla dislocazione dei punti luce; alla natura di questa luce –naturale o artificiale-, e al colore della pavimentazione).

Il tamponato è un’altra delle tecniche pittoriche d'interni che prevede di sovrapporre ad una tinta di fondo un altro colore distribuito con un tampone: si può spaziare con la fantasia per scegliere i colori in questione, con l’unico accorgimento di non utilizzare vernici troppo diverse tra la tamponatura e il fondo (per cui, anziché un colore diverso, che potrebbe determinare un risultato troppo pesante o poco equilibrato, si potrebbe optare per delle nuance differenti della stessa tonalità). I materiali da utilizzare nel caso in cui vogliate cimentarvi in questa tecnica sono: fissativo e primer acrilico, acqua e pittura, tre pelli di daino (da sovrapporre in modo da formare una stella a sei punte che, afferrata al centro, fungerà da tampone).
Se ancora non siete convinti su come pitturare casa, tra le tecniche particolari figura anche lo SHABBY CHIC (di grande tendenza, nonostante ricrei un’atmosfera d’altri tempi!). Immancabili in questo stile: beigeavorio, grigio chiaro e bianco per i colori (e in generale tutte le tinte pastello); legno e lino per i materiali; cuscini e tendaggi, piatti spaiati, mazzi di ortensie rose e camelie, pizzi e merletti, candele profumate per gli accessori.

Su un aspetto anticato, e quindi su colori naturali e neutri, si base anche un’altra delle tecniche di pittura d'interni: la patinatura, finalizzata a realizzare un intreccio tridimensionale. Questa tecnica decorativa, così come tutti gli interventi di imbiancatura, prevede una fase preliminare di preparazione della parete (che va levigata, livellata dalle crepe, trattata dall’umidità, passata con un fissante acrilico e asciugata). Poi si passa alla verniciatura (una o due mani) e alla nuova asciugatura. È a questo punto che si arriva alla fase cruciale, che prevede di applicare l'impregnate con tocchi rapidi e incrociati.


Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto