COME COLORARE LE PARETI DELLA CUCINA: colori, tecniche, prodotti

13 Febbraio 2016 - Redazione

Vota

Voto 0 su 0 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto articolo come colorare le pareti della cucina foto articolo come colorare le pareti della cucina foto articolo come colorare le pareti della cucina


Gli studi che sono stati condotti circa l’influenza che i colori per interni giocano sui nostri sensi sono davvero interessanti, e probabilmente sarebbe anche giusto tenerli presenti nel momento in cui ci si sofferma a pensare COME COLORARE LE PARETI DELLA CUCINA. 

I sensi infatti non agiscono separatamente gli uni dagli altri, e creano delle “impronte sensoriali” che vengono richiamate alla memoria ogni qualvolta lo stimolo originale si ripresenta. 
Ed è stato dimostrato che il colore dell'ambiente può influenzare il gusto che del cibo noi percepiamo.

Per questo, nel momento in cui ci chiediamo come colorare le pareti della cucina, sarebbe bene che andassimo oltre le mode momentanee o il puro gusto estetico, e capissimo che forse sarebbe il caso di concedersi colori molto connotati solo a piccole dosi: ad esempio il rosa è il gusto dolce per eccellenza, ma troppo dolce provoca il diabete! Il verde è adeguato, ma non nella tonalità acida oppure in quella bottiglia -nel caso in cui fosse abbinata col marrone (hanno saturazione simile e richiamano alla mente una percezione di amaro). Meglio evitare pure quei colori che evocano i fiori (il cui profumo persistente e costante potrebbe portare alla nausea).

Insomma, scegliere come imbiancare le pareti della cucina non è proprio semplice, a maggior ragione se in casa ci sono dei bambini…
 
COLORI PARETI CUCINA

È bene poi tenere presente che i colori delle pareti in cucina vanno sempre confrontati e abbinati con quelli delle altre zone della casa, soprattutto in presenza di un open space. 

In linea di massima, i colori chiari sono quelli più facilmente adattabili, rispetto a quelli scuri, che assorbono molta luce e conferiscono all’ambiente un mood pesante. 
Per questo, le tonalità più adatte appaiono quelle pastello calde (evocatrici di sensazioni gustative piacevoli), come l’avorio e il beige
Poi, se proprio non si riesce  a fare a meno dei colori decisi e aggressivi, che si cerchi quanto meno di adottare due accorgimenti: il primo è comunque di limitarne l’uso (utilizziamo queste tinte, anche a contrasto, per colorare l’interno di nicchie, oppure delimitare degli spazi –come quello della dispensa oppure l’angolo delle spezie); il secondo è di valutare l'esposizione alla luce naturale (sia durante la giornata che nel susseguirsi delle stagioni), anche perché la luminosità riveste un ruolo essenziale nella nostra percezione dello spazio (che viene ridotto da luci fioche, e risulta invece ampliato da luci diffuse).

Altro accorgimento da utilizzare quando si scelgono i è fare in modo che questi risultino più chiari di quelli del pavimento, di modo tale che tutto l’ambiente appaia più equilibrato colori delle pareti in cucina

La scelta della pittura per le pareti di cucina non deve riguardare solo i colori, ma anche la tipologia: tra la tempera e l’idropittura, ad esempio, la prima è poco consigliabile, visto che col tempo tende a sfarinarsi, mentre l’idropittura, generalmente lavabile, ha un’ottima resa, è molto coprente e duratura. 

Per preventivi su servizi di imbiancatura potete richiederli direttamente al nostro portale. 
 

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto