ABBINAMENTO DEI COLORI DI ARREDAMENTO E PARETI: stile classico o moderno, etnico o nordico...

19 Febbraio 2016 - Redazione

Vota

Voto 4 su 4 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto articolo abbinamento colori arredamento pareti foto articolo abbinamento colori arredamento pareti foto articolo abbinamento colori arredamento pareti Che si abbia già a disposizione del mobilio da dover abbinare ai muri, oppure che si sia già deciso quali colori per interni adottare, quello che è certo è che l’ABBINAMENTO DEI COLORI DI ARREDAMENTO E PARETI è essenziale se si vuole creare un effetto omogeneo, coeso, e visivamente gradevole. 


Ipotizziamo che siate degli amanti dei viaggi e che questa vostra passione si rifletta anche sulle vostre predilezioni in fatto di arredi: è obbligatorio valorizzare ed esaltare lo stile etnico con colori per pareti accesi e vibranti, come l’arancione, il marrone, il verde muschio (e tutti gli altri colori della terra), utilizzabili tanto in salotto quanto in camera da letto (per sposare magari un ampio letto a baldacchino in rovere moro).

Se invece lo stile che preferite è quello moderno, l’abbinamento dei colori di arredamento e pareti va studiato in base al colore del mobilio: se ha linee pulite e leggere, e magari un colore bianco o grigio chiaro, potete accostare dei toni di verde; se invece l’arredamento è in legno scuro l’unione auspicabile è con un colore vivace come il turchese; se però preferite i toni neutri sappiate che con arredi moderni vanno a nozze il cipria, il tortora, il beige (ma magari vivacizza il tutto con qualche elemento decorativo); nel caso in cui il vostro arredo moderno sia già colorato e accostato a tendaggi e accessori vivaci, l’abbinamento delle paretiI va realizzato applicando ai muri toni "cauti", come il grigio-azzurro.

Lo stile che avete scelto per la vostra casa è classico? Allora potrete giocarvi l’abbinamento con toni che non siano quelli neutri, come quelli del rosa antico (forse un po’ scontato con questo genere di mobilio), ma quelli accesi del bordeaux e del rosso (limitandosi però ad un paio di pareti, onde evitare di appesantire o incupire eccessivamente l’atmosfera), oppure del giallo (per illuminare) o del cipria (per ammorbidire). 

Se invece la tendenza che volete seguire è l’attualissimo shabby chic, influenzato da retaggi provenzali e dallo stile british, l’abbinamento dei colori di arredamento e pareti  va realizzato coi toni del viola chiaro (in tutte le sue declinazioni, compresi il lavanda e il ciclamino), il verde salvia, l'azzurro acceso (che possono essere sia applicati ai muri che al mobilio, facendo però attenzione alle dosi e agli accostamenti, onde evitare un effetto un po’ stucchevole).

Tinte pastello (dal bianco al grigio chiaro all’azzurro polvere) anche per l’abbinamento di interni nello stile nordico che però, a differenza di quello precedente, si caratterizza per essenzialità e linearità.

Ovviamente, come dicevamo all’inizio, è possibile anche invertire l’ordine degli addendi, partendo dai nostri colori prediletti e decidendo in base ad essi il tipo di arredamento da adattarvi. In questo caso la scelta è essenzialmente tra colori caldi o colori freddi, rammentando che i primi sono attivi e stimolanti e accelerano i battiti cardiaci, mentre i secondi hanno tendenzialmente proprietà rilassanti. 

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto