Il colore delle pareti della camera da letto

17 Febbraio 2016 - Redazione

Vota

Voto 4 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Foto articolo il colore delle pareti in camera da letto Foto articolo il colore delle pareti in camera da letto Foto articolo il colore delle pareti in camera da letto Gli esperti in psicologia del colore affermano delle cose, il Feng shui ne sostiene altre, e alcuni studi paiono smentirle tutte, per cui in tema di colore delle pareti della camera da letto, e in generale dei colori per interni, l’orientamento migliore pare essere quello dei latini: in medio stat virtus (!), nel senso che non esistono colori banditi o tonalità consigliate a prescindere, ma solo buon senso, equilibrio, ed armonia.


Infatti, tenendo sempre presente che la camera da letto non è solo il luogo in cui dormiamo, ma la stanza che custodisce la nostra intimità (intesa sia a livello personale che di coppia), gli esperti sostengono che per il colore delle pareti della camera da letto uno dei più indicati risulta il viola (nei toni più chiari), per la sua attitudine alla meditazione. Diversa la conclusione a cui è giunto uno studio effettuato da Travelodge, catena alberghiera britannica, secondo la quale il colore in questione sarebbe troppo stimolante.

Lo stesso studio promuove a pieni voti il blu, sostenendo che con questo colore per le pareti della camera da letto si dorme meglio e di più (quasi otto ore a notte), e ci si sveglia felici e positivi, cosa che pare essere sostenuta pure dagli esperti di colore (soprattutto se declinato in azzurro). Ma l’accordo non è unanime: il Feng shui mette in guardia sul fatto che, se si tratta di un colore che sembra trasmettere pace, è però una tinta che facilmente vira verso la malinconia.

La filosofia orientale e gli esperti di psicologia dei colori promuovono invece il rosa e lilla (sempre nelle versioni tenui), perché donano rilassatezza e tranquillità; mentre lo studio inglese di cui sopra lo pone al penultimo gradino della scala dell’insonnia (ultimo, come dicevamo, il viola).

E il giallo? Se l’Oriente e gli esperti lo considerano il colore del sole, perfetto per il soggiorno da evitare nella camera da letto, pare che gli inglesi che lo adottano come colore per la propria camera da letto siano secondi in quanto a durata e qualità del sonno (primi, come detto, gli amanti del blu).

Una maggiore convergenza pare esserci a proposito del rosso (colore della potenza e della passione, che in determinate nuance o in dosi eccessive favorisce rabbia e agitazione): sia gli esperti che il Feng Shui ritengono che sia preferibile usarlo per una sola parete o limitatamente ad arredamento e suppellettili, e anche lo studio della Travelodge colloca coloro che hanno scelto il rosso per la zona notte a circa metà della classifica, con 6 ore e 58 minuti di sonno. 

Semaforo verde per il verde (!): tutti convergono sul fatto che si tratti di un colore rilassante, capace di influire sull’autostima e la fiducia. 

Lo studio inglese non ha considerato solo il sonno, ma anche le altre attività che è possibile fare in camera da letto, ed è risultato che le coppie la cui tinta per la camera da letto è il caramello fanno l'amore in media tre volte a settimana (con colori per pareti) come il rosso ci si limita ad una volta a settimana!); le pareti grigie stimolano lo shopping on-line a letto; la pittura argento incrementa l’esercizio fisico in camera.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto