Decorazioni per pareti: carta da parati, stencil e adesivi murali

13 Febbraio 2016 - Redazione

Vota

Voto 4 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto articolo decorazioni pareti foto articolo decorazioni pareti foto articolo decorazioni pareti Quando si parla di decorazioni per pareti ci si riferisce o alla carta da parati, in tutte le sue declinazioni, oppure agli stencil, o ancora agli adesivi murali.


L’esigenza di decorare le pareti è comparsa assai precocemente, visto che ne troviamo testimonianza già all’età della pietra (con l’arte rupestre). Da lì si prosegue nel Medioevo (quando si decorano direttamente le pareti con arazzi o affreschi, e poi si passa alla tradizione della carta quando questa arriva dalla Cina). Si passa per l’Ottocento, quando l’applicazione della carta da parati è contaminata dagli stili artistici allora in voga (eclettismo, Art Nouveau, modernismo). Si giunge al Novecento, in particolare agli anni Settanta, quando questo genere di decorazioni per pareti raggiunge l’apice della diffusione, sia in Italia che in altri paesi. 
Attualmente la produzione di carta da parati soddisfa le esigenze e i gusti più disparati, e si va dalle carte metallizzate a quelle con soggetti geometrici, da quelle glamour con strass a quelle che riproducono i più svariati paesaggi. E ancora quelle con effetto legno/mattone/ceramica, quelle in velluto, o quelle iper tecnologiche che addirittura illuminano gli ambienti!

Tra le decorazioni per pareti figurano, come detto, anche gli stencil: una “mascherina” di carta su cui è tracciato il profilo di un disegno che, ricoperto di colore, viene trasferito sulla parete. La tecnica prevede di fissare il disegno alla parete con dello scotch di carta; di applicare il colore acrilico ad acqua sullo stencil con un pennello a setole corte o con delle spugne; di lasciar asciugare (il che, con i colori suddetti, accade piuttosto rapidamente); di rimuovere scotch e mascherina. 

Altre decorazioni per pareti sono gli adesivi da muro (o stickers murali): facili da applicare, economici, disponibili in diversi formati, dai soggetti più svariati (dai motivi vegetali a quelli con figure e forme astratte, dagli adesivi ornamentali a quelli per bambini, sino ad arrivare alle citazioni e agli aforismi), a molteplici colorazioni (dal classico bianco o nero sino ad arrivare ai colori metallici -oro, argento e rame).

In generale è sempre bene tenere presente che mobili chiari e lineari si sposano bene con decorazioni per pareti frizzanti e creative, mentre mobili e accessori colorati ed estrosi esigono pareti più discrete. 
Così, per un effetto in stile classico potreste pensare di decorare le pareti della camera da letto con lo stucco veneziano; in una cucina provenzale magari ci si può sbizzarrire realizzando stencil floreali; nel soggiorno si potrebbero applicare degli stickers raffiguranti degli alberi; mentre per la cameretta dei bambini c’è solo l’imbarazzo della scelta! E per il bagno? Oltre i classici adesivi (in questo caso, all’atto dell’acquisto, fate molta attenzione alle specifiche tecniche, visto che si tratta di prodotti che dovranno essere, nella maggior parte dei casi, applicati su piastrelle e che verranno esposti ad acqua e umidità).

Se stencil e adesivi murari sono generalmente economici, la carta da parati è una voce non trascurabile in un preventivo imbianchino, da tenere dunque in debita considerazione quando si pensa a come pitturare casa e a come decorarla.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto