Impermeabilizzazione tetto, piscine, terrazzo e fondazioni: tutto su tipologie, prezzi e prodotti e come richiedere un preventivo

08 Settembre 2020 - Redazione

Vota

Voto 5 su 3 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Quanto costa impermeabilizzare Quanto costa impermeabilizzare Quanto costa impermeabilizzare

Quanto costa impermeabilizzare? Informazioni e prezzi

Nel settore edilizio una funzione di vitale importanza è svolta dalla impermeabilizzazione.

Per la protezione degli edifici e delle strutture a rischio è fondamentale tener conto della possibile azione lesiva dell’acqua ed intervenire per evitare che questa potenziale azione lesiva di esplichi ed abbia degli effetti dannosi.

I proprietari degli immobili desiderosi di proteggerli dai danni indotti dall’infiltrazione dell’acqua sono curiosi di capire i prezzi dei vari servizi per stimare quanto costa l'impermeabilizzazione delle strutture.

Prima di parlare dei costi è utile però capire che cos’è l’impermeabilizzazione, quali sono le strutture che possono essere impermeabilizzate e come fare per trovare le migliori imprese che si occupano di questo.

Impermeabilizzare: che cosa si intende?

Il primo passo per sfruttare appieno i vantaggi dell’impermeabilizzazione consiste nel capire cosa si intende con impermeabilizzare. Le superfici esterne degli edifici sono sottoposte all’azione degli agenti atmosferici e necessitano dunque di essere protette dalla loro azione lesiva.

Ciò che si teme maggiormente è che ci possano essere delle infiltrazioni di acqua, la quale potrebbe penetrare attraverso delle lesioni delle strutture esterne e danneggiare l’integrità dell’edificio. Per evitare questa spiacevole evenienza e le conseguenze che ne possono derivare la soluzione migliore è impermeabilizzare le strutture esterne, ad esempio il terrazzo ed il tetto della propria casa.

Impermeabilizzazione: caratteristiche e prodotti

In commercio si trovano diversi prodotti per impermeabilizzare e per scegliere quello migliore per le proprie esigenze è utile valutare le caratteristiche principali che un buon prodotto dovrebbe avere. Dal momento che la funzione dell’impermeabilizzazione è proteggere dall’acqua, i prodotti impermeabilizzanti devono necessariamente essere idrorepellenti.

Di seguito sono descritti i prodotti più utilizzati per ottenere l’impermeabilizzazione. Ciascun prodotto ha delle caratteristiche diverse e può essere impiegato su materiali e superfici differenti. Conoscere le caratteristiche delle soluzioni di impermeabilizzazione torna utile per non commettere errori.

Guaine bituminose

Tra i prodotti più utilizzati per l’impermeabilizzazione si trovano le guaine bituminose. Queste sono costituite da uno strato di bitume e da un’armatura, sono molto semplici da applicare e trovano impiego in diversi contesti.

Il consiglio è di non utilizzare le guaine bituminose per l’impermeabilizzazione delle fondazioni e nei casi in cui ci sia una costante presenza dell’acqua di falda. Queste guaine inoltre non sono indicate per essere impiegate nel contesto della discarica, sono invece appropriate per gli edifici residenziali e commerciali.

Resine

Un altro gruppo di materiali che possono essere sfruttati per le impermeabilizzazioni è costituito dalle resine. Le più conosciute sono quelle acriliche, le epossidiche, le poliuretaniche ed i metacrilati.

Le caratteristiche fisiche delle resine variano a seconda della tipologia che si sceglie, ecco perché è importante utilizzare quella più appropriata a seconda del risultato che si desidera ottenere.

Guaine sintetiche

Le guaine sintetiche sono un altro prodotto per l’impermeabilizzazione. Si tratta di guaine completamente di sintesi, apprezzate perché hanno una elevata resistenza ai fattori degradanti e perché hanno una deformazione dimensionale ottimale.

Le guaine sintetiche sono sfruttate per impermeabilizzare diverse tipologie di superfici, in particolare quelle di grandi dimensioni. All’aumentare delle dimensioni il rapporto costo – beneficio delle guaine sintetiche si sposta infatti a favore dei benefici.

Emulsioni

Tra i prodotti per le impermeabilizzazioni bisogna ricordare infine le emulsioni, prodotti con una base bituminosa da sfruttare prevalentemente come impermeabilizzante secondario. Utilizzare le emulsioni come impermeabilizzante primitivo non è una buona scelta, perché durante la fase di posa non si riesce ad ottenere uno spessore rilevante.

Impermeabilizzare terrazzo

Una volta che si è provveduto al rifacimento del terrazzo bisogna occuparsi di impermeabilizzarlo e per farlo si possono utilizzare diversi materiali. Tra le soluzioni più gettonate rientrano le resine, le quali possono essere applicate in poco tempo sul pavimento già presente, il che consente di mantenere bassa la spesa.

Tra i vari prodotti per impermeabilizzare terrazzi si trova anche la membrana impermeabilizzante trasparente, soluzione consigliata ai clienti che desiderano ottenere una rapida protezione dall’acqua e che non hanno intenzione di investire in lavori invasivi.

Un’altra soluzione economica è il liquido impermeabilizzante, adatto ai terrazzi che hanno il pavimento in ceramica. Il costo complessivo dell’operazione non sarà elevato ed anche il tempo necessario per concludere l’impermeabilizzazione sarà ridotto.

Per impermeabilizzare il terrazzo si può utilizzare infine una guaina poliuretanica, apprezzata per la sua elasticità e per la possibilità di applicarla sul pavimento vecchio. Dopo l’applicazione della guina si dovrà attendere un giorno e si potrà procedere con la posa del nuovo pavimento.

Impermeabilizzare tetti in legno

Una richiesta che viene fatta di frequente ai professionisti del settore è impermeabilizzare i tetti in legno. Spesso per giungere a questa scopo si sfrutta una gomma liquida impermeabilizzante, che viene applicata sul legno per proteggerlo dall’azione potenzialmente dannosa dell’acqua.

Oltre alla gomma liquida impermeabilizzante ci sono anche altri prodotti che possono essere impiegati per impermeabilizzare il legno. Alcuni utilizzano ad esempio delle particolari tipologie di olio per rendere il legno impermeabile, altri invece applicano sulla superficie in legno una vernice impregnante a base di acqua. Parlando di vernici, si può anche acquistare ed applicare una vernice a base oleosa per evitare che l’acqua possa danneggiare il legno.

Dal momento che i prodotti per impermeabilizzare il legno sono numerosi si consiglia di rivolgersi a dei professionisti per conoscere le varie soluzioni e per trovare quella più adatta. Rivolgendosi a degli esperti si risparmierà tempo e si eviterà di spendere denaro inutilmente acquistando un prodotto non adatto alla tipologia di superficie o alla tipologia di legno.

impermeabilizzazione tetto in legno

Impermeabilizzare fondazioni

Per garantire l’integrità strutturale degli edifici è necessario fare attenzione ad impermeabilizzare le fondazioni con grande cura. L’acqua è dannosa per il calcestruzzo delle fondazioni perché può insinuarsi tra le piccole incoerenze di questo materiale, danneggiando sia il calcestruzzo che il materiale impiegato per l’armatura.

Sfruttando un sistema impermeabilizzante per le fondazioni sarà possibile prevenire questi danni ed assicurare l’integrità della propria abitazione. Per proteggere le fondazioni dall’azione lesiva dell’acqua è utile prevedere anche la realizzazione di un drenaggio. Attraverso un tubo corrugato drenante si potrà allontanare dalle fondamenta dell’edificio l’eventuale acqua che potrebbe danneggiarle e preservare in questo modo l’integrità strutturale.

Tutti gli edifici di nuova costruzione prevedono delle soluzioni impermeabilizzanti moderne e non risentono dei problemi causati dall’acqua. Lo stesso non si può dire degli edifici realizzati in passato, quando l’attenzione all’impermeabilizzazione era minore e quando anche i prodotti e le soluzioni a nostra disposizione erano ridotte.

Per gli edifici di vecchia costruzione non resta dunque che intervenire sulle fondazioni già presenti, cercando di ottenere una valida impermeabilizzazione senza dover rivoluzionare tutto con costi che sarebbero insostenibili. La scelta migliore in questo caso sono le guaine liquide, grazie alle quali le fondamenta potranno essere protette e non sarà richiesto stravolgerle per impermeabilizzarle.

impermeabilizzazione fondazioni

Impermeabilizzare piscine

Per la protezione degli elementi strutturali delle piscine è necessario impermeabilizzare le piscine, procedura da seguire per le piscine in calcestruzzo e per quelle in cemento armato. Il PVC armato è il materiale maggiormente utilizzato, vantaggioso perché resiste sia agli stimoli chimici che agli stimoli meccanici.

Per l’impermeabilizzazione delle piscine si possono utilizzare anche delle particolari resine, le quali sono attualmente realizzate senza solventi. Questa composizione le rende meno inquinanti, scelta importante per limitare l’impatto che alcuni interventi di manutenzione della casa possono avere sull’ambiente.

Da qualche anno a questa parte è aumentata la richiesta degli impermeabilizzanti liquidi per piscine. La guaina liquida elastica ha il vantaggio di poter essere applicata senza difficoltà anche nei punti più critici, garantendo l’impermeabilizzazione totale delle piscine. La guaina liquida può essere applicata senza problemi anche sulla superficie già esistente, in modo da evitare di dover sostituire il fondo della piscina: ciò consente di ridurre il costo dell’impermeabilizzazione della piscina, senza per questo dover rinunciare alla qualità del lavoro e ad un ottimale risultato finale.

impermeabilizzare piscina

Impermeabilizzare un tetto

Per impermeabilizzare le coperture si possono sfruttare diverse soluzioni. Le opzioni sono l’impermeabilizzazione con soluzioni liquide, l’impermeabilizzazione con prodotti a base cementizia ed infine l’impermeabilizzazione del tetto unita all’isolamento termico.

I prodotti liquidi sono apprezzati perché possono essere sfruttati per garantire protezione dall’acqua anche nei punti più complessi da trattare. L’utilizzo delle membrane può rendere difficoltosa l’impermeabilizzazione in alcuni punti del tetto, mentre con i prodotti liquidi si eviterà questo problema.

Gli impermeabilizzanti a base cementizia sono apprezzati invece perché possono essere applicati su varie superfici senza problemi di adesione. Per ottenere questi particolari impermeabilizzanti si utilizzano dei particolari composti elastometrici, grazie ai quali i prodotti acquisiscono le loro proprietà fisiche vantaggiose per la procedura di impermeabilizzazione del tetto.

Scegliendo invece di investire sulle schiume poliuretaniche a spruzzo si potrà ottenere un doppio beneficio: da un lato si avrà l’impermeabilizzazione del tetto, dall’altro si avrà l’isolamento termico dello stesso. Isolare il tetto dal punto di vista termico è una scelta vantaggiosa perché migliora la classe energetica dell’abitazione – e dunque il valore di mercato della stessa – e perché aiuta ad abbattere i consumi, riducendo la dispersione del calore.

impermeabilizzazione tetto di casa

Costi per impermeabilizzazione

L’impermeabilizzazione delle superfici può diventare un investimento considerevole, ma rappresenta sempre un investimento vantaggioso. Se da un lato i costi per l’impermeabilizzazione possono sembrare alti, dall’altro bisogna considerare che nel medio – lungo periodo si noteranno i benefici economici.

Non impermeabilizzare la propria abitazione – in particolare le fondazioni ed il tetto – significa esporla al rischio di danni strutturali causati dall’acqua, la quale è in grado di insinuarsi anche nelle piccole fessure dei materiali e nelle microscopiche zone di discontinuità.

I danni causati dell’acqua richiedono degli interventi di manutenzione degli elementi dell’abitazione e comportano dunque dei costi. Le spese conseguenti ai danni causati dall’acqua sono nella maggior parte dei casi superiori ai costi per impermeabilizzare.

Nella tabella che segue sono riassunti i costi per l’impermeabilizzazione di un tetto, differenziati in base alla tipologia di membrana e guaina utilizzata. I costi sono indicati al metro quadro e sono gli attuali prezzi medi del mercato: a seconda della ditta specializzata alla quale ci si rivolgerà i costi potrebbero variare, così come potrebbero variare in base alla tipologia ed alla mole di lavoro richiesto.

Tipologia di lavoro Prezzo medio al mq
Manodopera per posa da 3€ a 20€ al metro quadro
Membrana bituminosa da 2,50€ al metro quadro
Guaina prefabbricata polimerica da 4,00€ al metro quadro
membrana autoadesiva da 4,75€ al metro quadro
membrana autoprotetta da 5,10€ al metro quadro

 

Quando si parla dei costi dell’impermeabilizzazione bisogna tener conto anche delle possibili detrazioni fiscali delle quali si può usufruire. Lo Stato italiano propone in particolare una detrazione del 50% per i lavori di ristrutturazione del tetto ed una detrazione del 65% per i lavori al tetto con miglioramento della classe energetica. L’applicazione di una guaina isolante dal punto di vista termico ed impermeabilizzante diventa dunque più vantaggiosa grazie a questa detrazione fiscale, che sarà riscossa dal cittadino in dieci rate annuali.

Preventivi per impermeabilizzare: a chi rivolgersi

Dal momento che il costo per l’impermeabilizzazione della propria abitazione non è indifferente, il consiglio che viene dato a coloro che hanno bisogno di questo particolare servizio è di chiedere dei preventivi per impermeabilizzare. Richiedere più preventivi e metterli a confronto è il metodo migliore per risparmiare sull’impermeabilizzazione e per ottenere un lavoro di ottima qualità senza spendere più del necessario.

L’impermeabilizzazione è un’operazione che non deve essere presa alla leggera e che deve essere fatta da professionisti del settore. E’ sconsigliabile occuparsi autonomamente dell’impermeabilizzazione se non si ha esperienza a riguardo perché si correrebbe il rischio di non fare un lavoro preciso e di non garantire la sicurezza dei vari elementi della propria abitazione.

Per scegliere la ditta alla quale affidare il lavoro di impermeabilizzazione bisogna tenere conto dell’esperienza della stessa ditta, ma anche del suo territorio di azione. Grazie alla piattaforma Quotalo ai clienti viene data la possibilità di trovare gratuitamente i professionisti nelle vicinanze. Nel giro di poche ore si avrà la possibilità di mettersi in contatto con le migliori aziende che si occupano dell’impermeabilizzazione e che sono disponibili per intervenire a domicilio nell’area geografica selezionata.

Dopo aver individuato le società che hanno tutti i requisiti necessari per svolgere il lavoro nel migliore dei modi, il passo successivo consiste nell’inviare delle richieste di preventivi gratuiti. Le richieste possono essere inoltrate direttamente da Quotalo, che svolge infatti la funzione di piattaforma che mette in contatto clienti e professionisti. Con i preventivi alla mano – nei quali saranno indicate in maniera dettagliata tutte le voci di spesa – sarà più semplice prendere la decisione finale e stabilire la ditta che dovrà occuparsi dell’impermeabilizzazione della casa.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto