Grate di sicurezza per finestre e porte: classe di resistenza, modelli, estetica, e costi

20 Aprile 2016 - Redazione

Vota

Voto 5 su 2 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Foto articolo grate di sicurezza per finestre e porte Foto articolo grate di sicurezza per finestre e porte Foto articolo grate di sicurezza per finestre e porte Grate di sicurezza per finestre e porte e categoria di appartenenza


Sapere che una parte consistente delle effrazioni viene commessa nel periodo estivo e nelle ore serali ti genera ansia e mina quella sensazione di sicurezza che ritieni fondamentale? 
Sappi che per l’incolumità tua e della tua casa puoi avvalerti di sistemi di sicurezza sia attivi che passivi, che possono anche essere abbinati tra loro, per garantire livelli di protezione ancora maggiori.

Per sorveglianza attiva si intende quella attuata attraverso sistemi di videosorveglianza, costituiti da telecamera collegate al pc o al cellulare, che consentono di monitorare l’area di interesse (l’intero perimetro della casa; le vie di accesso come porte, cancelli e finestre; una o più stanze specifiche), sia in nostra presenza che, ancora più importante, quando non ci troviamo in casa. Un sistema di allarme correda la telecamera ed è costituito da centralina (che gestisce segnali in ingresso e in uscita, tramite telecamere e sensori), sensori (tramite i quali vengono rilevate le immagini), dispositivi di comando (telecomandi, radiocomandi, chiavi o tastiere, con fili, senza fili, a onde radio, o misti, che attivano o disattivano la protezione).

Tra i sistemi di sicurezza passiva figurano invece la ferramenta speciale che è possibile applicare ai serramenti, e le grate di sicurezza per gli infissi esterni e le finestre della casa.

Le grate di sicurezza sono elementi che bloccano fisicamente i ladri e costituiscono un ostacolo difficile da superare perché dovrebbero essere rimossi completamente e ciò richiederebbe tempo e attrezzature idonee, oltre a provocare rumori che allarmerebbero te, o comunque i tuoi vicini.

Ancora più difficile la rimozione nel caso in cui tu ti sia dotato di grate di sicurezza che rientrano in una classe di resistenza elevata: al primo livello sono ricompresi tentativi che adoperano la forza fisica (calci, spallate); nella seconda categoria rientrano i tentavi effettuati con l’uso di attrezzi semplici (cacciaviti, tenaglie); nella terza rientrano arnesi più specifici come il piede di porco, e nella quarta accette, scalpelli, martelli; nel quinto livello ricadono i tentativi in cui vengono adoperati attrezzi elettrici (trapani, seghe); la sesta e ultima categoria è quella delle effrazioni perpetuate con attrezzi elettrici potenti. Ed è anche, sino ad oggi, il massimo livello di sicurezza a cui può aspirare un sistema di chiusura per serramenti.

Ma cosa significa, in concreto, che le grate di sicurezza appartengano, ad esempio, alla categoria 2? Che esse opporranno resistenza per 3 minuti. I prodotti di categoria 3 resisteranno per 5 minuti ad un assalto con piede di porco. La classe 4 ha una resistenza di una decina di minuti. La 5 resiste 15 minuti al taglio con attrezzi di buona potenza.

Qualora tu decida di sottoscrive una polizza assicurativa per la casa sappi che anche le grate di sicurezza verranno valutate e giocheranno un ruolo importante nella decisione favorevole o contraria dell’agenzia assicurativa: scegli quindi dei prodotti che abbiano ottenuto la certificazione da istituti autorizzati e regolamentati dalla Comunità Europea, e che siano quindi stati sottoposti a prove di resistenza statica (con pressioni sui punti critici come cardini, perni e serrature), dinamica (con colpi alle inferriate con carichi crescenti) e all'azione manuale. 

Ovviamente, ricorda però che a nulla servirebbero tutte queste specifiche tecniche così sofisticate presenti nei prodotti disponibili sul mercato, se la posa in opera non venisse realizzata correttamente.

Tipologie di grate di sicurezza per finestre e porte
Ma le grate di sicurezza non si differenziano solo in base alla classe di resistenza cui appartengono, potendosi anche diversificare a seconda della tipologia (fisse, a battente, a scomparsa).

Le prime possono essere montate solo dove non ci siano varchi di passaggio, giacché vengono murate nel cemento con lunghe zanche di ferro; sono economiche e sicure, non avendo cerniere, ma questo rappresenta anche il loro limite, che non le rende rimovibili (ad esempio per pulizia o manutenzione).
 
Le grate di sicurezza a battente sono costituite da un telaio perimetrale in acciaio zincato; le cerniere vengono saldate al telaio della grata; le serrature possono essere formate da tre o cinque punti di chiusura (a spagnoletta o con aggiunta di catenacci); possono essere ad una sola anta o a più ante (con apertura semplice, a ribalta o a doppia ribalta, a seconda dello snodo che vi è stato montato, che può ad esempio consentire di ribaltate l'anta verso l'esterno o di aprirla all'interno).

L’ultima tipologia comprende le grate di sicurezza a scomparsa, che a loro volta possono essere a scomparsa verticale (un sistema elettrico, che può essere integrato nei sistemi di domotica cela la grata dentro un cassonetto, dove può essere alloggiata anche una tapparella), laterale (le ante scorrevoli si raccolgono e scompaiono quando non servono), o a soffietto (realizzate esternamente in alluminio, internamente in acciaio).
Quest’ultima tipologia non richiede ovviamente alcuna approvazione da parte del condominio, visto che non incide in modo permanente sull'estetica; per le altre due invece l’installazione delle grate di sicurezza nei condomini va discussa in assemblea e deve comunque sottostare al regolamento condominiale.

L’estetica delle grate di sicurezza per finestre e porte
Negli ultimi anni, tuttavia, non solo l’aspetto della funzionalità è stato curato, giacché grata di sicurezza oggi fa rima anche con bellezza: accanto ai modelli più semplici e lineari ce ne sono altri, come quelli in ferro battuto, che dovendo adattarsi a stili particolari (liberty, roccocò, stile inglese), o a forme insolite (ad arco, tonde, ovali), o dovendo essere adottati nei centri storici, si caratterizzano per ricercatezza ed elaboratezza (tant’è che spesso si tratta di prodotti artigianali).

Prezzi delle grate di sicurezza per finestre e porte
Tutte le discriminanti sopra discusse (materiali, tipologie, snodi, aperture, classe di sicurezza) incidono ovviamente anche sui prezzi delle grate di sicurezza. Grosso modo per quelle fisse andranno preventivati circa 200 € al metro quadro; per quelle a battente dai 400 € a salire; e dai 600 € in su per le grate di sicurezza a scomparsa verticale. Insomma, non proprio economiche! Eppure, è possibile accedere a delle agevolazioni sull'iva (ridotta al 10%) e a detrazioni del 50% (sull’imponibile). 

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto