Costi per l’installazione di un impianto solare fotovoltaico e tutto quello che ti occorre sapere prima di installarlo

28 Marzo 2022 - Redazione

Vota

Voto 5 su 3 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto principale per articolo costi installazione impianti fotovoltaici foto principale per articolo costi installazione impianti fotovoltaici foto principale per articolo costi installazione impianti fotovoltaici

Quanto costa un impianto fotovoltaico, le voci di spesa, le detrazioni fiscali attuabili e i vantaggi derivanti

Il settore dell’energia è uno di quelli che negli ultimi anni ha conosciuto maggiori innovazioni e trasformazioni. Dall’introduzione di nuove tecnologie ai cambiamenti tariffari (con l’avvento, per esempio, del Mercato Libero), alla consapevolezza dell’importanza non più rimandabile di orientarsi verso soluzioni ecologicamente più sostenibili, oggi parlare di energia significa fare riferimento a un insieme di realtà molto interessanti e vantaggiose impensabili fino a pochi anni fa. L’uso di un impianto fotovoltaico è indubbiamente tra le più importanti da prendere in considerazione.

Il fotovoltaico è probabilmente tra le soluzioni tecnologiche che negli ultimi anni ha conosciuto maggiore successo. Un boom di attenzione e diffusione legato innanzitutto ali vantaggi di questo tipo di impianto. Parliamo infatti di un sistema che permette di sfruttare una fonte energetica inesauribile com’è, appunto, quella proveniente dai raggi solari. Questo determina una netta riduzione dell’inquinamento (elemento pesante nelle forme tradizionali di produzione e approvvigionamento di energia) e un conseguente risparmio sulle bollette elettriche. Senza dimenticare come l’impianto fotovoltaico consenta anche di produrre più energia di quanto necessario alla propria abitazione e di rivendere quella in eccesso ottenendo quindi un ulteriore vantaggio economico.

Impianto fotovoltaico

Posta in questi termini la convenienza di un impianto fotovoltaico è evidente, ma è doveroso contestualizzarla per comprendere quando è possibile ricorrere a un sistema di questo tipo e quali sono tutti gli aspetti (tecnici ed economici) di cui tenere conto. Questa guida vuole offrire proprio una panoramica completa su un argomento molto diffuso ma intorno al quale c’è ancora troppa confusione o superficialità.

 
 

Come funziona un impianto fotovoltaico?

Partiamo da una spiegazione tecnica di cos’è e come funziona un impianto fotovoltaico. Sostanzialmente l’impianto fotovoltaico è un impianto elettrico composto da più moduli che hanno la capacità di catturare l’energia proveniente dai raggi solari e trasformarla in energia elettrica utile per il funzionamento dei vari dispositivi e impianti della casa. Questo processo di acquisizione e trasformazione dell’energia avviene grazie a dei semiconduttori presenti nelle celle degli impianti fotovoltaici, capaci di intercettare i fotoni presenti nei raggi solari.

Le celle degli impianti fotovoltaici possono essere di tre tipi: in silicio monocristallino, in silicio policristallino e in silicio amorfo. Nel primo caso si ha un rendimento maggiore (del 15% circa) con un grado di purezza particolarmente elevato. Nel caso delle celle in silicio policristallino, costano leggermente meno delle prime ma hanno un’efficienza di circa il 12%. L’efficienza scende al 10% nelle celle a silicio amorfo (o a film sottile) ma che hanno una maggiore facilità di installazione e un costo ancora più basso.

Queste celle consentono di generare tensione e corrente continua che, tramite cavi solari, viene poi trasportata all’inverter (un convertitore di energia capace di trasformare l’energia continua in alternata) per essere poi distribuita nella rete domestica. In questo modo l’energia catturata e trasformata può essere utilizzata per il funzionamento degli elettrodomestici, per ricaricare le batterie in caso di necessità o, come anticipato, per produrre energia in eccesso e rivenderla ottenendo di fatto un vantaggio economico.

Bisogna poi distinguere anche tra le diverse tipologie di impianti. Esistono infatti impianti fotovoltaici connessi alla rete elettrica nazionale, detti “grid-connected” che non hanno bisogno di batterie. Ci sono quelli autonomi "a isola", detti "Stand Alone", che sono svincolati dalla rete elettrica e per questo necessitano di batterie e infine ci sono anche soluzioni ibride per cui la produzione di energia è separata dal suo consumo.

   

Qual è la differenza tra un impianto fotovoltaico e un impianto solare?

Quando si parla di impianto fotovoltaico, un sistema che come abbiamo visto sfrutta l’energia presente nei raggi del sole, si corre il rischio di confonderlo con il cosiddetto impianto solare. Sebbene simili la differenza è sostanziale. L’impianto solare, infatti, funziona utilizzando il calore proveniente dall’irraggiamento prodotto dai raggi del sole. È un impianto che può essere utilizzato quasi esclusivamente per la produzione di acqua calda sanitaria. Il fotovoltaico, invece, si basa sullo sfruttamento della luce (non del calore) dei raggi solari ed è quindi in grado di produrre energia elettrica, con la quale alimentare l’impianto domestico e, anche, riscaldare l’acqua.

Tra le differenze di queste due diverse tipologie di impianto bisogna specificare anche che il pannello fotovoltaico è costruito in silicio, mentre quello solare ha un raccoglitore che si occupa di riscaldare delle sostanze fluide (generalmente l’acqua) utilizzate come fonte energetica. Un singolo pannello di impianto solare è in grado di scaldare l’acqua sanitaria per tutta l’abitazione, mentre per lo stesso scopo occorrono circa 10mq di pannelli fotovoltaici.

I pannelli solari possono essere integrati a quelli fotovoltaici, ma non viceversa, ma quelli fotovoltaici possono essere integrati sul tetto dell’edificio o nell’abitazione, mentre quelli solari sono meno flessibili e versatili in termini di installazione e integrazione.

Di impianti fotovoltaici integrati ne parliamo qui...

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

 
 

Quanto costa un impianto fotovoltaico?

Un impianto fotovoltaico è un sistema complesso che prevede diversi componenti e sul prezzo finale incidono diverse voci di spesa. Voci che vanno analizzate attentamente per comprendere quanto si dovrà spendere per dotare la propria abitazione di un impianto di questo tipo e qual è il reale risparmio che si riesce a ottenere grazie a un impianto fotovoltaico.

Quanto costano i pannelli solari fotovoltaici?

I pannelli solari fotovoltaici sono il principale componente di questi impianti. Si tratta di componenti (costituiti da un numero variabile di celle, generalmente da 48 a 92, assemblate insieme) che uniti insieme formano le cosiddette stringhe fotovoltaiche che, tra di loro, costituiscono un generatore. Si può quindi dire che i pannelli solari fotovoltaici sono i generatori di corrente di un impianto fotovoltaico. I pannelli solari possono poi essere classificati in base alla loro tipologia.

Esistono i pannelli solari fotovoltaici veri e propri che permettono di produrre energia elettrica; troviamo poi i pannelli solari termici che, come abbiamo visto, servono per la produzione di acqua calda (tramite un sistema di circolazione forzato o naturale), così come i pannelli solari a concentrazione che funziona similmente a quelli termici ma senza che i raggi solari colpiscano direttamente le celle. Ovviamente queste differenze incidono anche sul costo delle diverse tipologie di pannelli solari.

TIPOLOGIA COSTO
Pannelli solari fotovoltaici dai 5.000€ ai 9.000€
Pannelli solari termici dai 1.500€ ai 3.000€
Pannelli solari a concentrazione dai 1.500€ al 1.700€ a kW

Il costo delle strutture per l'impianto

Un impianto fotovoltaico non è dotato solamente delle celle e dei pannelli, ma di una complessa struttura di fissaggio e collegamento che rappresentano una voce di spesa considerevole. Innanzitutto va precisato che il pannello solare può essere installato a terra o sul tetto (sia esso spiovente o piano) e la differenza non è solamente di posizione. Un impianto a terra, infatti, necessita di una struttura di fissaggio e di un profilo in alluminio per inclinare correttamente il pannello in direzione del sole. a questo proposito le strutture a terra possono prevedere, laddove lo spazio lo consenta, di installare anche degli inseguitori solari, ovvero dispositivi che ruotano il pannello in direzione del sole.

Per le strutture di montaggio sul tetto (o sul terrazzo) le operazioni sono generalmente più semplici in quanto è sufficiente utilizzare degli appositi tasselli per fissare il profilo in alluminio dei pannelli alla copertura. Nei tetti piani si ha una maggiore flessibilità di installazione potendo rivolgersi anche a delle apposite strutture inclinate sulle quali fissare il profilo in alluminio dei pannelli.

Ovviamente tutta questa distinzione ha effetti sul costo dei materiali, delle strutture, degli interventi annessi (se c’è da praticare fori o meno) e della relativa manutenzione.

Il costo dell'inverter per il tuo impianto fotovoltaico

Altro componente fondamentale di un impianto fotovoltaico è l’inverter. Come già anticipato si tratta del dispositivo in grado di trasformare l’energia da continua ad alternata. È un dispositivo estremamente importante perché è quello in grado di rendere utilizzabile l’energia raccolta dai raggi solari. Inoltre gli inverter più efficienti e di ultima generazione hanno anche la capacità di ottimizzare la potenza, gestendo in maniera più virtuosa (e quindi conveniente) l’energia ricavata dai raggi solari. Esistono poi anche inverter “intelligenti” controllabili da remoto tramite app mobile che permettono, in qualsiasi momento, di conoscere lo stato di funzionamento del proprio impianto fotovoltaico.

Gli scaricatori di sovratensione

Sebbene abbiano un costo minimo e che incide poco sul prezzo finale dell’impianto, è doveroso porre attenzione ai cosiddetti scaricatori di sovratensione. Sono dispositivi utili per proteggere gli impianti dai fulmini (o altri fenomeni di alta tensione) e che è fondamentale verificare siano presenti nel preventivo dell’impianto fotovoltaico che si sta acquistando.

Il costo della manodopera specializzata

La qualità di un lavoro si esprime dall’efficienza del prodotto e dalla professionalità di chi lo installa. Questo vale sempre per qualsiasi dispositivo, ma in modo particolare per un impianto complesso e delicato com’è quello fotovoltaico. È quindi fondamentale rivolgersi a professionisti qualificati che sappiano garantire il completamento dei lavori nei tempi richiesti, assicurando il corretto funzionamento dell’impianto e un lavoro eseguito nel rispetto totale e rigoroso delle norme di sicurezza. Elementi non accessori ma di vitale importanza.

A quanto ammontano le spese burocratiche e i permessi?

Vanno considerate anche le spese necessarie per l’adempimento di tutte le pratiche burocratiche previste per l’installazione di un impianto fotovoltaico. Prevalentemente si tratta delle spese per la progettazione e per la richiesta di autorizzazione dell’impianto, ma anche per la connessione dell’impianto alla rete elettrica e per la redazione della pratica per i vari incentivi fiscali. Mediamente si tratta di qualche centinaia di euro, in base alla complessità e alla grandezza dell’impianto.

Il costo del sistema di accumulo

A incidere in maniera significativa sul costo finale di un impianto fotovoltaico è sicuramente il sistema di accumulo. È bene innanzitutto precisare che il sistema di accumulo non riguarda le sole batterie e che si rivela necessario laddove si ha la possibilità di produrre una grande quantità di energia. Il sistema di accumulo non ha solo il compito, come dice il nome stesso, di raccogliere e “stipare” l’energia, ma anche di gestirla correttamente in base alle necessità della casa. Anche in questo caso esistono diverse tipologie di batterie e di sistemi di accumulo che generalmente si aggirano intorno ai 370€ al kWh.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

 
 

Quali incentivi ci sono per il fotovoltaico?

Tra gli aspetti più importanti da considerare quando si valuta l’acquisto e l’installazione di un impianto fotovoltaico c’è quello relativo alle detrazioni fiscali. Innanzitutto è utile specificare come per gli impianti fotovoltaici si applichi l’IVA agevolata al 10% e non quella tradizionale al 22%. Quindi in sede di valutazione è doveroso considerare questo elemento.

Entrando più nel merito delle detrazioni fiscali esistono fondamentalmente due Ecobonus cui fare riferimento. Uno è il Bonus Ristrutturazioni del 50%, l’altro il Superbonus del 110%. Nel primo caso si ha la possibilità di progettare, acquistare e installare un impianto fotovoltaico con una riduzione del 50% dal prezzo finale. Per questi lavori il tetto massimo di spesa è di 96.000€ per ogni unità immobiliare e si ha la possibilità di scegliere se detrarre l’importo dell’agevolazione dalle tasse (in dieci anni) o usufruire della formula dello sconto in fattura anticipando immediatamente (previo accordo con la ditta che esegue i lavori) la detrazione.

Discorso molto diverso per quel che riguarda il Superbonus del 110%. Per applicarlo all’installazione di un impianto fotovoltaico è necessario eseguire uno dei cosiddetti interventi trainanti (isolamento termico o impianto di condizionamento invernale) e rispettare stringenti condizioni (tra cui il miglioramento dell’efficienza energetica di almeno due classi). Anche in questo caso l’importo maturato può essere detratto dall’IRPEF nei dieci anni successivi o monetizzato subito tramite la formula dello sconto in fattura (o della cessione del credito).

Clicca qui per approfondire l'argomento relativo alle detrazioni fiscali.

 
 

Quali sono i benefici di installare un impianto fotovoltaico

Abbiamo già anticipato alcuni dei vantaggi di un impianto fotovoltaico, ma è utile sottolineare quelli più importanti e convenienti. C’è innanzitutto l’aspetto economico. Sì, un impianto di questo tipo costa, ma permette di risparmiare sulle bollette energetiche. Una riduzione significativa che può essere ancora maggiore se si considera come il fotovoltaico consenta, a determinate condizioni, di produrre più energia del necessario e cederla (dietro pagamento) al fornitore che la utilizza per ridistribuirla.

Non bisogna poi dimenticare come un impianto di questo tipo contribuisca a rendere più sostenibile la produzione e il consumo di energia, riducendo l’annoso problema dell’inquinamento ambientale. Si utilizza esclusivamente una fonte energetica non solo gratuita, ma anche illimitata com’è quella del sole e che non richiede emissione di sostanze inquinanti.

Parallelamente un investimento di questo tipo aumenta significativamente il valore dell’immobile. Una casa con un impianto fotovoltaico vale molto di più di una senza e in un’eventuale se di vendita si può sfruttare questo elemento per far lievitare il prezzo dell’immobile.

 
 

Vuoi sapere il costo del tuo impianto fotovoltaico?

Come abbiamo avuto modo di vedere nel dettaglio sono tanti gli elementi e i fattori che incidono sul costo finale di un impianto fotovoltaico. È quindi necessario fare un’attenta valutazione per capire quanto sarà l’esborso economico, anche al netto delle agevolazioni fiscali disponibili, da sostenere. È necessario anche effettuare una serie di verifiche preventive sulla fattibilità dell’impianto e sui costi degli interventi accessori necessari per mettere in funzione l’impianto stesso.

Queste sono operazioni che può eseguire solamente un tecnico professionista specializzato nello svolgimento di lavori di questo tipo. Un professionista che sappia guidare anche nella manutenzione dell’impianto e nella pulizia periodica dei moduli; interventi necessari ad assicurare il funzionamento impeccabile, quindi efficiente e conveniente, dell’impianto.

Alla luce di tutto questo è importante trovare un professionista esperto nella propria zona e confrontare diversi preventivi. Il nostro servizio Quotalo ti mette a disposizione i migliori professionisti che puoi contattare per richiedere e ottenere una consulenza specializzata finalizzata all’acquisto e all’installazione di un impianto fotovoltaico. I professionisti e le ditte specializzate con cui entrerai in contatto sono qualificati nello svolgimento di questi lavori e in grado di assicurare serietà, rispetto delle tempistiche, lavori conformi alle normative di legge e l’assistenza passo passo in tutte le fasi del lavoro, dalla sua progettazione alla sua messa in funzione.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto