Quando pulire un impianto fotovoltaico

15 Marzo 2018 - Redazione

Vota

Voto 5 su 2 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto principale per articolo quando pulire un impianto fotovoltaico foto principale per articolo quando pulire un impianto fotovoltaico foto principale per articolo quando pulire un impianto fotovoltaico

Volete che il vostro impianto fotovoltaico mantenga sempre la pienezza della sua funzionalità e che il suo ciclo vitale sia il più lungo possibile? Allora è necessario dedicarsi alla pulizia periodica dei pannelli solari , motivo per il quale abbiamo deciso di realizzare questo articolo dedicato ai consigli pratici per poter pulire gli elementi costitutivi di un impianto fotovoltaico , nel quale analizzeremo le attrezzature per il fai da te, il costo (link all’articolo 520) d’ingaggio di ditte specializzate nella pulitura dei moduli solari e alcune dritte in merito alle tempistiche nelle quali andrebbe realizzata la pulizia dei pannelli fotovoltaici affinché questi preservino il massimo delle loro capacità produttive.


Infatti gli studi hanno evidenziato come omettere di pulire i pannelli fotovoltaici determini una perdita di efficienza del 15-30% e un accorciamento della durata dell’impianto: tuttavia, i robot per la pulizia dei pannelli solari, pur essendo molto pratici, richiedono un investimento eccesivo e antieconomico nel caso di piccoli impianti domestici… e allora, come regolarsi per la manutenzione ordinaria di un impianto solare? E soprattutto, quando pulire un impianto fotovoltaico?


La frequenza della pulizia ordinaria dei moduli fotovoltaici dipende soprattutto dal luogo in cui è ubicato l’impianto e dalle indicazioni del produttore, infatti se un impianto posto in posizione favorevole andrebbe lavato un paio di volte all’anno, la frequenza aumenta per quelli installati:
  • in zone di mare (per la presenza di sabbia, resina, sali…)
  • vicino ad alberi (per via di detriti, fogliame, resine)
  • a ridosso di una zona industriale (a causa di fuliggine e residui di vario genere)
  • vicino lo sbocco di un camino/stufa
  • in zone ventose (a causa di detriti, polveri, sporcizia trasportati dalle folate)
  • in luoghi dove la popolazione di volatili è assai abbondante
  • in località assai piovose: se infatti la pioggia effettua una pulitura dei pannelli fotovoltaici, le incrostazioni e le macchie d’acqua col tempo possono danneggiare il vetro.


Ma la questione non è solo ogni quanto pulire i moduli di un impianto solare, ma anche come procedere alla pulizia dei pannelli fotovoltaici , dal momento che il solare residenziale viene collocato generalmente sui tetti, ovviamente difficili da raggiungere: ecco perché è possibile acquistare dei kit per lavare i pannelli solari che innanzitutto adoperano l’acqua demineralizzata, cioè quella usata per allestire acquari d’acqua dolce, caricare il ferro da stiro o prodotta dai climatizzatori d’aria e recuperata (cosa che solo pochissimi fanno), prodotti detergenti delicati (quelli troppo aggressivi asciugandosi tendono a lasciare residui chimici) e spazzoloni allungabili (a seconda di dove ci si posiziona è possibile dotarsi di aste che si allungano per circa 2 metri e mezzo, o altre telescopiche estendibili fino a 6 metri e adatte per chi pulisce da terra) che hanno integrati due getti d’acqua e un tubo flessibile da collegare all’acqua.
Il costo dei kit professionali più performanti per la pulizia dei pannelli fotovoltaici si aggira sui 250 euro, che non è una cifra irrisoria, ma permette di risolvere il problema della pulizia dell’impianto solare , garantendo la robustezza necessaria, dal momento che, quando un manico si allunga molto, tende a spezzarsi.


La pulizia andrebbe svolta nelle prime ore del mattino, quando la rugiada depositata sui pannelli nelle ore notturne “ammorbidisce” la sporcizia.


Impianto fotovoltaico

Questo volendosi occupare personalmente della manutenzione ordinaria dei pannelli solari , giacché esistono altre due soluzioni:
  • sottoscrivere un pacchetto di pulizia annua con i (numerosi) produttori che, in cambio di un canone aggiuntivo, offrono anche un’estensione di garanzia da 25 a 35 anni per i pannelli e 10 anni per l’inverter
  • affidarsi a ditte specializzate


Ma quanto costa rivolgersi ad aziende esperte di pulitura degli impianti fotovoltaici?


I prezzi di mercato sono assai variabili perché, se la forbice è compresa tra i 40 centesimi e i 2 euro al metro quadro, essa si divarica ulteriormente in caso di pannelli a tetto, potendo arrivare addirittura a 40 euro per mq (per via dell’impiego di sollevatori o “bracci meccanici”).


Tuttavia, se volete sincerarvi di quanto costa pulire un impianto fotovoltaico potete utilizzare questo form, che vi permetterà di ottenere fino a 3 preventivi gratuiti e immediati da professionisti della vostra zona.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto