Condizionatore a risparmio energetico

20 Febbraio 2018 - Redazione

Vota

Voto 4 su 2 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto principale per articolo condizionatore risparmio energetico foto principale per articolo condizionatore risparmio energetico foto principale per articolo condizionatore risparmio energetico

Pur restando efficace, è possibile che un condizionatore garantisca un certo risparmio energetico?


La risposta è sì, e si tratta sostanzialmente delle pompe di calore, capaci sia di raffreddare che di riscaldare con un risparmio sull'energia elettrica di circa il 67% rispetto a un condizionatore tradizionale


Ma ci sono anche altri consigli che è possibile seguire all’atto dell’acquisto per assicurarsi un condizionatore a risparmio energetico:
  • che si tratti di un inverter caratterizzato da una tecnologia che, raggiunta la temperatura preimpostata, mantiene al minimo la potenza del motore e stabilizza la temperatura, evitando sbalzi e consumi eccessivi
  • che disponga di un timer per la programmazione di accensione e spegnimento quando si è fuori casa
  • che la classe energetica non scenda al di sotto della B, per evitare che il funzionamento avvenga in modalità on-off (che fa consumare di più, mandando subito al massimo la potenza del motore)
  • che si tratti di un condizionatore fisso, perché gli apparecchi mobili consumano di più
  • che la capacità di raffreddamento (espressa in Btu/h o in kW) non raggiunga valori troppo alti, pena un consumo energetico maggiore
  • che gli elettrodomestici acquistati dispongano di certificazione e garanzia di efficienza, sicurezza e qualità
  • che il valore di efficienza energetica stagionale indicato in etichetta come indice SEER sia elevato (più alto è meglio è): i climatizzatori a risparmio energetico superano il 9
  • che la rumorosità dello split e del motore, espressa in decibel, non ecceda troppo i 50 dB
  • che il modello scelto sia adeguato alla volumetria delle stanze, tenendo conto anche del punto in cui andrà posizionato lo split, della potenza del motore, dell’altezza del soffitto e della qualità degli infissi.


In merito a quest’ultimo punto, per calcolare la potenza ideale di un condizionatore a risparmio energetico bisogna moltiplicare 340 BTU per la metratura, per cui se si desidera raffrescare una stanza da 25 metri quadrati saranno necessari 8.500 BTU/h, circa 2,5 kW (vale a dire 340×25): ma si tratta sempre di un’approssimazione, per cui se si vuole evitare di sbagliare, è opportuno richiedere un sopralluogo a un esperto o a un installatore, che molto probabilmente vi consiglierà l’acquisto di sistemi di condizionamento piuttosto costosi (per fortuna esistono una serie di sgravi: leggete qui).


Impianto di condizionamento

Come, vi chiederete, e il risparmio dov’è?


Il risparmio non consiste nello spendere meno all’atto dell’acquisto, ma nel recuperare nel corso del tempo parte dei soldi che verrebbero spesi per il rifornimento energetico: basti pensare che per acclimatare un ambiente di 35 metri quadrati si spenderanno circa 290 euro in 10 anni adoperando modelli di condizionatori a risparmio energetico, mentre con quelli meno attenti ai consumi si arriverà a 550.


A parte la scelta di modelli performanti, esistono poi una serie di accorgimenti per risparmiare sulle bollette dell’energia pur adoperando i condizionatori:
  • l’unità esterna va collocata in una zona ombreggiata e libera da elementi che ostruiscano il flusso d’aria: così facendo si riduce del 5% il consumo
  • la temperatura interna va imposta tra 25° e 27°C, e la differenza con quella esterna non deve superare i 6°C
  • la funzione di deumidificazione va adoperata frequentemente, così da abbassare i livelli di umidità percependo meno il caldo
  • gli elettrodomestici scelti dovrebbero essere dotati di sensore di movimento così, dopo 20 minuti, passerebbero in modalità stand-by in caso di assenza di persone nell’ambiente
  • i filtri devono risultare puliti
  • l’ambiente climatizzato va isolato al meglio, per cui porte e finestre devono essere chiuse adeguatamente durante l ’uso dell’aria condizionata


l’installazione del sistema di riscaldamento/raffrescamento va effettuata a regola d’arte, onde evitare dispersioni e quindi consumi maggiori.
E su quest’ultimo punto noi di Quotalo possiamo aiutarvi, avendo messo in piedi uno dei sistemi più funzionali per ricercare i servizi di cui si necessita (tra cui anche esperti di installazioni) senza distinzione di zona geografica.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto