Come si installa un condizionatore e quanto costa un’installazione?

20 Febbraio 2018 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto principale per articolo come installare condizionatore foto principale per articolo come installare condizionatore foto principale per articolo come installare condizionatore

I condizionatori rappresentano non solo un ottimo rimedio alla calura estiva ma anche un efficace soluzione quando in casa si raggiungono tassi di umidità eccessivi: ma è possibile procedere con un’installazione fai-da-te? Come bisogna procedere per montare un condizionatore? E a quanto ammonta il costo di un’installazione? Quanto influisce sul costo di un condizionatore?


In linea di massima, qualora si decida di installare un intero impianto di condizionamento è quasi sempre necessario ricorrere ad un tecnico, mentre per montare un condizionatore a parete si può provvedere autonomamente.


Impianto di condizionamento

Per l’installazione dell’aria condizionata dovrete:
  • decidere dove collocare l’apparecchio, avendo cura che si tratti di una zona che agevoli un’irradiazione completa, così che ne giovi l'intero appartamento o buona parte di esso
  • procedere col fissaggio delle staffe di sostegno, per il quale necessiterete di tasselli da muro e trapano (escludete però, prima di bucare la parete, il passaggio in quel punto di cavi elettrici o tubi idraulici)
  • agganciare il condizionatore al muro
  • montare l’unità esterna sul balcone o sul terrazzo, facendo attenzione che non disti più di 15 metri dal corpo interno, e procedendo allo stesso modo che per il fissaggio dentro casa (l’unica differenza è che quando si tratta dell’unità esterna, si può anche scegliere di appoggiarla al pavimento, comunque ancorandola per impedire che si muova); quest’ultimo passaggio risulta differente in caso di condizionatori portatili senza unità esterna
  • collegare dei tubi in PVC o dei corrugati on uno scarico posizionato nelle immediate vicinanze, per convogliarvi le goccioline di acqua prodotte durante il funzionamento dell’aria condizionata: qualora non si abbiano a disposizione scarichi vicini, la condensa verrà riversata in una tanica di plastica che andrà periodicamente svuotata
  • collegare tra loro l’unità interna e quella esterna per mezzo di tubi in rame o collegamenti elettrici forniti all'acquisto, seguendo le istruzioni riportate sui rispettivi manuali
  • inserire la spina nella presa di corrente più vicina.


Per i non addetti ai lavori esiste in commercio anche un kit che facilita l’installazione dell’aria condizionata, composto da un tubo flessibile in acciaio spiralato e da attacchi rapidi che presentano un particolare sistema di collegamento “metallo su metallo”. 
Il kit è universale e può essere utilizzato con gli agenti refrigeranti R-22, R-407C e R-410°


Come montare un condizionatore adoperando questo kit?


Prima bisognerà applicare alla parete la piastra di montaggio dell’unità interna, forando la parete non più di 60 mm per far passare tubi e cavo.


Poi si avviteranno sull’unità interna gli attacchi rapidi di cui sopra, sui quali a loro volta si bloccheranno le estremità delle due tubazioni (anch’esse con serraggio a tenuta).
Si inserirà il tubo della condensa nell’apposito collegamento che fuoriesce dall’unità interna, dopodiché questa verrà inserita sulla piastra (senza che i tubi risultino visibili).


All’esterno, dopo aver collegato i tubi con gli attacchi rapidi e aver raggruppato le tubazioni con le fascette in dotazione, il circuito del fluido refrigerante verrà aperto con la chiave a brugola.
L’ultimo step consisterà nel collegare il cavo multipolare in dotazione con l’unità interna e la morsettiera di quella esterna.


Impianto di condizionamento

Ma se quanto spiegato finora vi risultasse comunque troppo difficile da capire (figuriamoci da mettervi in pratica!) chi potrebbe biasimarvi? Certo noi no…


Ma cosa fare a quel punto? La soluzione è di rivolgersi a dei professionisti… ma quanto costa l’installazione di un condizionatore?


Ovviamente, per i condizionatori portatili (link all’articolo 489), dotati di ruote, essa è irrisoria, ma a quanto corrisponde la spesa per montare l’aria condizionata quando si scelgono apparecchi a muro?


Per un condizionatore fisso, ci aggiriamo sui 250 euro (media nazionale): per cui, se si vuole sapere quanto costa un condizionatore bisognerà sommare a questa cifra quella spesa per l’acquisto di un condizionatore, che varia ampiamente in base alla tipologia (a parete o split a cassetta, per ambienti controsoffittati, o a consolle, per installazioni a soffitto) e alle funzioni integrate (ad esempio, alla presenza di filtri che sanificano l’aria, o di sistemi elettronici che consentono l’asciugatura del bucato, etc.).


Parlando sempre in base alla media, si spendono circa 150 euro per i modelli piccoli, portatili e con la sola funzione di raffreddamento dell’aria, ma si arriva anche a 1.500 euro per modelli altamente performanti e in grado di refrigerare ambienti molto grandi.


Per fortuna sono previsti anche sgravi e incentivi fiscali, ma di questo parleremo nell’articolo “I condizionatori sono detraibili” qui ci preme ricordarvi che potete contattare i nostri impiantisti non solo per chiedere un preventivo per l’installazione dell’aria condizionata o quanto costa un condizionatore, ma anche per qualche suggerimento tecnico su come montare un condizionatore.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto