Come scegliere il colore delle pareti di casa

24 Febbraio 2016 - Redazione

Vota

Voto 4 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Foto articolo come scegliere colori pareti casa Foto articolo come scegliere colori pareti casa Foto articolo come scegliere colori pareti casa Diversi sono i criteri che è possibile seguire per capire come scegliere il colore delle pareti di casa.

Il primo, e più immediato, è quello di seguire i consigli della cromoterapia, ossia l’effetto dei colori sul nostro umore: in linea generale i migliori colori per le pareti del soggiorno e in generale della zona giorno sono quelli accesi e vibranti, come il rosso o l’arancione, mentre il colore delle pareti della camera da letto dovrebbe essere più rilassante, come il viola, il blu, il rosa o il lilla.

Altro criterio che può indicare come scegliere il colore della camera da letto concerne la grandezza degli spazi: i colori neutri come il bianco, il panna o il ghiaccio sono adatti ad ambienti piccoli in quanto producono la sensazione visiva di ampliamento dello spazio; stesso dicasi per i colori pastello (che camuffano anche meglio lo sporco); al contrario i colori scuri andrebbero  invece riservati quasi esclusivamente ad ambienti ampi (in caso contrario, l’effetto rimpicciolimento è assicurato!). 
A proposito di dimensioni: un soffitto molto alto può essere riequilibrato con un colore scuro, mentre per un soffitto basso è preferibile adottare colori neutri.

Altro criterio per la scelta dei colori delle pareti concerne l’atmosfera che con esso vogliamo contribuire ad infondere alla nostra casa. Una tinteggiatura con colori neutri è sobria, rigorosa ed elegante; i colori pastello (rosa, crema, azzurro) si sposano bene sia con ambienti tradizionali che moderni, ma sicuramente conferiscono dolcezza e serenità; i colori caldi sono sicuramente più caratterizzanti, ma essendo assai audaci, tendono a stancare col tempo, o ad appesantire le atmosfere, per cui è  consigliabile associarli col bianco, e riservare il colore acceso ad una o due pareti, o  per creare effetti particolari o per differenziare le zone in un open-space a seconda della funzione, o per realizzare abbinamenti bicolore una tinteggiatura con colori freddi (azzurro, blu, verde) ha anch’essa un effetto di ampliamento dello spazio (a patto che non siano declinati in nuance molto scure, nel qual caso è meglio, come per quelli caldi, dosarli sapientemente ed evitare una colorazione totale) e contribuisce a trasmettere sensazioni di calma e rilassatezza. 

Altro criterio quello dell’orientamento delle stanze: quelle rivolte a nord ricevono meno luce, per cui l’ideale è applicare nuance luminose; quelle che guardano a sud si sposano bene con colori freddi che attenuano adeguatamente la luce diretta.

Altro criterio da seguire è di considerare colore e stile dell'arredamento (quello classico, quello rustico e quello moderno si sposano al meglio con tinte differenti), optando per il contrasto o per l’amalgama

Ultimo, ma non ultimo criterio, per la scelta della giusta tinta in casa è il vostro gusto estetico, e in particolare se vi piacciano o meno gli effetti finali determinati dalle varie tecniche di pittura esistenti, che si tratti della pittura con rullo e/o pennellessa o della pittura a spruzzo, dello spatolato o dello spugnato, del cenciato o del rigato.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto