Notaio per rogito immobiliare: tutto quello che c'è da sapere e come fare per richiedere una consulenza

03 Novembre 2022 - Redazione

Vota

Voto 5 su 2 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Notaio rogito immobiliare+▷ Notaio per rogito immobiliare: trova il tuo Avvocato Notaio rogito immobiliare+▷ Notaio per rogito immobiliare: trova il tuo Avvocato Notaio rogito immobiliare+▷ Notaio per rogito immobiliare: trova il tuo Avvocato

Notaio per rogito immobiliare: tutto quello che c'è da sapere sulle spese e sugli adempimenti da effettuare

Gli atti immobiliari sono atti che hanno per oggetto, come il nome stesso suggerisce, beni immobili. Per questa tipologia di atti è richiesta normalmente la forma scritta; ciò significa che se i privati dovessero vendere un bene immobile, ad esempio una casa, con contratto orale, questo sarà nullo per mancanza della forma.

Tuttavia, la semplice forma scritta, seppur necessaria per la validità del contratto, non è sufficiente a garantire la massima tutela per chi compra e per chi vende. Ed è proprio per questo che il legislatore, al fine di garantire la massima certezza dei traffici giuridici, ha previsto la c.d. forma notarile, ovvero l’atto pubblico espressamente disciplinato dall’art. 2699 c.c. o dell’atto scritto con autentica notarile.

 

Quanto chiede il notaio per un rogito immobiliare

Il ruolo del notaio, soprattutto negli atti immobiliari è quindi di cruciale importanza. La relazione notarile infatti certifica non solo che il venditore dell’immobile sia effettivamente tale, ma garantisce anche lo stato giuridico dell’immobile in modo da evitare acquisti di beni gravati da pesi o formalità pregiudizievoli di ogni genere.

Ma qual è il costo di un rogito notarile? La prima voce che compone il costo di un atto notarile è sicuramente l’onorario da riconoscere al pubblico ufficiale; nonostante l’eliminazione delle cosiddette tariffe notarili, che ha comportato il venir meno di un onorario fisso per ogni Notaio, i costi sono piuttosto “omogenei”. Ciò significa che sebbene gli onorari possano variare a causa della concorrenza, oggi ormai gli onorari richiesti dai Notai sono piuttosto simili.

  tariffe notaio per rogito 

Ad ogni modo per poter calcolare il costo dell’atto è necessario prendere in considerazione diverse variabili; il tipo di atto da porre in essere, si pensi ad esempio ad un atto di compravendita che ha per oggetto un appartamento rispetto ad un atto che ha per oggetto l’intero fabbricato nel quale sono ricompresi più appartamenti: è ovvio che il costo dei predetti atti non può essere uguale.

Ancora, l'onorario notarile può variare anche a seconda delle prestazioni che il Notaio dovrà effettuare; nel primo caso ad esempio il professionista dovrà effettuare poche visure, nel secondo caso invece le ricerche da effettuare saranno decisamente di più e questo potrebbe far lievitare i costi. A tutto ciò, ovviamente, occorre aggiungere i costi delle varie tasse ed imposte da versare nelle casse dello Stato.

 

Cosa fa il notaio per il rogito immobiliare

Le attività che il Notaio deve porre in essere prima di effettuare il rogito sono svariate. Come anticipato, uno dei suoi compiti principali è quello di accertare lo stato giuridico dell’immobile, che potrebbe essere gravato da pesi non conosciuti all’acquirente come una servitù prediale, un’ipoteca o un pignoramento. Ancora, il Notaio, mediante apposite visure catastali ed ipotecarie, accerta che il bene non sia abusivo, ad esempio perché costruito senza titolo abilitativo edilizio, e che sia di proprietà del venditore.

È possibile infatti che colui che si spaccia come venditore di un bene in realtà non lo sia affatto.

Tutti i controlli posti in essere dal Notaio garantiscono la certezza del rapporto giuridico, con minima possibilità che insorgano liti future in relazione al bene acquistato.

Infine, il Notaio si occupa anche di effettuare tutte le trascrizioni previste dalla legge in modo da rendere edotti i terzi dell’avvenuta alienazione del bene.

  rogito notaio compravendita immobiliare    

Com'è calcolata la parcella del notaio per il rogito di un appartamento

La parcella del notaio ingloba tutta una serie di voci: imposta di registro, ipotecaria, catastale, di bollo, tassa ipotecaria, diritti di trascrizione presso la conservatoria, diritti di voltura catastale, diritti di visura, tassa di archivio notarile.

La parcella contiene ovviamente anche l’onorario del Notaio, che può variare a seconda dei diversi fattori sopra citati, l'iscrizione repertorio, le visure ipotecarie, catastali, camerali, i certificati, i diritti ed onorari di scritturazione e per copie dell’atto ed altre spese ancora.

Ovviamente non tutto verrà intascato dal Notaio, molti costi, infatti, verranno versati direttamente dal Notaio nelle casse dello Stato in veste di sostituto d’imposta.

 

Come trovare un Notaio

Se hai intenzione di acquistare un bene immobile, allora è fondamentale trovare un Notaio a cui rivolgerti. Se non ne hai uno di fiducia,Quotalo.it è la soluzione che fa per te. Si tratta di una piattaforma che permette di trovare il professionista più adatto alle tue esigenze a cui chiedere un appuntamento per avere tutte le informazioni sul rogito.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto