Da cosa dipende il calcolo del valore catastale di un immobile?

16 Maggio 2018 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto principale per articolo calcolo del valore catastale di un immobile foto principale per articolo calcolo del valore catastale di un immobile foto principale per articolo calcolo del valore catastale di un immobile

Prima di rispondere alla domanda “Da cosa dipende il calcolo del valore catastale di un immobile?” cerchiamo di capire cosa sia la rendita catastale di un immobile, come la si ottiene, e a cosa serve calcolare il valore catastale.


Sapete da cosa dipende l’ammontare dell’IMU, cioè quell’imposta che ha sostituito la vecchia Ici, l’Irpef e le relative addizionali regionali e comunali, e che i vari governi che si succedono “si divertono” a inserire o abolire? E da cosa scaturisce l’entità dell’imposta sui redditi, dell’imposta di registro, etc.? Dalla rendita catastale, vale a dire dal reddito che l’Agenzia delle Entrate attribuisce a ogni singolo bene immobile, e che costituisce la base fiscale su cui vengono appunto calcolate le imposte.


Dunque essa risulta utile per calcolare anche Tasi, imposta successioni e donazioni, imposte ipotecaria e catastale, imposta sul reddito delle persone fisiche, oltreché per compilare il Modello ISEE.


Ogni unità immobiliare ha la propria rendita catastale (fatta eccezione per stazioni, chiese, cimiteri, vale a dire immobili a destinazione particolare), che si può ottenere richiedendo la visura catastale presso gli uffici dell’Agenzia dell’Entrate oppure attraverso il servizio telematico dell’Agenzia stessa, semplicemente indicando il proprio codice fiscale, gli identificativi o dati catastali (Comune, sezione, foglio, particella) e la provincia di ubicazione dell’immobile in questione.


L’Agenzia delle Entrate ripartisce gli immobili in categorie e classi catastali associando a ognuno di essi la consistenza catastale (ovvero la grandezza) sulla base della dimensione (espressa in vani, metri cubi o metri quadrati)
.

Le categorie catastali sono:
  • Gruppo A: uso abitazione/uffici (consistenza catastale calcolata in vani)
  • Gruppo B: alloggi collettivi (consistenza catastale in mc)
  • Gruppo C: uso commerciale e vario (consistenza catastale in mq).


La rendita catastale si ottiene moltiplicando la consistenza catastale x la tariffa d’estimo (o rendita catastale media unitaria, stabilita dall’Agenzia delle Entrate), che esprime il reddito del bene immobile al netto di spese e perdite eventuali, al lordo di imposte e contributi. Detto in altri termini: il calcolo prevede la moltiplicazione della rendita catastale (indicata nella visura) rivalutata del 5% per un determinato moltiplicatore stabilito per legge (moltiplicatore catastale) e variabile in base alla categoria catastale dello stesso immobile.


Un esempio renderà più semplice comprendere la questione: poiché le imposte vengono calcolate sulla base imponibile, determinata per via tabellare partendo dalla rendita catastale dell’anno in corso, diversa a seconda del tipo di immobile, si avrà per la categoria catastale A (ABITAZIONI):
  • rendita catastale x 1,05 = rendita rivalutata x 160
  • esempio: abitazione con rendita € 813,42
  • base imponibile (valore fiscale) = € 813,42 x 1,05 x 160 = € 136.655,00.


Per la categoria catastale A10 (UFFICI) la rendita catastale si moltiplicherà x 1,05 = rendita rivalutata x 80; mentre per la categoria catastale C/1 (NEGOZI) la rendita catastale si moltiplica sempre per lo stesso valore, mentre la rendita rivalutata va moltiplicata x 55.


Ma conoscere la rendita catastale di un immobile torna utile non solo al proprietario, dal momento che grazie ad essa l’acquirente può sapere così in anticipo le spese da sostenere per un determinato immobile come una casa relativamente anche ai prezzi degli atti notarili che verranno applicati e alla parcella che verrà applicata dal notaio; a tal proposito, professionisti da tutte le parti d’Italia hanno deciso di partecipare al nostro grande progetto: appuratelo qui!

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto