Tipologie di verande in commercio: differenti materiali, differenti aperture, differenti prestazioni

27 Settembre 2016 - Redazione

Vota

Voto 5 su 2 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Foto articolo tipologie verande in commercio Foto articolo tipologie verande in commercio Foto articolo tipologie verande in commercio tipologie di verande in commercio

Quando si ha la fortuna che la propria casa possieda uno spazio esterno, si desidera renderlo vivibile appieno, confortevole e fruibile anche in caso di condizioni climatiche avverse, oppure quando l’arsura dei mesi estivi lo renderebbe poco praticabile. È per questo che si ricorre a verande, tettoie, pergolati, che contribuiscono a creare angoli da vivere in modo speciale, in pieno relax o in compagnia di amici, per godersi la natura e la vista del proprio giardino o terrazzo, al riparo da rumori molesti o occhi indiscreti.
Ma quale è la differenza tra tettoia e pergolato? Non si tratta di una questione di facile individuazione, ma in linea di massima essa consiste nel fatto che la tettoia sia una struttura pensile, addossata al muro o interamente sorretta da pilastri, più ingombrante rispetto al pergolato, che di solito è costituito da una serie parallela di pali collegati tra loro da un’intelaiatura leggera. 
E quale la differenza tra queste strutture e una veranda? Quest’ultima è composta da pareti chiuse, solide e robuste, da pilastri e travi in legno di importanti dimensioni, che ne fanno desumere una permanenza prolungata nel tempo (da qui, la necessità di richiedere un’autorizzazione per la sua realizzazione).
Tra le tipologie di verande in commercio ci sono modelli con vetrate pieghevoli e impacchettabili, che si riducono in pochissimo spazio, o con sistemi scorrevoli che permettono la chiusura o l’apertura delle vetrate tramite un binario di scorrimento. La differenza più consistente è data però dal materiale in cui sono realizzate le verande.


Verande in alluminio. 
Le verande in alluminio proposte da CAGIS sono strutture modulari, che possono essere realizzate, oltreché in alluminio, anche in ferro trattato in cataforesi e verniciato, in legno essenza esotica, e su richiesta in acciaio inox. La copertura in vetro stratificato riflettente lascia trasparire il mutare del tempo e le nuvole creano ombre in movimento grazie agli inserti con taglio al laser decoro floreale. Le vetrate della veranda a moduli impacchettandosi fanno sì che esterno e interno diventino tutt’uno. I vetri float 10 mm temperati sono montati con guide a pavimento incassate.

FINSTRAL produce verande in alluminio e vetro che si adattano perfettamente alla linea e allo stile della casa, permettendo di realizzare nuovi spazi abitativi, fruibili tutto l‘anno e con accesso diretto all’esterno. L’ampia gamma di prodotti permette di individuare soluzioni su misura per soddisfare ogni richiesta ed esigenza individuale (soluzioni con ampie finestre panoramiche ad angolo, balconi a vetro e verande a uno o due piani). Inoltre, grazie ad innovativi sistemi di aerazione, di oscuramento e di apertura, garantiscono un clima abitativo naturale e confortevole e accrescono l‘attrattiva e il valore dell’intero edificio.

In alluminio e vetro anche la proposta di Frubau: un riparo per piante e animali, un suggestivo e confortevole locale per lo studio, un angolo di relax e divertimento da poter vivere in tranquillità soprattutto nelle mezze stagioni. La struttura, costituita da profili in alluminio monolitico, è dotata di gronde e scarichi completamente integrati. Le tamponature sono in vetro camera normale, mentre quelle della copertura possono essere realizzate in vetro isolante (eventualmente riflettente), in policarbonato alveolare trasparente o opalino, come pure con pannelli coibentati (ciechi).  

In alluminio anodizzato o laccato (bianco, bronzo e sabbia) la serie Cristal Box di GANDIA BLASCO: un sistema di pergolato per esterni con pavimento interno in legno tecnologico realizzato con fibre vegetali e plastica (che non necessita di manutenzione), tetto fabbricato in laminato fenolico e rivestito di lamiera galvanizzata. Disponibile in 4 varianti (Cristal Box 1-2-3-4) che variano per le dimensioni proposte. 

Le tipologie di verande messe in commercio da Atelier Italia coniugano il gusto classico con le più moderne tendenze della nuova architettura; il tutto realizzato con un sistema di profilati in alluminio a taglio termico. Tra le proposte dell’azienda: KREATIV MODERN, Giardino d'inverno in alluminio. 


Verande in vetro
Se invece il desiderio di abbattere limiti e confini tra gli ambienti esterni e quelli interni è spinto all’estremo, è consigliabile optare per le verande in vetro, come quelle della GLASS LINE di ATELIER ITALIA (ancora lei!), caratterizzate da una linea chiara, facciate di vetro senza cornici e angoli a "tutto vetro", per garantirsi un’estetica semplice ma moderna.


Verande in pvc
Schulz Italia offre una progettazione attenta delle verande in pvc: un’ampia varietà di modelli, strutture e colori, che lasciano libertà nell’abbinamento con qualsiasi stile di arredo ma che non trascurano le prestazioni tecniche della veranda.
Giardini d'inverno è invece il sistema di veranda in pvc con profili multicamera della ZENDOW che, con pochi accessori specifici, consente di realizzare strutture addossate ad una o più pareti e con il tetto a vetri che trasmettono la sensazione di spazio aperto. Il tutto con controllo estremo della dispersione di calore e con una manutenzione minima.


Verande in legno
A proposito del controllo della dispersione del calore, esso rappresenta uno dei fattori da tenere in massima considerazione allorquando si decidesse di costruire delle verande in legno. Queste, realizzate secondo la classica concezione architettonica di una veranda, ovvero chiudendo con dei pannelli gli spazi laterali, richiedono particolati accorgimenti, che concernono la zona nella quale effettuare la copertura (in relazione all’esposizione solare e alle condizioni climatiche). 

Il legno è un ottimo isolante termico e acustico e ha un elevato potere schermante, tuttavia, senza adeguata coibentazione, lo spazio chiuso rischierà di diventare un forno o una cella frigorifera! 
Al problema si potrà ovviare installando un climatizzatore, ma solo parzialmente: uno scarso isolamento termico creato da infissi di dubbia qualità determinerebbero comunque un’eccessiva dispersione di energia. Le verande in legno, che generalmente vengono realizzate in pino lamellare, andranno perciò corredate con infissi dalle ottime prestazioni e finestre con vetri infrangibili e termoisolanti. 
L’apertura principale potrà essere in legno o legno e metallo con fondo in materiale vetroso e trasparente. Oppure costituita da grigliati anch’essi in legno: in questo caso, però, poiché i fori dei grigliati lasceranno entrare sia il caldo che il freddo, bisogna che queste verande siano collocate in una zona non troppo esposta alle intemperie. 

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto