Montascale cingolato per disabili

21 Marzo 2018 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto principale per articolo montascale a cingoli foto principale per articolo montascale a cingoli foto principale per articolo montascale a cingoli

Se parlando delle diverse tipologie di montascale per anziani e disabili è emerso che la differenza maggiore tra tutti i modelli consiste nel definire se si tratti di un supporto fisso o mobile, resta da stabilire quale tra queste due macro-categoria sia la più opportuna da scegliere, giacché i montascale a piattaforma o quelli a poltroncina, che rientrano nel novero dei supporti fissi, prevedono l’istallazione di una monorotaia e lavori importanti per il loro utilizzo, ma non in tutti i condomini o appartamenti è possibile la loro adozione, magari per mancanza di spazio o di solidi appigli: in questi casi è possibile prevedere l’adozione di supporti mobili, come i montascale cingolati per disabili.


montascale cingolato per disabili

I saliscale con cingoli infatti necessitano semplicemente di essere agganciati alla carrozzina, adattandosi a qualsiasi tipologia, e permettendo di compiere movimenti di svolta e manovra anche in spazi ristretti.


Tuttavia, il vantaggio dei servoscale cingolati non risiede solo nella semplicità di installazione, ma anche nell’estrema leggerezza, che consente ad esempio di caricarli facilmente in auto, e nel livello di sicurezza che ne caratterizza l’uso, dal momento che quasi tutti i modelli hanno comandi disposti sia in basso che sul timone in alto, per permettere la manovra sia in autonomia che con l’aiuto di terzi.


A questo si aggiunga che i cingoli di gomma aderiscono perfettamente a qualsiasi tipo di mattonato o sintetico e sono molto morbidi alle sollecitazioni, per cui si tratta di supporti che si caratterizzano per il confort donato a chi li adopera.


Proprio per la leggerezza, in media si parla di 50 chili, e perché l’installazione non richiede lavori di adattamento o opere murarie, il montascale cingolatorappresenta la soluzione migliore per chi volesse, in ufficio o in strutture pubbliche, mettersi in regola con le vigenti disposizioni che prevedono l’abbattimento delle barriere architettoniche, e tuttavia anche questo sistema presenta delle limitazioni.


Innanzitutto bisogna sempre tenere presente che si tratta di un dispositivo a batteria, per cui, per quanto lunga possa essere l’autonomia, necessita sempre la messa in carica: è vero però che la maggior parte dei montascale a cingoli possiede un dispositivo di sicurezza che consente la risalita o la discesa anche con il minimo della batteria, per cui è difficile che ci si fermi durante l’attraversamento della rampa, ma è vero pure che i modelli più evoluti permettono al massimo di salire circa cinquanta rampe di scale a una velocità di 5.5 metri al minuto dopodiché necessitano di ricarica.


Un secondo svantaggio consiste nella necessità di un costante aiuto da parte di terze persone, proprio perché i saliscale cingolati per disabili vanno trasportati e montati, richiedendo tra l’altro un certo addestramento.


Altra limitazione consiste nel fatto che l’utilizzo dei servoscale a cingoli non è previsto su scale a chiocciola e scale curve, ma solo su quelle rettilinee, che devono essere tra l’altro in buono stato di conservazione, e dunque non sdrucciolevoli, usurati o fuori misura (superiori ai sedici centimetri).


montascale cingolato per disabili

Ci siamo sentiti in dovere di analizzare pregi e difetti dei montascale cingolati per la mobilità delle persone con limitazioni motorie perché riteniamo che ogni acquisto debba essere ben ponderato, e proprio per questo vi invitiamo anche a:

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto