Fotovoltaico in condominio: tutto quello che c'è da sapere sulle autorizzazioni e sugli incentivi (anche il 110%)

30 Giugno 2022 - Redazione

Vota

Voto 5 su 3 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

impianto fotovoltaico condominiale impianto fotovoltaico condominiale impianto fotovoltaico condominiale

Cosa fare, a chi rivolgersi e quali requisiti rispettare per installare un impianto fotovoltaico condominiale

Quello che vale per le singole unità immobiliari, le villette e gli appartamenti indipendenti cambia all’interno di un condominio. Questi, infatti, sono edifici che prevedono parti comuni e, anche per questo, norme e caratteristiche più specifiche. Anche per quel che riguarda l’installazione di un impianto fotovoltaico in un condominio è doveroso comprendere quali sono gli aspetti, sia tecnici che burocratici, a cui fare riferimento.

 

Come funziona il fotovoltaico in condominio

Per comprendere come funziona un impianto fotovoltaico all’interno di un condominio è doveroso parlare dei cosiddetti impianti centralizzati. Degli impianti centralizzati si inizia a parlare a seguito di una modifica a due articoli del codice civile che regolano la realizzazione di impianti di energia rinnovabile in luoghi comuni come il condominio. L’installazione di un sistema fotovoltaico in condominio può portare a numerosi vantaggi e a un grande risparmio.

Un impianto ideale si costruisce nelle aree comuni del palazzo o unità abitativa. Solitamente vengono usati i tetti, ma possono essere utili anche altre superfici come terrazzi e parapetti. Tuttavia essendo aree comuni bisognerà deciderlo tramite una procedura che coinvolge tutti gli inquilini.

Per un condominio mediamente bisognerà costruire un impianto di circa 20 kW contando su sistemi di accumulo integrati. Ad esempio, se il condominio fosse composto da 8 appartamenti, fosse dotato di un giardino, un box, sotterranei e ascensore, un impianto di 20 kW potrebbe soddisfare interamente i fabbisogni elettrici delle parti comuni del condominio. Altre voci, per cui potrebbe aumentare il consumo di energia sarebbero illuminazione delle parti comuni, la presenza di cancelli automatici, le pompe di circolazione degli impianti di riscaldamento tradizionali con caldaia e gli impianti di riscaldamento e raffrescamento alimentato ad energia elettrica, come nel caso di una pompa di calore centralizzata.

 

Quanto costa un impianto fotovoltaico per un condominio?

Il costo di un impianto fotovoltaico varia in base a diversi fattori: dalla potenza al tipo di tecnologia, dalla presenza di un sistema di accumulo al dimensionamento. In linea di massima si può prevedere di spendere circa 10.000€ per un impianto di 6kw, mentre per uno di 20kw il prezzo supera i 35.000€.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

   

Fotovoltaico condominiale: quali sono i vantaggi

La scelta di un impianto fotovoltaico in un condominio è vantaggiosa. E lo è per diverse ragioni. Innanzitutto, a differenza di quanto avviene nelle abitazioni privata, la spesa dell’installazione sarà ammortizzata fra i vari condomini in base alle quote millesimali. Inoltre un impianto fotovoltaico condominiale può beneficiare delle detrazioni fiscali e ridurre ulteriormente il peso dell’investimento.

C’è poi da considerare il risparmio energetico comune. Infatti li ascensori, le luci delle scale, le pompe dell’acqua ed eventualmente il riscaldamento condominiale potranno beneficiare della produzione di energia del fotovoltaico condominiale.

Inoltre dagli impianti fotovoltaici condominiali si potrà ottenere il massimo risparmio tramite l’autocosumo. Solitamente, un impianto fotovoltaico centralizzato installato sul tetto di un condominio, se giustamente dimensionato, è sufficiente a produrre un consistente risparmio in bolletta per tutti i condomini.

Senza dimenticare la possibilità di produrre più energia e, tramite l’opzione dello Scambio sul Posto, guadagnare sulla cessione dell’energia in eccesso. Infine, ma non meno importante, la presenza di un impianto fotovoltaico dà valore al condominio; un valore importante quando i condomini decidessero di vendere o affittare il proprio appartamento.

impianto fotovoltaico per un condominio

 

Autorizzazione per l'impianto fotovoltaico condominiale: quali servono?

Per poter procedere con l’installazione di un impianto fotovoltaico all’interno di un condominio, quindi, è necessario sottoporre la questione all’interno dell’assemblea condominiale. Da questa si deve ottenere, in base alle normative previste dal regolamento condominiale, il voto favorevole. Questo generalmente è costituito dalla metà dei condomini. È bene anche chiarire che per ottenere l’autorizzazione è fondamentale che l’installazione dell’impianto fotovoltaico nel condominio sia consentita dalle leggi in materia di decoro e rispetto urbanistico.

I condomini che esprimono voto negativo non contribuiranno alle spese per l’installazione dell’impianto ma, ovviamente, non avranno accesso a quei vantaggi che questo tipo di impianto garantisce.

Discorso diverso nel caso in cui un singolo condomino decida di installarsi il proprio impianto fotovoltaico. In quello centralizzato, infatti, l’energia prodotta viene distribuita tra tutti i condomini. Un impianto a uso proprio è possibile anche in un condominio ma bisogna distinguere tra il caso in cui i pannelli occupino una parte di uso privato o una comune. Nel primo caso è sufficiente presentare comunicazione al proprio Comune per ottenere il via libera ai lavori.

Se invece l’impianto a uso privato prevede l’installazione su parti comuni del condominio è necessario ottenere non solo il parere favorevole di tutti i condomini, ma anche la fattibilità del lavoro e la sua conformità a quanto previsto negli articoli 1102 e 1120 del Codice Civile. L’assemblea condominiale non può vietare l’uso degli spazi comuni per l’installazione di un impianto fotovoltaico, ma può regolare le modalità e il luogo dove installarlo.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

   

Conviene l'impianto fotovoltaico in condominio?

Alla luce dei vantaggi che abbiamo menzionato sì, l’impianto fotovoltaico in un condominio conviene. Così come avviene per gli impianti privati la convenienza va però contestualizzata ai costi e alle caratteristiche dell’impianto, considerando anche che se è vero che si ammortizzano le spese riducendo il peso del costo sui singoli condomini, anche l’energia prodotta viene condivisa e non è a beneficio di un solo condomino. Un preventivo personalizzato, anche in base alla localizzazione del condominio, può essere d’aiuto non solo per capire se conviene un impianto fotovoltaico, ma soprattutto quanto conviene.

 

Quali agevolazioni sono necessarie per installare un fotovoltaico in condominio?

Oltre alle agevolazioni fiscali (detrazioni o sconto in fattura) previste dagli Ecobonus, l’installazione di un impianto fotovoltaico in un condominio è oggetto anche di particolari incentivi riconosciuti dal GSE. Da una parte c’è un incentivo sulla tariffa dell’energia elettrica condivisa (il condominio può essere considerato come una comunità di energia rinnovabile o un gruppo di autoconsumatori) e dall’altra un corrispettivo sull’energia condivisa.

fotovoltaico installato su un completto di condomini

 

Fotovoltaico condominiale: a chi rivolgersi?

Per fare tutte le valutazioni del caso e capire che tipo di impianto fotovoltaico puoi installare nel condominio dove abiti rivolgiti esclusivamente a dei professionisti specializzati. Richiedi ora il tuo preventivo per conoscere tutti gli aspetti tecnici, normativi e fiscali e iniziare a valutare la convenienza di questa scelta e decidere di fare un investimento conveniente e vantaggioso dal punto di vista economico ed ecologico.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto