La formazione obbligatoria nell'ambito della sicurezza sul lavoro

11 Gennaio 2018 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Foto articolo formazione sicurezza sul lavoro Foto articolo formazione sicurezza sul lavoro Foto articolo formazione sicurezza sul lavoro

Non esiste figura lavorativa che non sia coinvolta nei processi di formazione obbligatoria riguardanti la sicurezza sul lavoro, sia che si tratti della formazione generale che coinvolge tutte le sfere aziendali, sia che si parli della formazione specifica dei lavoratori, che dipende tanto dal livello di rischio insito nell’attività in questione tanto dalla funzione che il soggetto riveste nella dinamica lavorativa.


Per quanto concerne la formazione generale è destinata a tutti i lavoratori, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, tramite un corso finalizzato a far acquisire ai lavoratori le nozioni di base della sicurezza sul lavoro secondo quanto stabilito dal Testo Unico e dall’Accordo Stato-Regioni, concentrandosi su:
  • Concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione
  • Organizzazione della prevenzione aziendale;
  • Diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza.


Il corso dura 4 ore, alla fine delle quali viene rilasciata la certificazione prevista per legge.


Formazione sicurezza sul lavoro

Per quanto riguarda la formazione specifica essa si distingue a seconda del livello di rischio:
  • per lavoratori a basso rischio: vengono trattati tra gli altri i rischi da Infortuni, pericoli di Radiazioni, rischi Meccanici ed Elettrici, i Videoterminali e l ripercussioni che possono determinare, etc. (ovviamente i contenuti sono organizzati a seconda della loro effettiva presenza nel settore di appartenenza dell’azienda); anche in questo caso la durata è di 4 ore
  • per lavoratori a medio rischio: tra gli altri si tratta di Microclima e illuminazione, in ambito lavorativo, Attrezzature, Cadute dall’alto, Stress lavoro-correlato, Rischi da esplosione, Movimentazione manuale carichi, Rischi chimici, Movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi trasporto), etc., per una durata di 8 ore
  • per lavoratori ad alto rischio: si tratta anche di Nebbie, Oli, Fumi, Vapori, Polveri, Segnaletica, Etichettatura, gestione delle Emergenze, Rischi cancerogeni, Le procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico, Procedure esodo e incendi, Procedure organizzative per il primo soccorso, etc., per un massimo di 12 ore.


Come preannunciato, non ci sono figure lavorative che non siano coinvolte nei processi di formazione sulla sicurezza lavorativa:
  • FORMAZIONE PER RSPP, anche questi differenziati in RISCHIO BASSO (durata del corso 16 ore), RISCHIO MEDIO (32 ore), RISCHIO ALTO (48 ore), e comprendono: lo studio del Quadro normativo - giuridico: concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, infortuni e malattie; la Gestione ed organizzazione della sicurezza; l’Individuazione e valutazione dei rischi; la Formazione e consultazione dei lavoratori.
  • FORMAZIONE PER DIRIGENTI, cioè per coloro che, attuando le direttive del Datore di Lavoro, organizza l’attività lavorativa e vigila su di essa; il corso verte sulla formazione giuridica e normativa, sulla gestione e organizzazione aziendale della salute e sicurezza sul lavoro; il tutto per 16 ore complessive
  • FORMAZIONE PER RLS, incentrata sulle conoscenze in materia di salute e sicurezza concernente i rischi specifici esistenti negli ambiti in cui si esercita la propria rappresentanza; il corso dura 32 ore, cui si aggiunge l’aggiornamento periodico obbligatorio previsto dalla legge, che dura non meno di 4 ore annue per le imprese che contano da 15 a 50 lavoratori, e 8 ore per quelle con più di 50 dipendenti
  • FORMAZIONE PER ADDETTI ANTINCENDIO: anche in questo caso si suddivide in base al RISCHIO BASSO (4 ore di durata), MEDIO (8 ore) e ALTO (16 ore), che ha per Contenuti L’incendio e la prevenzione; la Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio
  • FORMAZIONE COORDINATORE PER LA SICUREZZA, che devono essere in possesso di una laurea magistrale o specialistica o di un diploma di geometra o perito industriale o perito agrario o agrotecnico nonché documentate esperienze lavorativa nel settore delle costruzioni; l’Obiettivo del corso è fornire le conoscenze teoriche e pratiche per svolgere il ruolo di coordinatore della sicurezza nei cantieri, con Contenuti che vanno dal Modulo giuridico a quello tecnico.


A questo si aggiunge:
  • il primo soccorso, rivolto a lavoratori indipendentemente dalla tipologia contrattuale e che punta a far acquisire alle persone designate delle aziende tutte le conoscenze teorico/ pratiche per l’attuazione delle misure di primo intervento, suddiviso in MODULO A (Allertare il sistema di soccorso, Riconoscere un’emergenza sanitaria, Attuare gli interventi di primo soccorso, etc.) MODULO B (Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro; Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro, etc.) MODULO C (Acquisire capacità di intervento pratico, Metodologia Lezioni frontali, esercitazioni pratiche)
  • il corso per l’uso del defibrillatore, al fine di conseguire le conoscenze teoriche e pratiche per eseguire le manovre di rianimazione cardiopolmonare di base; la durata è di 5 ore più aggiornamenti biennali.


Avete bisogno di organizzare corsi di formazione nella vostra azienda?
Consultate il nostro elenco di consulenti specializzati in sicurezza del lavoro in tutta Italia, e contattateli con fiducia…

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto