Depuratore acqua sottozoccolo: tipologie, benefici, manutenzione ed aspetti economici

10 Luglio 2024 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

depuratore acqua sottozoccolo articolo depuratore acqua sottozoccolo articolo depuratore acqua sottozoccolo articolo

Depuratore acqua sottozoccolo: quale (e perché) scegliere per la propria casa

Stare bene, in forma e in salute è un obiettivo che tutti vorrebbero perseguire ma che spesso ignoriamo o sottovalutiamo.

Installare un depuratore d’acqua in casa è sicuramente uno dei metodi migliori per raggiungere questo obiettivo. Il motivo?

Innanzitutto perché bere acqua è una questione vitale e bere acqua sana è fondamentale per assicurare all’organismo ciò di cui ha bisogno in termini di idratazione ed eliminazione delle tossine.

Anche l’acqua potabile che esce dal rubinetto di casa non è sempre esente dall’eccesso di presenza di alcune sostanze potenzialmente pericolose per la salute. E l’alternativa dell’acqua in bottiglia di plastica da acquistare al supermercato non è meno problematica anche per questioni economiche e di inquinamento.

Ecco, quindi, che l’acquisto e l’installazione di un depuratore d’acqua risulta una scelta particolarmente conveniente e valida. Scopriamo più da vicino come funziona e quanto conviene il depuratore d’acqua sottozoccolo.

 

Cos’è un depuratore d’acqua sottozoccolo

 depuratore acqua sottozoccolo

Quando si parla di depuratore d’acqua sottozoccolo si fa riferimento a quel sistema di filtrazione dell’acqua che viene installato direttamente sotto il lavandino della cucina, in modo particolare sotto lo zoccolo, ovvero la fascia che copre la parte inferiore del mobile.

È un tipo di depuratore che si differenzia da altre tipologie di sistemi similari che, invece, vengono posizionati sopra il lavandino direttamente sul rubinetto della cucina. Esistono anche caraffe e brocche dotate di sistemi di filtrazione che vanno riempite di acqua che viene poi depurata e può essere consumata.

La particolarità del depuratore d’acqua sottozoccolo è legata innanzitutto alla posizione. È infatti installato in modo da non occupare spazio sul piano della cucina (il top) riducendo quindi l’ingombro, risultando discreto alla vista e offrendo i suoi benefici senza alterare la disposizione della cucina.

Un'altra valida soluzione, considerando sempre gli spazi della cucina, potrebbe essere il depuratore d'acqua sottolavello

 

Perché scegliere un depuratore sotto lo zoccolo

I vantaggi di un depuratore d’acqua installato sotto lo zoccolo sono molteplici. Vanno innanzitutto considerati quelli generali di un depuratore d’acqua e poi quelli specifici di questo tipo di modello.

In generale i depuratori d’acqua domestici consentono di bere acqua pura e priva di ogni sostanza potenzialmente nociva rendendo l’acqua da bere (ma anche per cucinare) ancora più sicura, sana e con un gusto migliore.

È una scelta che assicura vantaggi notevoli in termini di salute in quanto si fornisce all’organismo un’acqua dalle elevate proprietà depurative e si evita di correre il rischio di ingerire sostanze potenzialmente pericolose.

Inoltre l’adozione di un depuratore d’acqua consente un risparmio economico importante sul medio-lungo periodo eliminando definitivamente il problema e il fastidio dell’acquisto delle bottiglie di plastica e dell’ingombro di rifiuti prodotti da questo tipo di contenitore.

Nello specifico poi il depuratore sotto lo zoccolo assicura un enorme vantaggio in termini di design ed estetica rispetto a tutte le altre tipologie di sistemi di depurazione e filtrazione.

Proprio la sua posizione nascosta lo rende particolarmente adatto per ogni cucina senza correre il rischio di rovinarne lo stile. C’è poi un grande vantaggio in termini di capacità di trattamento in quanto i sistemi sotto lo zoccolo assicurano, rispetto ai filtri a rubinetto, un flusso costante di acqua purificata.

Senza sottovalutare come i depuratori sotto lo zoccolo possono prevedere diverse opzioni di filtrazione, tra cui la microfiltrazione e l'ultrafiltrazione, e depurazione offrendo un’ampia versatilità e personalizzazione, sia per la purificazione dell’acqua che, per esempio, per ottenere acqua frizzante.

 

Tipologie di depuratori sotto zoccolo

Come anticipato esistono diverse tipologie di trattamento dell’acqua che i depuratori sotto zoccolo possono prevedere.

Tipologia Descrizione Applicazioni consigliate
Depuratore a carboni attivi Utilizza filtri a carboni attivi per trattenere diversi contaminanti grazie alle loro capacità di assorbimento. Adatto per rimuovere composti organici volatili, cloro, sedimenti e altri inquinanti chimici.
Depuratore a filtrazione Prevede diversi livelli di filtrazione (filtro a sedimenti, filtro a carboni attivi e un ulteriore filtro finale) Indicato per rimuovere una vasta gamma di contaminanti potenzialmente presenti nell’acqua.
Depuratore a osmosi inversa Utilizza una membrana semipermeabile per rimuovere contaminanti. Tra le migliori soluzioni in termini di efficacia. Efficace per eliminare contaminanti pericolosi come sali, nitrati, metalli pesanti e arsenico. 
Depuratore UV Utilizza la luce ultravioletta per distruggere virus, batteri e patogeni presenti nell’acqua, garantendo un elevato livello di disinfezione. Ideale per ottenere una disinfezione efficace dell’acqua.
Depuratore con ionizzatori Utilizza la tecnologia della ionizzazione per rendere l’acqua alcalina e ionizzata, eliminando i contaminanti. Adatto per rimuovere contaminanti e migliorare la qualità dell’acqua.
Depuratore con filtro a nanotecnologia Utilizza materiali nanostrutturati per agire a livello molecolare per l’eliminazione dei contaminanti. Efficace per rimuovere contaminanti grazie alla sua azione a livello molecolare.
In alcuni casi alcuni depuratori d’acqua prevedono l’integrazione di due diverse tecnologie (come il sistema a filtrazione e quello a osmosi inversa).  

Benefici per la salute, vantaggi sulla qualità dell'acqua

L’acqua depurata ha sostanzialmente due grandi vantaggi: è priva di sostanze chimiche potenzialmente presenti nell’acqua potabile che esce dal rubinetto e allo stesso tempo è un’acqua con un potenziale effetto benefico maggiore e migliore per l’organismo umano.

Anche a confronto con l’acqua in bottiglia quella depurata è di qualità migliore in quanto il contatto prolungato con la plastica (con i bancali delle bottiglie spesso lasciati sotto il sole) non è esente dal rischio di rilascio di particelle nocive.

I depuratori d’acqua hanno, proprio per le potenzialità delle tecnologie utilizzate, la capacità di rimuovere metalli, pesticidi, composti organici volatili, virus, batteri, parassiti, cloro e altre sostanze potenzialmente pericolose per la salute.

Inoltre questo tipo di acqua ha una maggiore efficacia depurativa consente di offrire all’organismo un contributo migliore per l’idratazione e l’espulsione delle tossine.

Un’acqua depurata è utile per l’idratazione ma anche per la salute della pelle e dei capelli, migliorando il funzionamento dell’organismo e riducendo il rischio di contrarre malattie croniche.

Oltre ai benefici legati alla salute ci sono anche una serie di vantaggi ambientali e pratici non indifferenti. Il ricorso a questi sistemi, infatti, riduce la quantità di rifiuti plastici prodotti, contribuendo anche alla riduzione delle emissioni di CO2.

Senza sottovalutare l’impatto benefico sulla qualità della vita per cui, anche d’estate, non si corre il rischio di rimanere senz’acqua o di dover andare al supermercato e fare il faticoso carico di cestelli da portare fino al proprio appartamento e poi prevederne un’adeguata sistemazione.

 

Aspetti economici: quanto costano i vari tipi di depuratori

 

Tipo di depuratore

Costo medio

Depuratore a microfiltrazione

1200-1500 €

Depuratore a ultrafiltrazione

800 €

Depuratore d’acqua a osmosi inversa

1500-2000 €

 

Questi sono i costi medi dell’acquisto di un depuratore d’acqua domestico ai quali vanno aggiunti quelli per l’installazione.

Inoltre sono da considerare anche i costi relativi alla manutenzione che mediamente sono di circa 200€ l’anno per la sostituzione dei filtri e la sanificazione dell’impianto.

Apparentemente l’acquisto e l’installazione di un depuratore d’acqua domestico ha un costo maggiore rispetto a quello dell’acqua in bottiglia, ma la valutazione va fatta sul lungo periodo.

Soprattutto per i nuclei familiari nei quali vi sono più di due persone, magari con bambini o persone anziane, il consumo di acqua è nettamente maggiore e, quindi, la convenienza di un depuratore è superiore.

Un depuratore d’acqua consente di risparmiare anche tra i 500/600€ all’anno solo nel confronto diretto con le bottiglie di plastica. Senza sottovalutare come difficilmente quando si entra al supermercato per comprare l’acqua ci si limiti ad acquistare solo questa, rischiando a ogni spesa di spendere più di quanto inizialmente previsto.

La convenienza economica, che consente nel giro di 2-3 anni di recuperare l’investimento iniziale (spesso anche rateizzabile riducendone l’impatto), è da valutare anche alla luce dei benefici in termini di salute che non possono essere quantificati economicamente ma che sono anch’essi un vantaggio non indifferente in termini di riduzione dei costi associati alla morbilità delle malattie croniche. 

 

Considerazioni legali e normative

In Italia norma di riferimento per i dispositivi di trattamento delle acque destinate al consumo umano è il D.M. 25 del 7 febbraio 2012.

Oltre a questa sono da considerare il Decreto Legislativo 31/2001 (Direttiva Europea sull’Acqua Potabile, gli standard National Sanitation Foundation (NSF) e American National Standards Institute (ANSI) che sono utilizzati per la certificazione dei depuratori d’acqua.

Altri riferimenti sono la certificazione ISO 9001 sui sistemi di gestione della qualità, l’European Drinking Water Directive (CE Marking), la Water Quality Association (WQA) e la UL Certification che indica gli standard di sicurezza e conformità dei depuratori dell’acqua che sono stati sottoposti a specifici test per verificarne l’efficacia.

Nella scelta del miglior depuratore d’acqua per la propria casa è fondamentale poi leggere con attenzione le specifiche tecniche del prodotto così da individuare quali sono i contaminanti che quel dispositivo è in grado di rimuovere così da comprendere se è in linea con le proprie esigenze.

 

Domande Frequenti (FAQ)

Perché dovrei usare un depuratore d'acqua sotto zoccolo?

Si dovrebbe usare un depuratore d'acqua sotto zoccolo perché è un dispositivo comodo, pratico e conveniente grazie al quale bere acqua sana risparmiando sui costi (e la produzione di rifiuti) dell’acqua in bottiglie di plastica.

I depuratori d'acqua rimuovono i minerali benefici?

Dipende dalla tecnologia utilizzata, per questo è fondamentale leggere sempre le informazioni del prodotto che si ha intenzione di acquistare.

Quali tipi di depuratori d'acqua esistono?

Le principali tipologie di depuratori d’acqua sotto zoccolo sono: depuratore a carboni attivi, depuratore a filtrazione, depuratore a osmosi inversa, depuratore UV, depuratore con ionizzatori e depuratore con filtro a nanotecnologia.

Come posso scegliere il depuratore giusto per la mia casa?

La scelta del miglior depuratore domestico dipende innanzitutto dal consumo di acqua quotidiano e, parallelamente, dal tipo di esigenze cui si deve rispondere (capacità di filtrazione, inquinanti da rimuovere, eccetera). Puoi approfondire in questo articolo che parla delle migliori marche di depuratori ad osmosi inversa.

Esistono differenti offerte sul mercato, da quelle a costo zero con successiva manutenzione annua obbligatoria, ad altre dove si effettua un investimento più alto all'inizio ma non si è vincolati alla manutenzione con la stessa azienda venditrice. Le offerte possono variare anche molto ed è solitamente bene valutare almeno 3-4 proposte commerciali per valutare la migliore soluzione per la tua specifica esigenza, il consumo medio che sostieni e lo spazio che hai a disposizione.

È difficile installare un depuratore d'acqua?

L’installazione è mediamente molto semplice e non richiede interventi particolarmente invasivi. Le aziende normalmente propongono un servizio chiavi in mano, dove oltre alla vendita del depuratore, si occupano anche dell'installazione (e, spesso, della futura manutenzione).

Quanto spesso devo sostituire i filtri?

La sostituzione dei filtri dipende sostanzialmente da quanta acqua depurata si produce; mediamente ogni 6-12 mesi è indicato prevedere questo tipo di manutenzione.

Quanto costano i depuratori d'acqua?

Il costo dipende dal tipo di tecnologia impiegata e dalle funzioni accessorie (come la possibilità di avere acqua frizzante) e vanno da poche centinaia di euro ad anche diverse migliaia di euro.

Decidere di installare un depuratore d’acqua sotto lo zoccolo in casa è una scelta conveniente, vantaggiosa e benefica, sia economicamente che per la salute (e la riduzione dell’inquinamento). Vuoi valutare quanto costa un impianto di questo tipo e quanto potrai risparmiare? Richiedi subito un preventivo personalizzato.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.