Zerbini: quali sono le principali tipologie, le caratteristiche e le forme più frequenti

30 Dicembre 2020 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

zerbini da interni zerbini da interni zerbini da interni

Zerbino da interni o da esterni: ecco come non commettere errori

Lo zerbino non è semplicemente un tappetino da posizionare davanti alla porta di casa, del proprio ufficio o del proprio negozio. 

Questo strumento infatti assolve ad una funzione ben precisa, ovvero permettere a chi entra in un determinato luogo di pulire le proprie scarpe in modo da lasciare fuori lo sporco. 

Zerbino da interni 

Lo zerbino da interni è consigliato per gli appartamenti presenti all’interno di un condominio. Diversamente da quelli per esterno infatti, essi necessitano di luoghi asciutti, o comunque non esposti alla pioggia, alla neve e al sole estivo. È per questo che tali zerbini di norma sono composti da materiali leggermente meno resistenti e più delicati rispetto a quelli per esterno, dato che non devono resistere alle intemperie. 

Uno dei materiali più utilizzati è sicuramente la fibra di cocco, materiale piuttosto resistente e durevole nel tempo. Se il luogo innanzi al quale lo zerbino deve essere esposto è molto trafficato, è consigliabile optare per un altro materiale, ad esempio la fibra sintetica. 

In genere questi zerbini vengono utilizzati per i locali commerciali e per gli uffici, luoghi generalmente affollati ogni giorno. Per questi locali in genere vengono utilizzati prodotti particolari, nel mercato infatti esistono dei veri e propri zerbini personalizzabili sui quali è possibile apporre il proprio marchio, il proprio motto o il nome della ditta. 

Tuttavia, non è raro trovare zerbini personalizzati anche davanti ad abitazioni, su di essi infatti è possibile scrivere anche una simpatica frase di benvenuto. 

Zerbino da esterni

Diversamente da quelli da interni, gli zerbini in questione sono composti da materiali molto più resistenti, capaci di resistere non solo al tempo ma anche e soprattutto agli agenti atmosferici. In genere quello più utilizzato è lo zerbino in plastica dura, estremamente resistente alla pioggia, neve, umidità e alla luce del sole, si tratta di un vero e proprio zerbino progettato per durare negli anni. Inoltre il suo peso, di gran lunga superiore a quello da interni, gli permette di resistere anche alle folate di vento più insistenti.

Lo zerbino in questione permette a chiunque ci passi sopra di pulire le proprie calzature mediante delle apposite lamelle resistenti. Ovviamente questa non è l’unica soluzione per chi ha bisogno di acquistare uno zerbino da esterno, nel mercato infatti esistono anche diversi modelli composti in vinile, polipropilene, poliammide, nylon e molti altro ancora. Diversamente da quelli composti con fibre vegetali, gli zerbini in questione necessitano di una pulizia minima. Per lavarli infatti non occorre acquistare particolari prodotti o unguenti è sufficiente infatti passarli sotto il getto d’acqua e strofinare con il sapone. 

Forma degli zerbini 

Sul mercato esistono zerbini di tutti i colori e di tutte le forme, non c’è una forma corretta o sbagliata la scelta ricade esclusivamente sui gusti personali. In genere quelli tradizionali sono di forma rettangolare. Non è raro però vedere anche zerbini semicircolari o di forma sagomata. Quest’ultima rappresenta la scelta sicuramente meno tradizionale e possono rappresentare simpatici oggetti o animali che accolgono gli ospiti sull’uscio della propria porta di casa. 
 

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto