La pittura termica: tipologie sul mercato, opinione e prezzi

17 Agosto 2017 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Foto articolo pittura termica Foto articolo pittura termica Foto articolo pittura termica “Nella mia casa credo esista un problema di isolamento termico, dal momento che le bollette dei consumi elettrici sono inspiegabilmente alte, e che per giunta in alcuni punti (come gli angoli delle pareti di bagni e cucina) ho notato la formazione di muffa. Ho letto da qualche parte sul web che una valida soluzione potrebbe essere l’impiego di una pittura termica: potete confermare questa affermazione?”

Cara amica, noi di Quotalo non ci sentiamo di condividere questo punto di vista, dal momento che l’isolamento di un appartamento dipende da numerosi fattori, tra i quali figurano anche infissi di qualità. È quindi più opportuno sostenere che la pittura termica per interni contribuisce ad accrescere l’isolamento, ma non può da sola sostituirlo: in sostanza, un colpo di pennello non è in grado di evitare lavori che consentano di isolare adeguatamente un’abitazione.

La pittura termoisolante è composta da microsfere di ceramica e resine (come spiegato bene in questo video) che si caratterizzano per la capacità riflettente dei raggi infrarossi che, secondo i produttori, arriva addirittura ad una percentuale del 90%, con un conseguente abbattimento del riscaldamento della casa (circa 4 gradi in meno) e un risparmio fino al 30% sulla bolletta.

Si tratta forse di numeri troppo ottimistici, eppure i benefici sono evidenti, e non solo in termini energetici, dal momento che la pittura termica anticondensa protegge dall’umidità, e è quindi particolarmente adatta in locali come la cucina e il bagno (nel caso in cui la pittura termica antimuffa andasse applicata su una parete dove siano già presenti delle muffe, è bene applicare prima un apposito detergente antimuffa).


Le diverse tipologie di parquet e le essenze maggiormente adoperate

Fine medesimo, ma tipologie differenti: come indica il nome, la pittura termica per interni viene adoperata per trattare i muri perimetrali di una costruzione, affinché vengano contenuti i problemi legati alla creazione di ponti termici (aree nelle quali, per disomogeneità geometrica, passa un flusso di calore maggiore rispetto alle pareti adiacenti, che risultano quindi più fredde e di conseguenza inducono condensazione -gocciolamento- del vapore acqueo, consentendo alle spore dei funghi contenuti nell’aria di germogliare in muffa). La pittura termica per esterno agisce invece all’eterno dell’involucro, e si differenzia dalla tipologia precedente perché la sua composizione deve prevedere leganti che una volta essiccati presentino un’elevata resistenza agli agenti atmosferici.


Pittura termica: qualche nome e qualche opinione

Desideriamo adesso soffermarci su alcune marche di pittura isolante termica, quelle che sono più facilmente reperibili in commercio, per mostrarne caratteristiche, pregi e difetti.

La pittura termica Boero si caratterizza per la presenza di microsfere di vetro cave, permette la formazione di un sistema multiplo vetro-aria-vetro che crea un “effetto barriera” alle variazioni termiche, riducendo al contempo la formazione di condensa e muffe contribuendo ad un maggiore confort abitativo, grazie anche all’impiego di additivi a largo spettro di azione che impediscono l’attacco e la proliferazione delle spore fungine. Il prodotto possiede un buon potere coprente ed un ottimo potere riempitivo che gli permettono di mascherare le piccole imperfezioni del supporto. Lo stesso effetto conferisce al prodotto anche potere fonoassorbente.

FORMATO RESA X MANO RESA X LITRO DILUIZIONE
0,75 2,25-3,75 mq 3-5 mq Aggiungere fino al 15-20% di acqua potabile.
4 12-15 mq 3-5 mq Aggiungere fino al 15-20% di acqua potabile.
10 30-50 mq 3-5 mq Aggiungere fino al 15-20% di acqua potabile.

Per quanto concerne le opinioni sulla pittura termica della Boero, riportiamo un estratto di un’esperienza scovata in rete:
“Ho trattato una parete di casa, dove spostando un mobile ho trovato alcune macchie di muffa, con il liquido "sanificante distruggimuffa" e la pittura "Termoisolante fonoassorbente". Si tratta di una pittura un po' diversa dalle normali, anche per la tecnica di applicazione (a questo proposito, cliccate qui e date un’occhiata a come fare per stendere il prodotto sui muri). Ho ridipinto sullo strato già esistente, che era in buone condizioni, e la finitura estetica è davvero soddisfacente: al tatto è setosa e appena ruvida, un po' come passare il dito sulla carta abrasiva a grana 800/1000. L'odore anche durante la pitturazione è inesistente e l'essiccazione molto rapida. Siccome ho dovuto fare successivamente dei fori, ho notato che questa pittura forma una sorta di "pelle".

Pittura termica Casabona

Altre opinioni in merito alla pittura isolante termica della Boero, confermano quanto prima riportato e aggiungono:
“Ho avuto uno scambio di mail con l'ufficio tecnico della Boero (gentilissimi e preparatissimi), che hanno ribadito l'importanza sia dello spessore della vernice, sia della quantità di sanificante da applicare prima di pitturare. In generale più mani possibile di vernice perché così lo spessore del "cappotto" vetroso è maggiore (minimo 250 micron), e più mani possibile di sanificante perché così si è sicuri che il muro ne assorba il più possibile ( e vedrete che ne assorbirà una cifra!). Un’ultima informazione: per chi volesse usare una vernice già colorata, esiste il Thermilate che è in pratica il solo prodotto attivo cioè le microsfere cave, che è possibile sciogliere in qualsiasi pittura murale e anche nelle vernici sintetiche! Per mescolare bene la vernice usate un mescolatore di quelli che si attaccano al trapano”.

Secondo prodotto che analizziamo la pitture termiche Sikkens:

Pittura termica Sikkens
  • Alpha Anticondensa: Idropittura murale traspirante per interni che riduce la formazione della condensa in prossimità dei cosiddetti ponti termici.
  • Alpha Desinfector: Soluzione idonea al trattamento di superfici murali contaminate da muffe e alghe.
  • Alpha Isolux SF: Pittura murale all'acqua esente da solventi, per impiego all'interno, con proprietà isolanti antimacchia.
  • Alpha SanoProtex: Idropittura murale per interni, efficace nell’inibire la proliferazione di batteri.
  • Alpha Schimmelwerend SF: Idropittura murale lavabile resistente all’aggressione delle muffe, per interni, esente da solventi (il costo di questa pittura termica si aggira sui 94 euro)
  • Alpha Tex Schimmelwerend SF: Idropittura murale traspirante per interni, resistente all’aggressione delle muffe, esente da solventi (il prezzo di questa pittura termica? Potete trovarla a poco più di 36 euro per una latta da 2,5 litri).


Pittura termica: prezzi

I prezzi della Pittura termica non sono affatto contenuti, dal momento che non si spende meno di 13-14 euro al litro, e che con 1 litro si riescono a trattare 3/4 metri quadrati.

Tuttavia, se volete avere un quadro più preciso della situazione costi, vi consigliamo di contattare uno dei nostri fornitori, tutti selezionati in base a due parametri, quello della qualità dei lavori svolti e quello della competitività dei prezzi applicati, che saprà fornirvi un preventivo preciso e puntuale, realizzato ad hoc in base alle vostre esigenze.


La pittura termica a base di sughero

E finiamo con una chicca: sapete che se si hanno problemi d'isolamento termico nella propria casa è possibile intervenire con una pittura isolante termica traspirante al sughero?

Si tratta di un prodotto realizzato utilizzando la polvere fine del sughero, che viene aggiunta nell'impasto della pittura stessa, trattandosi di un materiale traspirante, idrorepellente, imputrescibile, che non invecchia, è costante nel tempo, non è tossico, non emana polveri nocive, è ecologico.

È sufficiente stendere 2-3 mani di pittura termica a base di sughero per ottenere un effetto antimuffa risanante, dal momento che si genera un innalzamento della temperatura superficiale delle pareti, che limita o elimina del tutto la condensa del vapore acqueo. E per assicurarsi un effetto molto gradevole sia alla vista che al tatto, rivelandosi calda in inverno e fresca in estate.

Il composto è completamente naturale, essendo costituito da calce, sughero, olio di lino e altre resine naturali, per cui si tratta di un prodotto idoneo alla riqualificazione energetica e bioedile della casa.

In conclusione: costi tutto sommato contenuti, facilità di applicazione e naturalità del prodotto rendono questo tipo di pittura termica anticondensa una possibilità di tutto rispetto, e che caldeggiamo vivamente…

Per ulteriori informazioni o per richiedere un preventivo compilate il nostro formulario

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto