Pergole bioclimatiche: cosa sono, come funzionano e quali sono i prezzi

27 Agosto 2020 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Pergole bioclimatiche articolo Pergole bioclimatiche articolo Pergole bioclimatiche articolo

L’innovazione al servizio del confort: ecco tutto quello che c’è da sapere sulle pergole bioclimatiche

L’idea di relax è spesso associata a quella di potersi sistemare in giardino, sorseggiare un aperitivo e godere della brezza della sera o di un pomeriggio di vacanza. Se fino a qualche anno fa per creare questo ambiente ideale ci si rivolgeva ai gazebo o alla realizzazione di una veranda esterna, l’innovazione tecnologica (unita a quella estetica) degli ultimi anni, ha portato alla diffusione delle pergole bioclimatiche. Scopriamo cosa sono, perché sono così apprezzate e cosa fare per installarle in casa propria.

Pergole bioclimatiche: cosa sono e come funzionano?

Le pergole bioclimatiche sono l’evoluzione del tradizionale pergolato. Parliamo quindi di una struttura semplice, con i pilastri e la copertura superiore.

La caratteristica delle pergole bioclimatiche, che le differenzia da qualsiasi altra struttura e le ha rese così vincenti, è la presenza di lamelle orientabili e regolabili all’interno della copertura. Questo significa che l’elemento orizzontale di queste pergole non è composto da un telo (come nelle tende da sole) o da una struttura fissa (come nei pergolati).

Il risultato è quello di una pergola che permette di regolare l’apertura e l’orientamento delle lamelle. La regolazione è pressocché illimitata, potendo passare da lamelle in posizione completamente chiusa (parallele al pavimento), completamente aperte (perpendicolari al pavimento) o con una qualsiasi angolazione intermedia.

L’apertura può essere manuale, meccanica o automatizzata. Nel primo caso si ha un meccanismo di apertura che permette di regolare l’orientamento delle lamelle.

Nelle pergole bioclimatiche meccaniche l’apertura e la chiusura delle lamelle è affidata a un motore che regola perfettamente o scorrimento delle stesse.

Nei sistemi automatizzati, invece, il controllo può avvenire anche a distanza o legato a un sensore che stabilisce la migliore apertura in base alle condizioni climatiche. Se piove le lamelle si chiudono, se c’è il sole si aprono e, in caso di vento, si regolano in modo da creare sempre un clima confortevole. Per questo vengono chiamate bioclimatiche.

Pergole bioclimatiche: modelli e materiali di realizzazione

La differenza principale tra le pergole bioclimatiche è quella tra pergole autoportanti e pergole addossate. Queste si distinguono per la struttura e, parallelamente, per la collocazione.

Le pergole autoportanti, infatti, come dice il nome stesso, si reggono da sole e sono quindi dotate di quattro pilastri. Questo consente di collocarle in qualsiasi punto del giardino o della veranda, senza alcun vincolo di distanza con l’edificio.

pergole autoportanti

Viceversa le pergole addossate sono quelle dotate di due soli pilastri e sono installate sulla parete della casa. Risultano quindi come un’estensione della stessa e sono contigue.

pergole addossate esempio

In questo settore esistono poi ulteriori tipologie di modelli, dalle pergole bioclimatiche alle pergole bioclimatiche retrattili (dove le lamelle si piegano su sé stesse lasciando completamente libero il passaggio dell’aria e della luce), passando per le pergole bioclimatiche chiuse.

Un aspetto importante da valutare nella scelta di questi sistemi di copertura per l’esterno è anche il tipo di materiali utilizzato. Si possono trovare pergole bioclimatiche in legno, pergole bioclimatiche in acciaio, pergole bioclimatiche in alluminio e pergole bioclimatiche in vetro. La differenza è sia estetica che tecnica, potendo contare su strutture più o meno leggere e flessibili capaci di coprire diverse metrature.

Pergole bioclimatiche prezzi

La forbice dei prezzi delle pergole bioclimatiche è molto ampia perché dipende da diversi fattori. Innanzitutto il materiale e la tipologia, ma anche le dimensioni e il tipo di tecnologie e automatismi presenti. Una sintesi dei prezzi di questi sistemi di copertura sono:

TIPOLOGIA DI PERGOLA Costo
Pergola bioclimatica in alluminio c.a 3.500-6.000€
Pergola bioclimatica in legno c.a 1.000-3.000€
Pergola bioclimatica in acciaio c.a 4.500€ circa
Pergola bioclimatica addossata c.a 3.000€ circa
Pergola bioclimatica in autoportante c.a 6.000€ circa

Pergole bioclimatiche autorizzazioni: sono necessarie?

Solitamente quando si tratta di installare tende da sole, gazebi e pergolati di vario tipo è fondamentale informarsi se questi rientrano nell’edilizia libera o no. La differenza sta nell’obbligo di richiedere e ottenere le autorizzazioni per poterle installare. Le pergole bioclimatiche non necessitano di alcun tipo di autorizzazione e possono essere quindi installate liberamente.

Pergole bioclimatiche: pro e contro

C’è un solo svantaggio nello scegliere le pergole bioclimatiche: il costo. L’investimento richiesto può essere in molti casi impegnativo, ma a differenza di altri sistemi di copertura il rapporto qualità-prezzo è assolutamente vantaggioso. Soprattutto se si considerano tutti i benefici di questo tipo di struttura. Parliamo infatti di un sistema di copertura installabile senza permessi e autorizzazioni, capaci di migliorare l’efficienza energetica della casa e in grado di creare un ambiente confortevole nel proprio giardino.

Inoltre le pergole bioclimatiche sono una tipologia di struttura estremamente versatile e personalizzabile. È infatti possibile inserire automatismi per l’apertura e il controllo a distanza.

Si possono inserire anche chiusure laterali capaci di chiudere il perimetro e ottenere una stanza aggiuntiva sfruttabile tutto l’anno, anche quando piove e fa freddo. La pergola bioclimatica può essere sfruttata sia di giorno che di notte non solo perché le lamelle orientabili permettono di regolare anche l’accesso della luce esterna, ma anche perché è possibile integrare sistemi di illuminazione capaci di creare atmosfere perfette per ogni occasione.

Pergole bioclimatiche: sono detraibili?

L’altro aspetto vantaggioso di queste strutture è che possono essere oggetto di detrazioni fiscali. Esistono infatti ecobonus che incentivano l’acquisto e l’installazione di schermature solari che hanno il vantaggio di migliorare l’efficienza energetica della casa. Le pergole bioclimatiche hanno quindi un duplice vantaggio: ottimizzare i consumi energetici e creare un outdoor affascinante e gradevole da vivere e abitare.

Pergole bioclimatiche: come richiedere un preventivo

Per richiedere un preventivo per l’acquisto e l’installazione di una pergola bioclimatica è utile rivolgersi ai tecnici della propria zona. Quotalo permette di individuare i migliori professionisti per lo svolgimento di questo tipo di lavoro.

Prima di richiedere un preventivo e una consulenza è necessario sottolineare un aspetto fondamentale delle pergole bioclimatiche. Ovvero che si tratta di sistemi che vanno costruiti su misura, andando quindi a valorizzare gli ambienti nei quali sono inseriti. Anche per quel che riguarda la scelta dei materiali e della tipologia di pergola bioclimatica è fondamentale valutare le condizioni climatiche, l’esposizione e l’ambiente circostante. Le pergole, infatti, non sono meri sistemi di copertura, ma sistemi capaci di esaltare la bellezza dello spazio esterno della propria casa.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto