Notaio per atto di usufrutto: tutto quello che c'è da sapere e come fare per richiedere una consulenza

03 Novembre 2022 - Redazione

Vota

Voto 0 su 0 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Notaio usufrutto+▷ Notaio per atto di usufrutto: trova il tuo Notaio Notaio usufrutto+▷ Notaio per atto di usufrutto: trova il tuo Notaio Notaio usufrutto+▷ Notaio per atto di usufrutto: trova il tuo Notaio

Notaio per atto di usufrutto: tutto quello che c'è da sapere

Con il termine usufrutto si fa riferimento al diritto di godere e di beneficiare di un determinato bene altrui traendone ogni utilità, con l’obbligo però di non mutare la destinazione economica dello stesso. Il soggetto che beneficia del diritto di usufrutto viene chiamato usufruttuario, mentre il proprietario è chiamato “nudo proprietario”.

Il diritto di usufrutto, diversamente dal diritto di proprietà, non ha una durata illimitata, infatti, esso può essere concesso fino alla durata della vita dell’usufruttuario e non oltre. Viceversa, la durata dell’usufrutto concesso alle persone giuridiche non può avere una durata superiore a 30 anni.

 

Quanto costa un atto notarile di usufrutto

Per poter stipulare un contratto di usufrutto non è necessario recarsi dal Notaio. Questo perché la cosiddetta forma notarile non è prevista dal legislatore a pena di validità dell’atto.

Tuttavia è necessario puntualizzare che recarsi da questa figura altamente specializzata nel diritto civile, commerciale e successorio offre moltissime garanzie. Ciò premesso, occorre ora capire qual è il costo legato ad un atto di costituzione di usufrutto posto in essere dinanzi al Notaio.

La base imponibile, ovvero la base sulla quale deve essere effettuato il calcolo per il pagamento delle imposte, è costituita dalla differenza che intercorre tra il valore della piena proprietà e quello dell’usufrutto, ma esiste un calcolo particolare che effettuerà il notaio in base ad appositi valori previsti dalla legge.

Il Pubblico Ufficiale, infatti, spesso utilizza apposite tabelle in modo da calcolare, tra gli altri, il valore delle imposte di registro, dell’imposta catastale e di quella ipotecaria. Tale tabella può essere utilizzata solamente quando la legge ammette la possibilità di assumere il valore catastale come base imponibile per il calcolo dell' imposta, come ad esempio negli atti di costituzione dell’usufrutto. Nel caso in cui essa non dovesse essere utilizzabile invece la base imponibile sarà rappresentata dal prezzo determinato in atto e la tabella viene utilizzata solo per determinare il valore dell’usufrutto.

usufrutto vitalizio notaio   

Come varia il valore dell’usufrutto

Il valore dell’usufrutto, come anticipato, varia a seconda dell’età del beneficiario. Ciò significa che più sarà giovane l’usufruttuario, più alto sarà il valore dell’usufrutto in quanto si presume che sia più lunga la durata della sua vita rispetto a quella di una persona anziana. Il valore dell’usufrutto dunque viene attribuito dal legislatore in base alle aspettative di vita dell’usufruttuario. Ciò significa che se l’usufruttuario ha 80 anni, il valore del suo diritto non sarà molto alto, mentre il valore della nuda proprietà sarà decisamente più alto.

 

Come si fa un atto di usufrutto

Il diritto di usufrutto può essere sia trasferito da un soggetto ad un altro con un vero e proprio atto costitutivo, il quale potrà avere una causa onerosa (A vende a B  l’usufrutto sull’immobile di sua proprietà) oppure una causa donativa (A dona a B l’usufrutto sull’immobile di sua proprietà).

Ancora, il diritto reale di usufrutto può essere anche trasferito poiché già presente nel patrimonio del dante causa. Ad esempio A, titolare del diritto di usufrutto, lo aliena a B il quale diverrà sub-usufruttuario. Infine, occorre precisare che il diritto di usufrutto può essere costituito anche con un atto di ultima volontà, ad esempio attraverso un testamento.

calcolo valore usufrutto notaio   

A chi rivolgersi per un atto di usufrutto

Se si aspira alla massima sicurezza nei traffici giuridici allora è necessario rivolgersi ad un Notaio qualificato. Anche per la costituzione o il trasferimento del diritto di usufrutto è consigliabile rivolgersi ad un Notaio. Dove trovarlo? Quotalo.it è; la piattaforma giusta, su di essa è infatti possibile trovare il professionista che rispecchia maggiormente le proprie necessità e richiedere un colloquio per poter stipulare il rogito notarile in tutta tranquillità.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto