Massetto autolivellante: tutte le informazioni utili e come trovare la giusta impresa per fornitura e posa

06 Novembre 2020 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Massetto autolivellante articolo Massetto autolivellante articolo Massetto autolivellante articolo

Massetto autolivellante: come rendere un pavimento completamente piano in maniera semplice. Scopriamo info, caratteristiche e prezzi

Sono diverse le occasioni e le necessità edilizie nelle quali si ha bisogno di realizzare un pavimento completamente liscio e piano. L’utilizzo del massetto autolivellante rappresenta una soluzione molto valida e interessante proprio per raggiungere questo scopo.

Questo massetto, infatti, che viene applicato prima della realizzazione del pavimento vero e proprio, si riesce a ottenere una base perfettamente liscia e a livello sulla quale poter applicare il rivestimento.

Che si tratti di piastrelle, del parquet o di altre tipologie di pavimenti, il massetto autolivellante è di vitale importanza per riuscire a installare regolarmente il pavimento, senza rischi per la sua integrità e stabilità.

Cos'è il massetto autolivellante

Il massetto è un particolare elemento costruttivo utilizzato per raggiungere diversi scopi:

  • livellare una superficie;
  • distribuire il carico del peso degli elementi che vi si poggeranno sopra;
  • e consentire l’applicazione della pavimentazione vera e propria.

Il massetto autolivellante, quindi, è una particolare versione del tradizionale massetto che viene premiscelato e poi applicato all’occorrenza grazie a una particolare pompa.

Ne esistono diverse tipologie, ma la principale è il massetto autolivellante a base di anidrite, ovvero realizzato con una miscela di un minerale composta da calcio anidro e inserti a base di carbonato di calcio, a cui vengono aggiunti dei particolari additivi che hanno lo scopo di mantenere liquido il massetto autolivellante e consentirne l’applicazione direttamente sul luogo dei lavori.

Come indica il nome stesso parliamo quindi di un massetto con proprietà autolivellanti, che si distribuisce omogeneamente su tutta la superficie, consentendo di ottenere automaticamente quella superficie piana necessaria per la costruzione di un pavimento.

parquet piscio con massetto autolivellante

Tipi di massetto autolivellante

Come abbiamo anticipato esistono diverse tipologie di massetto autolivellante.

Oltre a quello a base di anidrite di cui abbiamo già parlato è possibile trovare massetti autolivellanti anche a base cementizia o con solfato di calcio. La scelta dipende fondamentalmente dal tempo di posa (che può andare dalle 24 alle 72 ore) e dal tipo di rivestimento che gli andrà applicato sopra (gres, laminato, parquet, eccetera).

Tra le tipologie di massetto autolivellante bisogna considerare anche lo spessore. È possibile trovare massetto autolivellante a basso spessore, ideale per la bassa inerzia termica di questo materiale e quindi in grado, senza rinunciare alla resistenza, di ottenere un ridotto consumo energetico, specie quando vi è un sistema di riscaldamento radiante a pavimento.

Questo perché la fluidità del massetto autolivellante permette di avvolgere completamente i tubi del riscaldamento ed evitare che si formino vuoti d’aria e permettendo al calore generato di passare velocemente all’interno dell’ambiente.

Massetto autolivellante: vantaggi

Data la sua particolare forma fluida sono diversi i vantaggi derivati da questa tipologia di massetto. Innanzitutto abbiamo un massetto con un’applicazione molto più semplice, rapida e sicura. Oltre ad avere un’asciugatura rapida, il livellamento avviene automaticamente, riducendo tutti i problemi legati agli errori di chi svolge il lavoro.

Parliamo poi di un materiale compatto con uno spessore ridotto, ma sempre con una resistenza elevata. Questo si rivela straordinario nell’utilizzo del massetto autolivellante basso spessore per pavimenti esterni, potendo realizzare anche superfici di centinaia di metri quadri, senza dover inserire dei giunti di dilatazione. Infine, come abbiamo già avuto modo di anticipare, il massetto autolivellante è perfetto per i sistemi di riscaldamento a pavimento, assicurando prestazioni tecniche elevate e un risparmio energetico notevole.

risultato applicazione massetto autolivellante

Applicazione e asciugatura del massetto livellante

Per l’applicazione del massetto autolivellante bisogna tenere sempre in considerazione le caratteristiche tecniche di quel prodotto, facendo riferimento alla scheda tecnica dello stesso. Per una corretta applicazione bisogna realizzare prima una barriera al vapore (la protezione che evita che il massetto subisca le infiltrazioni di umidità) sulla quale stendere poi il massetto.

L’applicazione dovrebbe iniziare dal punto in cui vi è più spessore e poi procedere in maniera graduale avvalendosi preferibilmente di rilevatori di livello distribuiti lungo la superficie.

Uno dei problemi più comuni quando si realizza un massetto autolivellanti è quello dato dal fenomeno del bleeding, ovvero lo strato di “polvere” che compare sullo strato superficiale, provocato dall’indebolimento del massetto e dalla fuoriuscita degli additivi che lo compongono. In questi casi è doveroso carteggiare la superficie (utilizzando una carta abrasiva con una grana adeguata) e poi applicare un primer compatibile.

Differenza tra massetto autolivellante e tradizionale

Un massetto tradizionale ha un alto spessore rispetto a un massetto autolivellante, senza sottovalutare le criticità legate ai tempi elevati di lavorazione e posa (leggi la nostra risorsa approfondita sui costi della posa in opera dei pavimenti) e al maggior rischio di errori umani nell’applicazione. Il massetto tradizionale, inoltre, non assicura un’adesione perfetta ai tubi del sistema di riscaldamento a pavimento e anche per questo ha una ridotta conducibilità termica.

Massetto autolivellante prezzo

Il costo del massetto autolivellante varia in base al materiale con il quale è realizzato. Per i massetti all’anidrite il prezzo oscilla tra i 20€ e i 25€ al metro quadro. Il massetto autolivellante a base cementizia, invece, ha un costo di 15-20€ al metro quadro.

Fornitura e posa massetto autolivellante: a chi rivolgersi

L’applicazione del massetto autolivellante è un’operazione molto complessa che, seppur semplificata rispetto al massetto tradizionale, richiede competenze specifiche. Per questo è fondamentale rivolgersi a un’azienda specializzata, un’azienda che assicuri il rispetto della voce di capitolato del massetto autolivellante utilizzato in fase di costruzione o ristrutturazione. Quotalo permette di trovare ed entrare in contatto con le migliori aziende del territorio alle quali richiedere un preventivo e una consulenza per lo svolgimento di questo tipo di lavori.

L’intervento di un’azienda specializzata è fondamentale anche per valutare la fattibilità dell’utilizzo del massetto autolivellante. Non è, infatti, sempre la scelta più conveniente. È un materiale che non permette la formazione di piani in pendenza e non ha una grande resistenza all’umidità; per questo ogni lavoro va valutato attentamente individuando la soluzione migliore e più affidabile.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto