Idee per ristrutturare la cucina, anche senza dover spendere un patrimonio!

03 Giugno 2016 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Foto articolo idee ristrutturazione cucina Foto articolo idee ristrutturazione cucina Foto articolo idee ristrutturazione cucina

La ristrutturazione della cucina può avvenire tanto per questioni estetiche che per motivi di usura eccessiva
Eppure, come sempre quando si parla di ristrutturazione dell’appartamento, anche quando si tratta di ristrutturare quello che viene considerato il cuore di una casa, ci si chiede come poter intervenire tenendo i costi bassi.

Anche per la cucina risulta fondamentale pianificare in anticipo, essere disposti al compromesso, e tenere sempre a mente il proprio quadro finanziario. 

Tra le idee per ristrutturare la cucina tenendo in debito conto l’aspetto economico la prima consiste nell’identificare le alternative (più economiche) che somigliano maggiormente ai propri desiderata (più costosi): molti laminati sono disponibili in colori e modelli che assomigliano al granito e altri ripiani in pietra naturale; alcuni pavimenti in vinile sembrano mattonelle di travertino; i pavimenti in laminato effetto legno sono molto meno costosi dei parquet; scegliere dei mobili in serie invece di quelli fatti su misura o personalizzati, o addirittura optare per il fai-da-te, riverniciando e mettendo a posto i mobiletti.
Il secondo accorgimento consiste proprio nel fare un po’ di lavori da soli, senza però fare più di quanto si sappia fare: si spenderà di più per chiamare un idraulico o un elettricista professionista che risolvano i nostri disastri!

Altro escamotage che consente di cambiare volto alla cucina, senza dover necessariamente spendere un patrimonio per ristrutturarla, è quello di non modificare molto la disposizione, per non intervenire sull’impianto idraulico esistente, le linee del gas e le prese elettriche. 

Tra le idee per ristrutturare la cucina c’è indubbiamente quella di giocare coi colori: non solo il bianco, che dato alle pareti può contribuire a svecchiare l’ambiente (muri sporchi invecchiano l’atmosfera!), ma toni come il verde, il grigio o il blu, che possono trasformare la stanza con un mood di grande tendenza. Tuttavia, il colore può essere giocato, oltre che sui muri, anche su armadiature e stipiti (una nuance più chiara o più scura dipenderà non solo dal gusto personale, ma soprattutto dalla luce naturale che interessa la cucina).
 
Idea alternativa potrebbe essere quella di sostituire le ante con quelle in vetro temperato (lucido, opaco o satino) supportato da un telaio in alluminio dove viene incassata la maniglia. L’utilizzo delle ante in vetro consente di accrescere la luminosità grazie alla trasparenza e alla lucentezza; di abbinare colori differenti data la loro grande versatilità, che consente loro di sposarsi sia con modelli tradizionali che moderni di cucina; di non gonfiarsi con l’umidità o il calore, di non arrugginirsi e scollarsi; di non essere soggetti alla muffa e all’attacco di termiti o altri insetti. Tuttavia, questo tipo di ante richiede una pulizia costante e minuziosa e per quanto resistenti non sono indistruttibili.

Altro modo per rinnovare la cucina potrebbe essere quella di introdurre un controsoffitto in cartongesso. Molti pensano che, essendo l’umidità nemica di questo materiale, sia sconsigliato adoperarlo in cucina: e invece l’azienda Knauf, con Idrolastra, un prodotto capace di assorbire una quantità di umidità maggiore al 20% del proprio peso, senza rotture o deformazioni, consente anche questo tipo di utilizzo. Qualora invece il controsoffitto sia già presente, ma lo si voglia rinnovare, sarà possibile o intervenire con Ecosil-ME (la pittura ecologica ai silicati di altissima qualità per interni proposta da Recolor, adatta per tutte le superfici, cartongesso incluso, da applicare a pennello, rullo, o a spruzzo), oppure rivestirlo con materiali come legno, sughero, cemento o laminati.

Avete deciso di intervenire per rendere più moderno lo spazio living, ma non avete ancora capito come fare per unire concettualmente cucina e salotto?  La parete che separa quest’ultimo dalla zona pranzo e dalla cucina potrebbe essere realizzata come una quinta al centro della stanza, di modo che lo spazio appaia più ampio e l’arredo ne risulti valorizzato; in questa quinta potrebbe trovare alloggiamento una porta scorrevole a tutt’altezza con anta in vetro per favorire il passaggio della luce da una stanza all’altra e rendere più piacevole la parete divisoria. In questo, come in altre idee per ristrutturare la cucina che prevedono uno spazio aperto e fluido tra questa e il salotto, è sempre doveroso abbinare in maniera appropriata i colori (discorso che vale sia per le pareti, che per i pavimenti, che per gli arredi, gli infissi e gli zoccolini di entrambe le stanze): tutto deve essere in perfetta armonia. Il suggerimento è di scegliere, soprattutto per la cucina e le aree immediatamente a ridosso, una vernice smaltata, che proteggere bene il supporto con una finitura resistente e lavabile. 

A proposito di colori e vernici, ecco altre due idee per ristrutturare la cucina: se vi piace la trovata di scrivere a piacere sulle antine, sappiate che negli ultimi anni le superfici lavagna sono un must delle cucine più trendy, così come le cucine bicolore, cioè quelle nelle quali pensili e basi presentano toni differenti.

E non disdegnate nemmeno la carta da parati, capace di cambiare tono ad ogni tipo di cucina, con un effetto originale e per nulla scontato: tuttavia, data la natura particolare della cucina, sarà opportuno scegliere prodotti lavabili (dai quali lo sporco può essere rimosso facilmente utilizzando una spugnetta umida con acqua o con saponi neutri), o meglio ancora delle carte maggiormente resistenti come quella vinilica su tessuto non tessuto, e comunque tipologie pelabili, ovvero dotate di uno strato superiore rimovibile con uno strappo a secco. 

Sempre in ambienti open-concept si potrebbe progettare un ribassamento dell’altezza del soffitto in cartongesso, che permetta di incassare una serie di faretti e di incorniciare e delimitare la zona cottura, separandola da quella del pranzo.

Insomma, le idee per ristrutturare la cucina sono davvero numerose e valide, a seconda dello stile che avete intenzione di imprimere a questa stanza, e ovviamente del budget che avete a disposizione per i lavori.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto