Ristrutturazione palestra: cosa bisogna sapere quando si decide di ristrutturare una palestra

18 Dicembre 2019 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Ristrutturazione palestra articolo Ristrutturazione palestra articolo Ristrutturazione palestra articolo

Ristrutturazione palestra: come realizzare una palestra accessibile, bella e innovativa e quanto costa

La cura della propria forma fisica e del proprio benessere è diventata negli ultimi anni sempre più percepita come urgente, non solamente dalle nuove generazioni. Palestre, centri fitness, sale pesi, eccetera, sono quotidianamente frequentate da uomini e donne, ragazzi e ragazze di tutte le età.

Motivo per cui l’investimento sulla ristrutturazione di una palestra è più che giustificato. È importante sottolineare come, nonostante la grande attenzione verso la materia del fitness, non tutte le palestre registrino un aumento delle iscrizioni. Le ragioni sono diverse, ma è sempre fondamentale concentrare la propria attenzione sull’innovazione.

La ristrutturazione di una palestra, infatti, non deve essere solamente il cambio dei colori delle pareti o la sistemazione delle attrezzature nei vari ambienti. È lo spazio stesso di ogni palestra che va ripensato in un’ottica di innovazione, soprattutto tecnologica.

Molto spesso alle palestre, oggi, vengono preferite soluzioni più smart, in quanto i tradizionali centri fitness non riescono a stare al passo con i tempi. Risultano, quindi, obsoleti. È fondamentale non solo tenere conto degli elementi caratterizzanti questo tipo di attività commerciale, ma anche riproporli in un’ottica nuova e aggiornata.

Pianificazione della ristrutturazione della palestra

Come per qualsiasi altro lavoro di ristrutturazione di un'attività commerciale, anche quello delle palestre deve partire dalla pianificazione degli interventi da fare. Questo, prima ancora dell’elenco dettagliato delle spese da sostenere, deve essere elaborato in funzione degli obiettivi che si vogliono raggiungere.

La pianificazione della ristrutturazione della palestra, quindi, deve ragionare intorno al target a cui ci si vuole rivolgere, il tipo di servizi che si vuole loro offrire, le attrezzature e i corsi che verranno proposti. Molto spesso si vuole fare tutto e la palestra diventa un’accozzaglia di cose dove nessuna ha lo spazio e l’attenzione che merita per essere svolta in maniera adeguata. Per questo è fondamentale ragionare anche sugli spazi che si hanno a disposizione e trovare la soluzione migliore perché la ristrutturazione della palestra sia vincente e convincente per i propri clienti.

Il progetto per la ristrutturazione della tua palestra

Per procedere in maniera oculata, ottimizzando costi e tempi, è necessario elaborare un progetto di ristrutturazione della palestra. Questo deve tenere conto di tanti punti. Oltre al target e allo spazio disponibile, di cui abbiamo appena parlato, è necessario ragionare anche su altri aspetti.

Tra questi ricordiamo:

  • l’accesso dei clienti;
  • l’illuminazione e l’areazione degli ambienti;
  • l’area destinata alla segreteria;
  • le aree separate per i diversi corsi;
  • le attrezzature necessarie;
  • le finiture dei pavimenti e delle pareti;
  • e poi ancora, bagni e spogliatoi.

Tutti questi elementi devono essere pensati e trasferiti su un progetto.

Solo quando il progetto è completo si può dare inizio ai lavori di ristrutturazione della palestra. Durante la fase di progettazione è fondamentale anche ragionare in ottica di efficienza energetica, sostenibilità e possibilità futura di ampliamento o spostamento delle varie attrezzature. Un intervento in questo senso oculato permetterà di ridurre i costi futuri, qualora fosse necessario intervenire nuovamente per adeguare la palestra alle nuove esigenze.

Ristrutturazione palestra procedure e costi

Gli elementi da valutare in una ristrutturazione di una palestra

Vediamo più da vicino gli elementi che, nella ristrutturazione di una palestra, bisogna valutare. I due polmoni di ogni centro fitness sono, ovviamente, la sala attrezzi e la sala corsi. La palestra è nota principalmente per queste due aree.

Qui devono essere concentrati gli sforzi tecnologici e di investimento nell’acquisizione sia delle migliori attrezzature che delle migliori competenze. Personal trainer e istruttori professionali possono determinare davvero la differenza (e il successo) di una palestra. Un’idea può essere anche quella di prevedere corsi e attività dedicate ai bambini, investendo sulla loro salute e sul loro futuro.

Tutte le aree tecniche, inoltre, devono essere previste di un’apposita pavimentazione antitrauma in modo da tutelare la sicurezza di ogni ospite.

Se le aree tecniche sono i polmoni di una palestra, la postazione segreterie può essere considerata il cuore e il cervello. Qui si danno le indicazioni ai clienti che entrano, si prendono le iscrizioni e, ancora, si informano gli iscritti su tutti gli aspetti della palestra (costi, assicurazioni, corsi, eccetera). Questo spazio, quindi, non deve essere un ritaglio, ma va pensato e organizzato dandogli l’importanza che merita e realizzato in modo da consentire ai dipendenti di lavorare comodamente.

L’altro grande spazio da progettare in una palestra è quello relativo ai bagni. Vanno infatti previsti sia un bagno e uno spogliatoio maschile che un bagno e uno spogliatoio femminile. Senza dimenticare che per legge è necessario anche disporre di un bagno e di uno spogliatoio per il personale. Questi devono essere posizionati in maniera coerente con gli spazi della palestra, in modo che risultino facilmente accessibili da parte di tutti gli ospiti.

Infine, ma non meno importante, la presenza di apposite terrazze. Una buona palestra non è solo quella dove si erogano servizi, ma anche quella dove poter trovare un’ambiente accogliente e piacevole da vivere. Realizzare spazi all’aria aperta, dove possibile, nei quali rilassarsi tra un allenamento e l’altro o dove chiacchierare con gli altri atleti, è un aspetto non indifferente. In questi spazi, inoltre, si può pensare anche di offrire pasti salutari e in linea con i percorsi fitness che ogni cliente sta seguendo.

In media il costo per la ristrutturazione di una palestra (di dimensioni comprese tra i 100 e i 200 mq) può aggirarsi intorno ai 100.000€. Ovviamente questo prezzo può oscillare perchè bisogna tenere conto delle attrezzature, dei macchinari, delle sale corsi e di tanti altri fattori che è il caso di discutere con l'impresa al momento della pianificazione della ristrutturazione.

Come arredare la tua palestra appena ristrutturata

L’arredamento di una palestra non è solo questione di funzionalità. Gli ambienti vanno pensati sia singolarmente che in maniera unitaria e vanno arredati rendendoli accoglienti, belli e comodi da utilizzare. Va quindi seguito lo stile (anche a livello cromatico) del proprio brand e poi vanno sistemate i vari attrezzi e i vari componenti in maniera ordinata e pratica. Tutto deve essere facile da trovare, da prendere e riporre. Per l’arredamento della palestra bisogna inoltre considerare anche una corretta illuminazione (anche utilizzando degli specchi), creando ambienti piacevoli nei quali trascorrere il proprio tempo.

Come scegliere l’azienda giusta per la ristrutturazione della palestra

La scelta dell’azienda giusta per lo svolgimento dei lavori di ristrutturazione della palestra può essere fatta attraverso Quotalo. Vanno ricercate aziende esperte del settore (e che quindi sappiano quali siano le esigenze e gli obblighi di legge relative ai centri fitness) e che assicurino lavori rapidi e garantiti.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto