Tetti in cartongesso

23 Ottobre 2018 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

controsoffitto in cartgonesso controsoffitto in cartgonesso controsoffitto in cartgonesso

Ad onor del vero più che di tetti in cartongesso bisognerebbe parlare di soffitti e controsoffitti in cartongesso, ma, al di là di questa precisazione, l'impiego di questo sistema costruttivo a secco trova ampia diffusione sia nel contesto abitativo che commerciale.
E ciò perché i tetti lavorati in cartongesso rispondono sia ad esigenze estetiche, che puntano alla decorazione per movimentare un ambiente, sia a questioni funzionali, tant’è che in commercio sono disponibili anche controsoffitti in cartongesso antirumore, controsoffitti in cartongesso ignifugo, pannelli per controsoffitti in cartongesso isolanti termicamente e acusticamente, lastre per realizzare tetti in cartongesso anche in bagno e in cucina perché immuni da muffe e umidità.
Il sistema in questione offre numerosi vantaggi:
  • facilità di posa e velocità di esecuzione dei lavori;
  • leggerezza delle strutture;
  • eventuale montaggio in fai da te;
  • pulizia nella zona di cantiere;
  • possibilità di rimozione dell'intervento in caso di variazioni delle necessità abitative;
  • capacità di mascherare gli impianti e alcuni difetti di costruzione (come nel caso dei tetti ribassati in cartongesso);
  • possibilità di differenti tecniche di finitura.
Inoltre, realizzare un controsoffitto permettere l'inserimento nell'intercapedine soletta-pannello di materiali isolanti quali la lana di roccia o di vetro o pannelli di polistirolo compresso, a tutto vantaggio dell’isolamento termico e acustico della ostruzione.
immagine di un soggiorno con controsoffitto in cartongesso
La posa in opera di un controsoffitto
Quando si progetta una controsoffittatura, il primo aspetto da tenere in considerazione è il rispetto delle altezze minime previste dal regolamento edilizio, che per corridoi e disimpegni è pari a m 2,40 e a 2,70 per gli altri ambienti.
Si parla di controsoffitti in cartongesso autoportanti quando la struttura viene essere fissata alla soletta del solaio, in sospensione, attraverso un’orditura metallica di supporto: in questo modo il peso grava solo sulle pareti perimetrali della stanza.
A detta struttura poi andranno fissati i pannelli in cartongesso.
Occorre inoltre far fuoriuscire i fili elettrici, opportunamente allungati, in corrispondenza dei punti luce che si vorranno incassare o agganciare successivamente (se si stanno realizzando tetti in cartongesso con faretti).
Ultimata la posa di tutti i pannelli sull'intelaiatura metallica:
  • si effettua il fissaggio di altre viti in più punti per assicurare la struttura;
  • le giunture tra i vari pannelli vengono coperte con una garza plastificata, applicata per mezzo di un collante;
  • una volta essiccata, la superficie viene intonacata con stucco per pareti applicato in modo uniforme e, una volta asciugato, si procede con la carteggiatura a mano o con una levigatrice orbitale che contribuisce alla lisciatura dei pannelli;
  • si applica uno strato di isolante specifico per il tipo di pannello e una o più mani di pittura murale, applicata a pennello o a rullo.
Tipologie di controsoffittature
I pannelli in cartongesso possono avere svariate forme: possono essere ondulati, possono essere adoperati per realizzare controsoffitti in cartongesso a quadrotti, controsoffitti in cartongesso a gradini, esistono pannelli per creare tetti in cartongesso a volta e a cupola, controsoffitti a cassettoni, etc.
Si tratta di una soluzione talmente versatile da essere diventata un must del design attuale: i tetti in cartongesso moderni spesso vedono anche l’impiego del legno, che aggiunge ulteriore ricercatezza e fascino ad una tecnica che si caratterizza già per la facilità di posa, la resistenza agli urti e all'umidità.
Oppure sono frequenti nelle abitazioni attuali tetti in cartongesso con faretti led (posizionati al di sopra della controsoffittatura o incassati in essa), che creano atmosfere luminose (addirittura è possibile ottenere l’effetto di un soffitto stellato), anche di vari colori. In aggiunta, la durata di queste fonti luminose permette di allungare notevolmente le tempistiche di cambio delle lampadine rispetto a ciò che accade con quelle tradizionali. Se volete approfondire l'argomento sul cartongesso vi invitiamo a dare un'occhiata alla seguente risorsa che tratta in maniera più ampia tale argomento: Costo ristrutturazione-casa/Sezione Cartongesso.
Tuttavia, una cosa è costruire una piccola sezione lineare e regolare, magari in un antibagno o in un corridoio, altra cosa è desiderare dei controsoffitti in cartongesso artistici o tetti in cartongesso particolari: in questi casi l’unico consiglio da dare è di affidarsi a degli esperti, come quelli che hanno reso Quotalo una delle piattaforme del settore più apprezzate a livello nazionale.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto