Prezzi dei pavimenti in resina

05 Febbraio 2018 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto principale per articolo pavimenti in resina foto principale per articolo pavimenti in resina foto principale per articolo pavimenti in resina

E’ chiaro che per valutare se scegliere un colata di resina in casa propria è indispensabile valutare i prezzi dei pavimenti in resina, che vanno analizzati tenendo conto di alcune questioni importanti.


La prima concerne la tipologia di resina per la quale si opta: qualora si scegliesse una resina spatolata cementizia, il costo al mq varierebbe intorno ai 70 euro, dal trattandosi di materiali molto meno costosi rispetto alle resine autolivellanti, che peraltro non includendo particolari effetti decorativi, sono esenti da costi di eventuali decorazioni; i prezzi dei pavimenti in resina autolivellanti partono da euro 120 al mq; e addirittura i pavimenti in resina artistici, realizzati con utilizzo di resine autolivellanti epossidiche bi-componenti liquide, che richiedono non solo una grande preparazione professionale e conoscenza della materia, ma anche una spiccata creatività artistica, hanno prezzi a richiesta, e dunque non preventivabili.


Pavimento in resina

Ma cosa giustifica una differenza così marcata tra i prezzi dei pavimenti in resina spatolata e i costi delle pavimentazioni realizzate in resina autolivellante?


Non si tratta, come anticipato, solo di una questione estetica, giacché le prime non vengono trattate con particolari effetti decorativi, ma anche a questioni tecniche e funzionali: gli spatolati si presentano con una superficie non perfettamente liscia e ciò determina problemi di pulizia e manutenzione, mentre i pavimenti in resina autolivellanti presentano una superficie perfettamente levigata, il che facilita la pulizia e accresce la robustezza in termini di resistenza meccanica e agli urti, e maggiore elasticità, in modo da potersi sovrapporre a pavimenti esistenti, il che li preserva da rotture e crepe (sempre a patto che il lavoro sia svolto a regola d’arte).


Vorremmo adesso fare due considerazioni in merito alla spesa da preventivare per installare in casa pavimenti in resina.


La prima si ricollega alle caratteristiche della resina autolivellante, in particolare all’elasticità e alla possibilità di essere collocati agevolmente su pavimenti esistenti: questo consente di evitare le spese di rimozione e smaltimento, contribuendo a ridurre il costo per pavimenti in resina, che possono in questo modo arrivare ad avvicinarsi ai preventivi della posa in opera di altre tipologie di pavimentazioni


La seconda considerazione riguarda il costo a metro quadro dei pavimenti in resina: più è bassa la metratura e più il costo a metro quadro lievita, dal momento che il ciclo di lavorazione di questo materiale necessita di passaggi obbligati e di asciugature tra uno step e l’altro che si ammortizzano solo con grandezze superiori almeno ai 50 mq (che necessitano di quattro giorni di lavoro, esattamente con un piccolo bagno di 5 mq!).


In buona sostanza, quando ci si fa approntare un preventivo per la realizzazione di pavimenti interni in resina, bisogna considerare se vale la pena di sorsare cifre superiori ai 70 euro al metro quadro, per assicurarsi:
  • elevato grado di personalizzazione e grande resa estetica (è possibile addirittura imitare altri materiali come il vetro e i metalli; spaziare con l’ampia gamma dei colori scegliendo tra tonalità luminose o opache, regolari o fantasiose, con effetti spatolati o ruvidi; godere dell’uniformità della superficie garantita dall’assenza di fughe)
  • assenza di lavori di demolizione: lo spessore di posa è di circa 3 millimetri, per cui convive bene con pavimentazioni preesistenti.


Pavimento in resina

Tuttavia, per una corretta valutazione, non è possibile considerare solo i prezzi al metraggio dei pavimenti in resina e i vantaggi di una pavimentazione di questo tipo, ma anche gli svantaggi, primo fra tutti la mancanza di una considerevole resistenza: essa soffre abrasioni e cadute, il trascorrere del tempo, le crepe che possono crearsi su un sottofondo non idoneo.


Proprio per questo, sebbene non sia necessario rimuovere il precedente, è invece indispensabile un’attenta preparazione del massetto e una valutazione accorta e veritiera dell'ambiente all'interno del quale la resina andrebbe posata, al fine di evitare malformazioni: questo può essere garantito solo da manovalanze preparate e professionali , come quelle che militano tra le fila dei nostri professionisti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto