La levigatura del parquet: tutte le fasi di lucidatura e lamatura

16 Novembre 2017 - Redazione

Vota

Voto 5 su 2 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto principale per articolo levigatura parquet foto principale per articolo levigatura parquet foto principale per articolo levigatura parquet Vi siete accorte che la ditta che avete contattato ha inserito nel capitolato di spesa la levigatura del parquet, dal momento che voi avete espresso il desiderio di recuperarlo invece che sostituirlo: e allora, in cosa consiste e quali sono le fasi della levigatura di un parquet? Esiste differenza tra levigatura e lucidatura del parquet? E lamatura e levigatura del parquet sono sinonimi? Qual è il costo per un intervento di levigatura del parquet?

Cerchiamo di rispondere con ordine ad ognuno di questi quesiti…

La prima volta che avete visto la vecchia casa che avete poi acquistato siete state rapite proprio dalla bellezza del pavimento in legno, che però, come si evince dalla foto di sotto, si alterna a orrende superfici in moquette. Trattandosi, come detto, di un ambiente da recuperare, va da sé che il tempo e l'usura abbiano danneggiato i listoni, che presentano ammaccature, macchie, graffi e alterazioni di colore.

foto di parquet

La soluzione è ricorrere alla levigatura della pavimentazione in legno, dal momento che la normale lucidatura del parquet non sarebbe in grado di cancellare definitivamente i segni di usura (e questo lascia già intendere che si tratta di due interventi differenti): dunque, a prescindere dall’essenza (che ci si trovi di fronte un PARQUET PREFINITO o PRELEVIGATO o in massello) si procederà all’operazione con l’ausilio di macchine levigatrici, alle quali, nei vani appositi, sia stata applicata “un’appendice”, solitamente in pietra abrasiva, che tramite lo spostamento del macchinario (orizzontale o verticale, a seconda del tipo di arnese e dell'ambito di impiego) pareggerà graffi, fenditure e dislivelli.


Strumenti e fasi della levigatura del parquet

Lo strumento rotante interviene sulla superficie per mezzo di lame, chiamate diamante, corindone o carburo di silicio, che effettuano una pressione accompagnata da un forte getto d’acqua che allontana rapidamente tutte le particelle di scarto (è pur vero, però, che le moderne levigatrici sono dotate di un sistema di regolazione della pressione del disco abrasivo, non creano polvere, non generano molto rumore, e sono persino capaci di raggiungere le superfici più scomode).

Non solo di levigatrici ci si serve, dal momento che, a seconda della metodologia impiegata, si può ricorrere ad attrezzi sia manuali che elettrici:

  • sverniciatori liquidi
  • lime
  • raspe
  • carta vetrata di diversa grana
  • levigatrice a nastro, orbitale o a rullo
  • stucco per legno
  • pennarello per ritocchi


Infatti, sebbene le varie fasi del processo di levigatura di un pavimento in legno prevedano il largo impiego dei macchinari, non sempre questi riescono a raggiungere gli angoli o le zone particolarmente piccole, per cui sarà necessario procedere manualmente, adoperando raschietti o carta abrasiva.

Le fasi della levigatura di un parquet in legno sono sette:

  • ispezione preliminare della superficie (sgombra da mobili e ostacoli di qualsiasi genere) e valutazione dell'eventuale presenza di listoni lesionati o non ben fissati, necessaria anche a verificare la presenza di eventuali chiodi o parti sporgenti, che potrebbero incastrarsi all'interno della levigatrice, provocandone la rottura
  • sgrassatura: si effettua un lavoro di lamatura con grana 35/50 per eliminare i vecchi trattamenti e migliorare la superficie partendo sempre dal centro della stanza, per passare in un secondo momento ai bordi; e poi una seconda passata eseguita in maniera incrociata rispetto alla prima (ad andamento parallelo)
  • levigatura: si procede con abrasivi di grana più fine (da 80 a 120), applicati due volte per ottenere una superficie perfettamente liscia;
  • stuccatura con legante misto a polvere di legno applicato con spazzola, al fine di chiudere i pori e le fessure fra i listelli;
  • carteggiatura con abrasivo fine e tagliente passato parallelamente, per lisciare ulteriormente la superficie;
  • finitura: levigatura con grana 220 e successivo trattamento conclusivo con vernici (per l’impermeabilità), cera (per la traspirazione) o oli (per valorizzare le tinte naturali).


Di seguito vi mostriamo alcune testimonianze fotografiche del “prima e dopo”, di quelli che sono i risultati visibili di un intervento di questo tipo:

foto di parquet

foto di parquet prima fase

foto di parquet seconda fase

foto di parquet terza fase

foto di parquet lamatura

foto di parquet post lamatura

E per rendere ancora più chiaro il processo eccovi un video di un intervento di restauro di un pavimento in legno lesionato con levigatura.



La differenza tra lucidatura del parquet e la lamatura dei pavimenti in legno

Lucidare il parquet è un’operazione svolta abitualmente come pulizia del pavimento in legno, e viene effettuata con una vasta gamma di prodotti offerti dal mercato: detergenti da diluire in acqua, prodotti idrorepellenti per evitare che il pavimento assorba umidità, prodotti ignifughi, etc.

La lamatura del parquet consiste invece nella rimozione dello strato superficiale di finitura e nell’asportazione di pochi decimi di millimetro dello strato di legno nobile:le levigature di un parquet prefinito, il cui spessore è inferiore rispetto a quello in massello, dovranno essere al massimo 4 in tutta la sua durata, mentre un parquet tradizionale arriverà fino a 6/8 interventi.

I costi della levigatura del parquet

Ed eccoci giunti al cuore della questione: quanto costa levigare un parquet?

Pur non trattandosi di un intervento proibitivo, esistono alcune differenze, che dipendono chiaramente da una serie di condizioni: le abbiamo schematizzate per voi:

Condizioni Costi applicati
Per superfici libere da arredi e di almeno 80 mq 18,00 euro per mq
Per superfici dalla notevole estensione, per le quali sia possibile adoperare macchinari industriali ad alta resa 14,00 euro per mq
Per una camera dai 12 ai 18 mq 400,00 euro (a corpo)
Per due camere 700,00 euro (a corpo)


In conclusione, a parte un prezzo medio di circa € 20,00 al mq, è possibile notare che esistono dei costi di manodopera e materiali che sono quasi fissi, o comunque assai poco mutevoli, che oltre ad abbassare l'utile d'impresa, non consentono alle aziende di applicare degli sconti vertiginosi, a meno che non siano a scapito della qualità: ragion per cui è sempre consigliabile affidarsi a personale qualificato e la cui professionalità sia riscontrabile.

Allo stesso modo, sebbene a onor del vero sia anche possibile effettuare una levigatura del parquet fai da te, ricorrendo ad esempio alla carta vetrata oppure ai macchinari più all’avanguardia, se l’inesperienza dovesse indurci a causare dei danni? Si potrebbe trattare di lesioni irrisolvibili, oppure di alterazioni il cui ripristino richiede comunque l’intervento di un esperto: ergo, meglio prima che dopo! E allora sappiate che tra i nostri numerosi fornitori che si occupano di Edilizia e Casa c’è anche un nutrito elenco di parquettisti e fornitori di parquet in tutta Italia…

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto