Pannelli solari: utilità, pro, contro, costi, risparmi

15 Novembre 2016 - Redazione

Vota

Voto 4 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Foto articolo Pannelli Solari Foto articolo Pannelli Solari Foto articolo Pannelli Solari

Cominciamo con delle necessarie precisazioni: il funzionamento di un pannello solare termico consiste nel riscaldare un fluido nell'ambito di un impianto di riscaldamento o produzione di acqua sanitaria. In questo differisce da un pannello solare a concentrazione, che invece genera energia elettrica riscaldando un fluido tramite un turbo-alternatore. 
Un pannello solare fotovoltaico è invece composto da celle fotovoltaiche che convertono direttamente in energia elettrica sfruttando l'effetto fotovoltaico. 
E per finire un pannello solare ibrido è una soluzione che integra due degli scenari precedenti, ad esempio abbinando ad un pannello solare termico uno fotovoltaico.
La prima utilità dei pannelli solari consiste nella produzione di energia pulita che determina degli esborsi di approvvigionamento quasi ininfluenti. 
La seconda utilità dell’energia solare prodotta con un sistema a pannelli è che molte persone non ancora servite dalle reti nazionali possono autoprodurre quanto necessario a soddisfare i loro consumi.
Il terzo profitto, connesso chiaramente a quello precedente, è l’affermazione di un nuovo modello energetico “democratico”, che decreta il tramonto del monopolio (anche e soprattutto economico) delle (poche) grandi centrali elettriche.

Quali sono i pro dei pannelli solari?
Come dicevamo, tra i pregi rientrano la generazione distribuita, che consente un minore dispendio energetico e la prossimità tra i luoghi della produzione e quelli del consumo; l’ecologicità del sistema energetico a pannelli solari, che è ad emissione zero e realizzato con materiali totalmente riciclabili; e l’economicità, visto che la produzione di energia giornaliera avviene in eccesso, di modo che il surplus venga conservato per i momenti di necessità (di notte, e nei periodi di minore esposizione solare).
Inoltre, a differenza di quanto accade oggi per l’Italia, “costretta” ad importare buona parte delle materie prime (come carbone e petrolio), gli impianti a pannelli solari non richiedono rifornimento di materie prime: ergo: zero costi e nessuna dipendenza energetica da altri Stati.
A questo si aggiunga ancora nella lista dei pro dei pannelli solari il fatto che si tratta di una fonte non solo gratuita, ma pressoché infinita (si spera!).
I pregi del sistema energetico basato sul solare non si limitano però alla sola “macroeconomia”: scendendo a livello delle utenze (famiglie, imprese e reti locali) essi si traducono in una riduzione delle bollette, dovuta alla circostanza che in Italia il kwh derivante dal fotovoltaico costa non più di 8 centesimi (4 grazie alle detrazioni fiscali), mentre quello “convenzionale” ammonta a 20-30 centesimi.

E quali sono i contro dei pannelli solari?
Tra i più grossi difetti dei pannelli solari sicuramente le spese che è necessario affrontare in prima battuta per la realizzazione dell’impianto, che ammontano, per quelli piccoli, ad almeno 2mila euro al kw. 
È chiaro poi che anche il fatto che la produzione di energia non sia costante (si pensi alle ore notturne o ai giorni di pioggia) rappresenta un deterrente ad una diffusione più ampia.
A completare la lista dei contro del sistema energetico a pannelli solari, la bassa efficienza di conversione (solo il 20% dell’irradiazione solare ricevuta viene effettivamente convertita in elettricità), e gli spazi occupati (almeno 7 metri quadrati per kw per pannelli collocati su tetto a falda, e 10 per quelli a terra).

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto