La figura dell’avvocato civilista nelle cause di successioni o testamentarie

09 Maggio 2018 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto principale per articolo avvocato civilista per cause di successione foto principale per articolo avvocato civilista per cause di successione foto principale per articolo avvocato civilista per cause di successione

La questione delle divisioni ereditarie richiede la stessa delicatezza e capacità di mediazione del Diritto di Famiglia al fine di evitare cause, che non solo minano alle basi i rapporti familiari, ma sono anche quelle che ristagnano maggiormente nei Tribunali Italiani, ragion per cui quando si vuole fare testamento o al contrario quando ci si sente lesi da una divisione ereditaria è bene rivolgersi ad un avvocato civilista per successioni o testamenti.


Infatti, l’assistenza di un legale esperto di successioni o testamenti può essere di grande aiuto per capire come realizzare un testamento valido, quante sono le quote di eredità che possono essere liberamente devolute e quelle destinate per legge a determinati soggetti, i diritti degli eredi e la loro tutela.


Molte sono le norme del nostro ordinamento che regolano la successione ereditaria, e che distinguono tra:
  • successione legittima: subentra quando non si disponga di un testamento (oppure quello lasciato dal defunto non sia valido), per cui per legge i beni della persona vanno assegnati, nell’ordine, al coniuge, ai figli (legittimi e naturali), agli ascendenti legittimi (padre e madre del defunto), ai parenti e, in mancanza di tutti questi, allo Stato
  • successione testamentaria: si tratta della forma di eredità nella quale il defunto, attraverso valido testamento, dispone a chi lasciare cosa, anche se tale libertà è limitata dalla legge che riserva ad alcune persone (coniuge, figli legittimi o naturali, i genitori del defunto) il diritto ad ottenere una parte di eredità.


Non è possibile continuare il discorso in merito alla consulenza di un civilista per questioni successorie e testamentarie se non soffermandosi prima sulle differenze che esistono tra le diverse tipologie di testamento esistenti:
  • testamento pubblico: redatto da un notaio che riceve le disposizioni testamentarie in presenza di due testimoni, vi viene fatta indicazione del destinatario dei beni (anche più di uno), dell'ora esatta dell'inizio e della fine della redazione e del luogo della redazione la firma del testatore, dei testimoni e del notaio, e si differenzia dall'olografo proprio per la presenza del pubblico ufficiale e dei testimoni
  • testamento olografo: il più semplice da redigere e il meno costoso perchè non richiede la presenza di un Notaio; scritto dal testatore di proprio pugno, dovrà essere datato, indicare l'ora esatta o firmato in ogni suo foglio (pena la nullità) con una grafia che risponda ai due requisiti della personalità; e abitualità (al fine di scongiurare che il soggetto possa essere stato costretto da terzi a scrivere quelle disposizione, o non siano state scritto sotto effetto di alcool o droga). Per cui, affinchè un testamento si definisca olografo, 1) tutto il contenuto del testamento deve essere scritto dal compilatore utilizzando la calligrafia che usa abitualmente (indipendentemente che sia scritto a mano, a macchina o con PC), per cui basta anche solo una parte non rispondente perchè tutto il testamento sia nullo; 2) deve essere datato (riportando giorno, mese, anno); 3) deve indicare precisamente i beneficiari (indicandone nome, cognome, luogo e data di nascita, o in caso di persone giuridiche il codice fiscale e la partita Iva); 4) va conservato opportunamente (e tra le varie ipotesi è la conservazione presso il Notaio che rappresenta la soluzione migliore)
  • testamento segreto: al pari di quello olografo viene scritto di proprio pugno dal compilatore ma necessariamente alla presenza di almeno due testimoni; può; essere scritto anche sul PC e stampato, ma andrà comunque firmato alla presenza di due testimoni e consegnato al Notaio o sigillato o facendoselo sigillare; anche in questo caso tutte le pagine vanno firmate (pena l'annullabilità dell'atto); il verbale di consegna consegnato dal Notaio andrebbe inviato ai beneficiari; la caratteristica di questa tipologia di testamento consiste nel mantenere segrete le disposizioni testamentarie fino all'ultimo
  • testamento speciale: predisposto in caso di calamità naturali o malattie o durante dei viaggi, viene stipulato dinnanzi a pubblici ufficiali diversi dai Notai, e quindi giudici, sindaci, ministro di culto, comandante di nave o di aeromobili; la caratteristica riguarda la loro efficacia trascorsi tre mesi dalla cessazione della situazione di emergenza.


Eppure si tratta solo di una parte davvero minima dell'ampia questione delle successioni testamentarie, per cui è assolutamente necessario disporre di un consulente civilista al quale rivolgersi per farsi delucidare in merito ad eventualità quali la rinunzia all'eredità, le istanze da avanzare per le eredità a favore di minori o incapaci, le clausole di sostituzione e le condizioni testamentarie: come ottenere risposte a questi ed altri quesiti?


Semplicemente cliccando qui e inserendo la vostra richiesta tramite form al fine di essere contattati da professionisti in ambito civile che vi proporranno la loro consulenza per le questioni legate alla vostra eredità di famiglia.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto