La consulenza tributaria: cos'è, chi se ne occupa,a chi interessa

30 Aprile 2018 - Redazione

Vota

Voto 5 su 1 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Foto articolo consulenza tributaria Foto articolo consulenza tributaria Foto articolo consulenza tributaria

La consulenza fiscale aiuta imprese, gruppi societari, enti o persone fisiche negli adempimenti tributari e nella gestione delle relazioni con l'Amministrazione Finanziaria dello Stato e degli Enti locali, e comprende tutti gli aspetti della tassazione, sia diretta che indiretta, vale a dire:
  • dichiarazione annuale dei redditi (mod. UNICO, I.V.A. e I.R.A.P.) per persone fisiche, persone giuridiche, società di persone, enti non commerciali, onlus ecc..;
  • calcolo degli acconti e dei saldi dell'IRPEF, I.RE.S., I.R.A.P., I.V.A.;
  • dichiarazione dei sostituti d'imposta (mod.770);
  • liquidazioni periodiche I.V.A.;
  • dichiarazioni IMU, TASI e relativi versamenti;
  • adempimenti relativi alle imposte indirette (registro, bollo, successione ecc.);
  • apertura della Partita I.V.A. secondo il regime fiscale più appropriato.

Tuttavia cambiamenti sempre più consistenti, e che si susseguono ad intervalli di tempo a volte molto ridotti, nella materia tributaria necessitano che la consulenza classica, comprendente le incombenze or ora citate, si arricchisca di nuove capacità, sempre soggette a innovazione formativa e sempre più spesso caratterizzate dall’internazionalizzazione: così studi fiscaliall'avanguardia si occupano anche di:
  • fusioni, scissioni, trasformazioni, liquidazioni, operazioni su azioni e quote, cessioni e conferimenti, acquisizioni di società e aziende;
  • fiscalità d'impresa, di gruppi societari, di regimi speciali, di enti non-commerciali e di soggetti non-profit, di trust, etc.;
  • fiscalità di gruppi esteri operanti in Italia;
  • predisposizione di documentazione relativa alla tematica del transfer price;
  • gestione delle problematiche connesse ai rapporti con i Paesi a fiscalità privilegiata (black-list);
  • ottimizzazione fiscale degli investimenti;
  • ottimizzazione fiscale di operazioni di restructuring e turnaround;
  • definizione di verbali e accertamenti in occasione di verifiche fiscali.

Non da ultimo, a definire come ottima la consulenza tributaria di uno studio fiscale è la garanzia della rappresentanza in giudizio, nei suoi vari gradi, nell'eventualità di un contenzioso tributario.

Quindi, se dovessimo dire come si fa a scegliere la consulenza tributaria migliore, risponderemmo che è fondamentale scegliere uno studio di commercialisti che vanti una comprovata esperienza pluriennale, che si occupi di consulenza fiscale e tributaria con serietà e professionalità (una professionalità costantemente aggiornata sulle prassi e le normative in materia tributaria e amministrativa), e che possa garantire anche il supporto e l’affiancamento di uno studio legale esperto in materia, così da garantire all’imprenditore una copertura totale degli aspetti della vita societaria.

E quand’è che uno studio legale può dirsi esperto in materia fiscale?
Quando annovera tra le figure professionali che ne fanno parte un avvocato tributarista, cioè quel libero professionista iscritto all’albo degli avvocati che si occupa di: consulenza tributaria, assistenza stragiudiziale e assistenza giudiziale nel contenzioso tributario.

Che cos’è l’assistenza stragiudiziale appena citata?
È il tentativo di ovviare al contenzioso davanti al giudice tributario, e può essere esperito in una serie di circostanze, ad esempio:
  • quando sia necessario effettuare una dichiarazione dei redditi integrativa che indichi un minor reddito rispetto a quello esposto per errore nella dichiarazione originaria e, perciò, un’imposta inferiore a quella già pagata, e di conseguenza un presunto risarcimento
  • quando la Guardia di Finanza o l’Agenzia delle Entrate richiedano documenti e registri
  • qualora sia stato notificato un avviso di accertamento, ma non si sia completamente d’accordo con quanto preteso 

L’assistenza giudiziale invece riguarda il processo e consiste nella redazione di tutti gli atti difensivi e nella partecipazione alle udienze della causa in tutti i gradi di giudizio: essa viene svolta in nome del cliente che rilascia una procura alle liti (rappresentanza) allorquando sia stato ricevuto un avviso di accertamento o rettifica o una cartella di pagamento e non li si sia impugnati nei 60 giorni dalla data di ricevimento (per cui sono diventati definitivi), oppure quando si è chiesto un rimborso di imposte pagate e non dovute ed è stato negato (diniego espresso) o non è stata ricevuta alcuna risposta (diniego tacito).
In conclusione, dalle prime fasi di nascita di una società, così in ogni suo passaggio (anche in fase di cessazione o fallimento), una professionale ed efficace consulenza tributaria e fiscale può davvero fare la differenza, perché un imprenditore ha bisogno di sapere per tempo (e dunque ben prima delle consuete scadenze fiscali) in che direzione sta andando l’azienda…

E poiché anche le "tasse" richiedono pianificazione e costante monitoraggio, la scelta dei consulenti dai quali farsi seguire è fondamentale: ad esempio, se la vostra azienda necessita dell'esecuzione di adempimenti in Stati esteri, assicuratevi che lo Studio al quale vi state rivolgendo si avvalga della collaborazione di professionisti accreditati presso il network internazionale o che abbia sede anche nel Paese di vostro interesse.

Con noi di Quotalo è molto semplice capirlo, non solo perché online potrete cercare informazioni a riguardo, ma pure perché potrete fare espressamente riferimento a questa vostra esigenza quando compilerete il form apposito.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto