Quanto costa acquistare una piattaforma elevatrice?

09 Gennaio 2018 - Redazione

Vota

Voto 0 su 0 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto principale per articolo piattaforma elevatrice foto principale per articolo piattaforma elevatrice foto principale per articolo piattaforma elevatrice Prima di parlare dei prezzi di una piattaforma elevatrice sarà bene approfondire un po’ il discorso in merito alle funzioni e alle caratteristiche.

Rispetto alle prime, si tratta di un dispositivo meccanico che consente di sollevare e movimentare strumenti di lavoro e materiali il cui peso, proibitivo o comunque incisivo, rende impossibile il ricorso alla sola manodopera umana, o in ogni caso la sottopone a sforzi consistenti e a rischio continui di incidenti lavorativi responsabili di danni fisici tutt’altro che irrisori: le piattaforme elevatrici rappresentano la soluzione ideale.

Si tratta, in buona sostanza, di una piattaforma o un piano che può alzarsi o abbassarsi ad un'altezza desiderata entro il suo campo di sollevamento verticale, costituita da: un telaio di base che sostiene l'intera struttura (e che dunque si caratterizza per robustezza, rigidità e stabilità, e che può essere fissato al pavimento o fornito di ruote o forche di sollevamento); una coppia di pantografi, collegati da staffe ai perni centrali e alle estremità da cerniere superiori ed inferiori, che producono il movimento verticale e forniscono il sostegno; il piano, che pure ha misure variabili, ma non può però essere più corto della lunghezza o larghezza del telaio di base o del pantografo, pur potendo essere più grande, e fornito, a seconda dei casi, di nastro trasportatore, piano girevole, piano ribaltato, pinze, etc.

Cosa consente l’innalzamento e l’abbassamento di una piattaforma elevatrice? Un alimentatore, a sua volta composto da: motore elettrico, pompa idraulica, serbatoio, cilindro idraulico, tubi, valvole e comando elettrico. Come funziona? Il fluido viene spinto, per mezzo della pompa, dal serbatoio ai cilindri, azionando il pistone che, essendo collegato al pantografo, produce l’innalzamento della piattaforma. Per l’abbassamento, invece, l'apertura di un’elettrovalvola fa tornare il fluido al serbatoio.

Quali sono i vantaggi garantiti da una piattaforma di elevazione?

Innanzitutto, come si diceva, la stabilità: a differenza di gru o manipolatori, esse forniscono una piattaforma stabile per sollevare e abbassare materiale, per cui la probabilità di caduta materiale è molto più bassa.

In secondo luogo, la possibilità di regolare l'altezza e di mantenerla anche in caso di guasto elettrico. In aggiunta, la versatilità, grazie agli accessori aggiuntivi come rulliere, ribaltatori, etc.

E ancora: il movimento automatizzato, la trasportabilità, l’ampio campo di sollevamento e la bassa manutenzione

Diverse sono le tipologie di piattaforme elevatrici disponibili sul mercato:

  • quelle a movimento verticale per il trasporto di persona in piedi o su carrozzina, ideali per muoversi liberamente all’interno di abitazioni distribuite su più piani (scopriamo così che piattaforma elevatrice è l’altro nome con cui possono indicarsi gli ascensori domestici- link all’articolo omonimo). A seconda delle tipologie possono essere installate a parete portante oppure utilizzando la struttura metallica che permette di collocare l’elevatore in qualsiasi ambiente abitativo, e viste le limitate dimensioni sono adatte pure alla collocazione in vani scala particolarmente ridotti. Si caratterizzano anche, ovviamente, per una corsa “ridotta” (al di sotto dei 20 metri, che equivalgono, ricordiamolo, a 6 piani!) e che in molti casi possono essere utilizzati sia in interno che in esterna
  • quelle a pantografo ideale per il superamento di dislivelli contenuti, al di sotto dei 2 metri. Anche in questo caso l’installazione può essere sia all’interno che all’esterno dei fabbricati
  • piattaforma elevatrice elettrica senza vano corsa (che proprio perché incorpora ogni componente, sia elettrico che meccanico, al proprio interno, non necessita di spazi per gli alloggiamenti), a vite senza fine, ideale per il superamento di piccoli dislivelli (fino a 3 metri).


Visto che dei costi dei modelli deputati al trasporto delle persone abbiamo già parlato nell’articolo cui si è rimandato, in questo caso preferiamo soffermarci sui prezzi delle piattaforme elevatrici industriali, cioè quelle adoperate per lo spostamento di merci e macchinari

foto Piattaforma Elevatrice Doppio Pantografo Piattaforma Elevatrice Doppio Pantografo Portata Kg350 mm 910x500 h1300 EUR 829,50
foto Piano elevatore piatto a Pantografo Piano elevatore piatto a pantografo Portata 1000 kg Area di sollevamento 80 - 840 mm 1.876,36 euro
foto Piattaforma Elevatrice a U Piattaforma Elevatrice a U 3 087 €
Piattaforma Elevatrice Elettroidraulica Larga per Moto Piattaforma Elevatrice Elettroidraulica Larga per Moto cm220x70Kg500hcm 80 NPPE € 4160

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto