Computo metrico per ristrutturazione: perchè partire da qui

08 Giugno 2015 - Redazione

Vota

Voto 5 su 2 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

Il computo metrico per ristrutturazione consiste nella lista dettagliata dei lavori edili da effettuare per realizzare il progetto, riportata in un tabulato dove viene indicata la descrizione di ogni singola azione, le unità di misura, se a quantità, metro quadro, kW o chilogrammi o altra quantità che sarà utilizzata.
Se ai dati quantitativi si aggiunge il costo unitario che ci consentirà di ricavare il costo totale si parlerà di computo metrico estimativo.

Il computo metrico fu introdotto con il DPR 554/99 per le opere pubbliche, ma attualmente è usato ampiamente anche nel settore privato come base per i preventivi edili, capitolato di appalto e relativo contratto.

Quando si abbia intenzione di procedere a una profonda ristrutturazione della propria abitazione è importante avere le idee chiare sul progetto e stabilire degli accordi con la ditta appaltatrice. 

L’acquisto di un vecchio edificio e le necessarie operazioni di recupero, ci riservano, spesso tante sorprese poichè, nel corso della sua storia la costruzione può aver subito cambi di uso o modifiche interne di rilievo.

Il fatto di avere un progetto di base che faccia da bussola sia per quello che si vuole creare e che sia, un punto di riferimento, per il budget, è una necessità da non sottovalutare.
Non considerate tempo perso gli incontri con l’architetto o il geometra per concordare il da farsi e come procedere, tutto questo sarà poi riassunto proprio nel computo metrico.

La funzionalità di questo meticoloso tabulato è rilevante per la compilazione di un contratto d’appalto sereno grazie al quale si potrà successivamente stimare il costo per ristrutturare casa.
Il capitolato d’appalto è una documentazione complessa, che raccoglie molte previsioni, come i tempi previsti per l’esecuzione. Per alcuni interventi complessi può essere indicata una data intermedia.

Per una maggiore accuratezza è bene prevedere quali potrebbero essere le cause di sospensione dei lavori e anche quelle di ritardo, come le condizioni climatiche.
All'interno del computo i dettagli tecnici sono da considerare come il cuore dell’appalto, le procedure di realizzazione, la descrizione degli interventi, i materiali utilizzati e la quantità. Iin sostanza si arriva ad un vero e proprio computo metrico estimativo.

Come riportato nel computo metrico estimativo (CME), i costi devono essere indicati con chiarezza, quelli relativi ai materiali, della manodopera, eventuali noleggi per attrezzature se non fornite dall’azienda appaltatrice.

Un capitolato d’appalto per opere pubbliche è finalizzato al controllo dell’esecuzione dei lavori per contenerne gli incrementi o le variazioni ingiustificate, è diverso se il committente è un privato, oltre a offrire un mezzo di controllo sugli interventi c’è da considerare anche un aspetto esplicativo, per cui saranno date maggiori informazioni su materiale e perché siano stati scelti, in maniera meno tecnica e più informativa. 

In quest’ottica si comprende quanto sia delicato redigere un buon computo metrico per ristrutturazione, di fatto è il racconto tecnico della realizzazione del progetto.

Nel Computo Metrico Estimativo le opere, solitamente, sono ordinate seguendo il loro sviluppo cronologico, dagli interventi preliminari come l’allestimento del cantiere per concludere con l'installazione delle rifiniture, come opere in vetro o in pvc. Le opere sono raggruppate per classi di lavorazione, ad esempio, solai, pavimenti, realizzazione barriere termoisolanti e fonoassorbenti.

Ogni opera deve essere quantificata in termini di costo, secondo la metodologia scelta; si definisce:

-opera a misura quanto il suo costo complessivo è dato dalla sommatoria dei prezzi unitari; 

-opera a corpo quando è indicata la cifra totale e cosa sia incluso, ma non il dettaglio di ogni singolo elemento.

Nel CME è inserita una quota di costi aggiuntivi che non possono essere determinati in via analitica, come la percentuale per incremento costi materie prime.

Il Computo metrico è uno strumento imprescindibile per ottimizzare budget e tempi, conforma le aspettative del committente al risultato e svolge azione preventiva riducendo la possibilità di contenziosi tra le parti. 

Prima di avviare una ristrutturazione, onde evitare problemi e complicazione, se vi è un dubbio, rivolgetevi a più professionisti della vostra zona in modo di ottenere le risposte migliori e preventivi da poter valutare in tranquillità.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto