Le case di riposo convenzionate: tutto ciò che devi sapere

23 Settembre 2021 -

Vota

Voto 4 su 4 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

le case di riposo convenzionate le case di riposo convenzionate le case di riposo convenzionate

Le case di riposo convenzionate: cosa sono e quali sono le modalità di convenzione nelle maggiori città italiane

Quando una persona anziana si ritrova nelle condizioni, fisiche e psichiche, di non poter più continuare a vivere nella propria casa poiché non più autosufficiente è necessario un aiuto concreto che si prenda cura e assista il tuo caro nel migliore dei modi.

Grazie al servizio di Quotalo puoi trovare l’assistenza e le strutture che fanno al tuo caso aiutandoti a capire se ciò di cui hai bisogno è una casa di riposo o una RSA, idonea per le degenze di lungo periodo.


 

Cosa si intende per casa di riposo convenzionate?

Le case di riposo convenzionate sono delle strutture di tipo NON ospedaliero, dove le persone non autosufficienti possono soggiornare ed in cui verranno adeguatamente assistite da personale qualificato. Quindi, l'ospite che soggiorna in una di queste strutture per anziani o Residenza Sanitaria Assistenziale (R.S.A.), ha la possibilità di usufruire delle agevolazioni economiche sul costo globale della retta che si andranno a pagare, poiché il Servizio Sanitario Nazionale provvede alla copertura della quota sanitaria individuata in diverse misure a seconda della regione.

Foto case di riposo convenzionate
 

Come vengono erogate le convenzioni delle strutture?

Solitamente, la modalità di erogazione delle convenzioni cambia a seconda della zona di residenza, queste modalità si possono trovare tranquillamente sui siti delle varie regioni, per comodità ve ne elenchiamo alcune:


 

Modalità di convenzione delle case di riposo a Milano

Quando un anziano ha difficoltà a vivere autonomamente, può rivolgersi in prima persona o tramite un familiare direttamente alla RSA nella quale intende essere assistito.

Gli incaricati della struttura devono dare tutte le informazioni circa la documentazione amministrativa o sanitaria necessaria per il ricovero. Qualora l’anziano non fosse in grado di sostenere i costi del ricovero, può rivolgersi all’assistente sociale del Comune di residenza per avere tutte le indicazioni.

Nelle RSA della Lombardia viene fatta ad ogni persona ospite una valutazione da parte dei medici della RSA e viene predisposto un Piano di Assistenza Individuale nel quale vengono date tutte le indicazioni su quanto c’è da fare per garantire un’assistenza appropriata secondo i bisogni della persona.


 

Modalità di convenzione delle case di riposo a Roma

In base alla normativa della regione Lazio, la diaria giornaliera per l'ospitalità in R.S.A. è ripartita nel modo seguente:

  • 50% a carico del Fondo Sanitario Nazionale;
  • 50% a carico dell'assistito, con la eventuale compartecipazione del Comune di residenza, per chi ne ha diritto.

Ha diritto al contributo comunale gli utenti R.S.A. che hanno un reddito annuale I.S.E.E. pari a un importo non superiore a € 13.000,00.

Per richiedere l'inserimento presso Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) è necessaria la valutazione multidisciplinare da parte degli operatori dell'UVMD (Unità di Valutazione Multidimensionale) di residenza del paziente, su richiesta del Medico di Medicina Generale. L'unità valutativa Territoriale in seguito a tale valutazione esprime il parere tecnico-sanitario. Qualora il parere sia favorevole all'inserimento in RSA, sarà possibile accedere alle liste di attesa in tutte le ASL della Regione Lazio.


 

Modalità di convenzione delle case di riposo a Genova

Nelle RSA della regione Liguria ricoverano ultrasessantacinquenni con diasabilità gravi che impediscono le cure al domicilio e l'Assistenza Domicilare Integrata. Nelle residenze sanitaria assistenziale possono essere svolte due tipi di funzioni:

  • ricovero temporaneo: per riabilitazione o convalescenza dopo una malattia o per sollievo alla famiglia, accoglienza di pazienti anziani nelle fasi terminali della vita.
  • ricovero definitivo: funzione di mantenimento, in caso di grave disabilità è possibile l'accoglienza in moduli dedicati. La disabilità è valutata dall'Uvg (Unità Valutazione Geriatria) con punteggio minore o uguale a 16 punti Aged ed è data dall'impossibilità di permanere o rientrare al proprio domicilio.

 

Modalità di convenzione delle case di riposo a Torino

A seguito della valutazione multidimensionale dell'UVG, le prestazioni vengono erogate in base al tipo di progetto individuale e ai bisogni peculiari della persona. Le fasce assistenziali in cui si articola l’intensità delle prestazioni erogate sono: alta-incrementata, alta, medio-alta, media, medio-bassa e bassa.

Le tariffe, applicate in maniera uguale su tutto il territorio della regione Piemonte, sono:

  • 50% (quota sanitaria) a carico dell’ASL di residenza che prende in carico l'anziano, anche quando la RSA è nel territorio di una ASL diversa da quella di residenza;
  • 50% (quota sociale) a carico dell’anziano: se, in base alla valutazione sociale, la persona risulta avere un reddito non sufficiente a pagare la quota spettante, interviene il Comune a integrare o a farsi carico integralmente della cifra.

L’Unità di Valutazione Geriatrica invia al domicilio dell’interessato l’esito della valutazione indicando: la tipologia di progetto individuale, il punteggio distinto della valutazione sanitaria e sociale, il grado di priorità distinto in: urgente, con punteggio pari o superiore a 24 e non urgente o differibile con punteggio da 19 a 23. In alcune RSA è presente il Nucleo Alzheimer Temporaneo (NAT), dedicato a persone affette da demenza di grado moderato - severo con gravi disturbi comportamentali. L'anziano non autosufficiente e la sua famiglia possono scegliere tra le RSA autorizzate e accreditate presso il Sistema Sanitario.


 

Modalità di convenzione delle case di riposo a Bologna

L'accesso convenzionato nella regione Emilia-Romagna, avviene attraverso domanda, da presentare al Servizio Anziani della ASL di competenza.

Per ottenere il regime di convenzione, è necessario presentare una domanda unica di ammissione, compilata o dal medico di medicina generale (MMG) o da quello ospedaliero, in caso di ricovero, da consegnare all’azienda sanitaria di competenza per valutazione dell’unità geriatrica. Sarà poi questo ente ad autorizzare l’ingresso convenzionato e l’accesso alla lista d’attesa.


 

Quanto costa un ricovero in RSA?

I costi per una struttura sanitaria assistenziale o per una struttura per anziani, solitamente si distinguono, a seconda delle zone di residenza:

ZONE IN ITALIA FASCE DI PREZZO MENSILE
NORD OVEST 1.500€ - 4.000€
NORD EST 1.500€ - 3.000€
CENTRO 1.500€ - 3.000€
SUD E ISOLE 900€ - 2.500€

Per una ricerca veloce e tempestiva di una casa di riposo nella tua zona di residenza, puoi compilare il formulario con tutte le necessità del tuo caro e ti aiuteremo a trovare quella più adatta.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto