Avvocato civilista esperti di diritto amministrativo

09 Maggio 2018 - Redazione

Vota

Voto 4 su 2 voti

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.

foto principale per articolo avvocato civilista diritto amministrativo foto principale per articolo avvocato civilista diritto amministrativo foto principale per articolo avvocato civilista diritto amministrativo

Rispetto ai più noti diritto civile e penale il Diritto Amministrativo ha per oggetto l’attività della Pubblica Amministrazione, e regola i rapporti con essa e gli altri soggetti dell’ordinamento.


Il Diritto Amministrativo è autonomo, in quanto ha regole proprie rispetto alle altre branchie del Diritto, è comune, in quanto si riferisce a tutti i soggetti dell’ordinamento, e attinge da atti o fatti (fonti) che possono essere primarie (quali, ad esempio, le Leggi del Parlamento, i decreti legislativi, le leggi regionali) o Secondarie (gli atti dei Ministri e del Governo, i Testi Unici ed i Codici, i Regolamenti, etc.).


Accanto al Diritto Amministrativo Nazionale c’è anche quello Europeo, tra le cui si annoverano i Trattati dell’Unione Europea, gli atti Tipici (i regolamenti, le direttive, le Decisioni e i pareri) e quelli Atipici (atti di autorizzazione e di concessione).


Per comprendere esattamente di cosa si occupa il diritto amministrativo è opportuno richiamare l’articolo 97 della Costituzione Italiana, che fa riferimento ai principi del “buon andamento e dell’imparzialità delle amministrazioni”, che devono agire perseguendo finalità di efficienza e di risparmio, e rifuggire da qualsiasi discriminazione nei confronti dei cittadini.


Altro concetto chiave è la differenza fra diritto soggettivo e interesse legittimo: il primo viene fatto valere nei rapporti fra privati cittadini, ma nel caso in cui sia coinvolta un’amministrazione l’interesse del singolo viene posto in secondo piano, dal momento che l’amministrazione persegue finalità superiori di interesse pubblico.
Per fare qualche esempio, si tratta di diritto amministrativo quando un cittadino impugna presso il TAR l’esito sfavorevole di un concorso pubblico, quando un’impresa contesta la regolarità dello svolgimento di una gara di appalto pubblico e quando, in generale, si fa riferimento a rapporti intercorrenti fra cittadino e pubblica amministrazione: lo diciamo a priori, agire per tutelare il proprio interesse legittimo in sede giudiziale è abbastanza oneroso!


Gli studi legali che offrono consulenza in diritto amministrativo si occupano di:
  • urbanistica e governo del territorio
  • espropriazioni
  • beni culturali e ambientali
  • diritto dell’Arte e della Cultura
  • opere pubbliche e infrastrutture
  • contratti pubblici
  • autorizzazioni e concessioni
  • appalti e concessioni di opere e servizi pubblici
  • appalti di forniture
  • servizi pubblici locali
  • operazioni coinvolgenti enti pubblici economici e società a partecipazione pubblica
  • rapporti di impiego con le amministrazioni pubbliche
  • servizi pubblici (sanità, istruzione, rifiuti, trasporti, energia, servizio idrico integrato).


I professionisti dell’area legale-amministrativa operano in sinergia con i professionisti dell’area del Diritto Civile e del Diritto Commerciale e Societario nell’elaborazione di soluzioni giuridiche fondate sull’analisi integrata dei profili pubblicistici, privatistici e di diritto processuale delle controversie, nonché degli aspetti economici ed organizzativi coinvolti: è per questo che vi invitiamo a sondare le competenze dei civilisti che contatterete come esperti di diritto amministrativo, e con il nostro form è quanto mai semplice, perché vi basta chiederlo esplicitamente ai professionisti in questione.

Richiedi Preventivi

Gratuitamente e in 1 solo minuto.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti al loro utilizzo in accordo alla policy sui cookie.    Leggi Policy
Accetto